DEApress

Saturday
Aug 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Sauro Cavallini in mostra a Ravenna

E-mail Stampa PDF

52434260_10215888220590898_7061749287796867072_n.jpg

“IL MESTIERE DELLE ARTI”:

LE OPERE DI SAURO CAVALLINI

IN MOSTRA A RAVENNA

Ci saranno anche le sculture in bronzo di Sauro Cavallini - l’artista spezzino di nascita, ma fiorentino d’adozione scomparso nel luglio del 2016 – ne “Il mestiere delle arti. Seduzione e bellezza nella contemporaneità”, la grande mostra d’arte collettiva che si inaugura negli spazi del Museo Nazionale di Ravenna il prossimo 15 febbraio (alle 18) e che proseguirà fino 29 maggio.

Nata da un’idea del Direttore del Polo Museale dell’Emilia Romagna, Mario Scalini, e con un titolo che trae ispirazione dal celebre film di Ermanno Olmi del 2001, la rassegna si pone l’obiettivo di “metter pace” tra arte e artigianato sotto l’egida della contemporaneità: “Perché a Ravenna – dice Scalini – per esempio i mosaici rappresentano da oltre duemila anni la contemporaneità, e sono ancora oggetto di un fervore artistico molto diffuso. Per questo l’organizzazione di una mostra capace di coniugare ‘seduzione e bellezza nella contemporaneità’ qui ha trovato un ambiente adatto”.

Curata da Ornella Casazza e dal Direttore del Museo Nazionale di Ravenna, Emanuela Fiori, la mostra propone una selezione di opere di artisti che spaziano non solo tra scultura e pittura, ma si allargano poi all’oreficeria e all’utilizzo di svariati materiali, dal bronzo alla ceramica, dal legno al vetro, dalla seta alle pietre dure.

E proprio il bronzo è stato uno dei materiali prediletti di Sauro Cavallini.

Infatti, dopo essere state ammirate lo scorso ottobre nella mostra antologica “Luce e ombra” - curata dal Centro Studi intitolato all’artista e ospitata nella Sala delle esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze - alcune sculture in bronzo di Sauro Cavallini dedicate ai temi della danza e degli animali, tanto cari al Maestro, sono state selezionate e saranno protagoniste anche in riva all’Adriatico.

Per quasi tre mesi e mezzo nel Museo Nazionale ravennate si potranno ammirare due opere particolarmente significative dell’attività artistica di Cavallini - il Gufo del 1981 e Passo a due del 1984 –, testimonianze di quanto fosse importante per lui la ricerca sul movimento. Le figure infatti volteggiano, fremono e si allungano armoniosamente nello spazio sfidando i limiti di un precario equilibrio e originando armoniose composizioni in cui il moto del corpo diventa emanazione del moto dell’anima.

La mostra “Il mestiere delle arti” sarà un’ottima occasione per ammirare - oltre alle opere di Sauro Cavallini - anche quelle di altri esponenti delle arti figurative, tra i quali Igor Mitoraj, Jean-Michel Folon, Giacomo Manzù, Mimmo Paladino, Ivan Theimer, Giuliano Vangi, Kan Yasuda, Pietro Cascella e Mario Ceroli.

La mostra sarà aperta dal martedì alla domenica, dalle 8.30 alle 19.30;

Info: www.polomusealeemiliaromagna.beniculturali.it.

Per ulteriori informazioni: Centro Studi Sauro Cavallini

Via XXV aprile n. 23, 50014 Fiesole (FI, tel. +39.335.7877373

www.saurocavallini.it; e-mail: art@saurocavallini.it.

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 15 Agosto 2019
Rassegna Stampa - Bianca Petrisor - 13 agosto alle ore 23:56 - A Brasilia la marcia di oltre 3.000 donne indigene, rappresentanti di circa 100 popoli, contro lo sterminio dei popoli nativi e la distruzione d...
Silvana Grippi . 14 Agosto 2019
Ferragosto al Museo Novecento di Firenze Il museo di piazza Santa Maria Novellarimane aperto al pubblico anche il 15 agosto dalle 11 alle 14 Firenze, 14 agosto 2019 comunicato stampa La cultura non va in vacanza, nemmeno il 15 di agosto. Per...
Silvana Grippi . 13 Agosto 2019
Oggi ricordiamo Simone Camilli - Reporter Agenzia Associated Press  (nato nel 1979 è morto il 13.08.2014) vittima di un conflitto ingiusto!   Simone stava documentando la situazione palesinese con la telecamera, quando è stato inves...
DEApress . 13 Agosto 2019
  FOTO D'ARCHIVIO - Gramsci e i primi confinati arrivati ad Ustica nel 1926   La Mostra sul confino politico a Ustica: un’occasione per un utile esercizio sulla Memoria   Già presentata a Ustica nel 2015, riproposta nel 2016 nel...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
Il silenzio deve essere rotto dalla commozione per l'Ignobile uccisione di gente che non poteva difendersi. Colpevoli: fascisti e nazisti.  Erano 560 anime - uomini, donne di cui bambini, giovani e anziani. Una strage di cui la memoria deve esse...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
Rebecca West, pseudonimo di Cicely Isabel Fairfield  nata a Londra nel 1892 e morta nel 1983, era di origine scozzese con un misto irlandese. E' stata una scrittrice e giornalista del XX secolo conosciuta soprattutto per i su...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
      La strada, la lotta, l'amore Letizia Battaglia, Tano D'Amico, Uliano Lucas Tre grandi temi e tre grandi fotografi in mostra a Castelnuovo Magra, dal 13 luglio al 13 ottobre 2019.-Orario di apertura-luglio e agosto:...
DEApress . 12 Agosto 2019
Volete collaborare con DEApress per diventare giornalista, fotografo/reporter o videomaker? Ci occupiamo di cultura e sociale fin dalla fine del novecento. Se avete idee e progetti scrivete a redazione@deapress.com  oppure...
DEApress . 12 Agosto 2019
  L'esercito marocchino invia carri armati e veicoli blindati nel sud del Sahara occidentale per provocare il Fronte Polisario. Notizie Wesatimes L'esercito marocchino reale ha inviato decine di carri armat...

Galleria DEA su YouTube