DEApress

Thursday
Jul 16th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Schönberg, Ravel e Weill alla Sala Orchestra del Teatro del Maggio

E-mail Stampa PDF

61790757_10216625405460059_8707744402467979264_n.jpg 61744474_10216625405540061_777955225985089536_n.jpg

Monica Bacelli e Claudio Marino Moretti

voce e pianoforte per un concerto ricco di suggestioni

lunedì 3 giugno ore 20

Sala Orchestra – Teatro del Maggio

Il mezzosoprano Monica Bacelli accompagnata al pianoforte da Claudio Marino Moretti si esibirà lunedì 3 giugno alle 20 nella Sala Orchestra del Teatro del Maggio in un concerto intimo e suggestivo. In programma Das Buch der hängenden Gärten op. 15 aus Das Buch der hängenden Gärten von Stefan George di Arnold Schönberg, Trois poèmes de Stéphane Mallarmé di Maurice Ravel e Trois chansons di Kurt Weill.

Arnold Schönberg - Das Buch der hängenden Gärten op. 15 aus Das Buch der hängenden Gärten von Stefan George

Quando compone nel 1908 i quindici Lieder su Das Buch der hängenden Gärten, Schoenberg aveva già da qualche anno abbandonato le certezze del sistema tonale diventando il paladino dell’avanguardia musicale. Tra le opere maturate in seno alla nuova estetica - che imponeva l’emancipazione della dissonanza e l’abolizione di ogni punto di riferimento tonale stabile - vi sono anche i Lieder op. 15, su testi poetici del Libro dei giardini pensili di Stefan George. L’incontro con la poesia visionaria ed ermetica di George invita Schoenberg a mettere in campo nuove possibilità espressive: il discorso musicale perde ogni legame con la tonalità e si smaterializza in un’atmosfera di rarefazione sonora e di distacco emotivo in cui la voce è chiamata a esprimersi con modalità lontane dalla tradizione, passando dal recitativo a frasi melodiche con salti vertiginosi.

Maurice Ravel - Trois poèmes de Stéphane Mallarmé

“Ho voluto trascrivere in musica le poesie di Mallarmé e particolarmente quel suo speciale preziosismo, tanto ricco di significati profondi.” Così si pronunciò Ravel dopo la creazione dei suoi Trois poème de Stéphane Mallarmé, sottolineando l’influenza esercitata dal poeta su una nutrita schiera di artisti tra cui anche il collega Debussy, che, come lui, nello stesso anno stava mettendo in musica le medesime liriche. Se l’ispirazione poetica giunge dal vate del simbolismo francese, quella musicale va ricercata invece nelle esperienze del Pierrot lunaire di Arnold Schoenberg e delle Trois poésies de la lyrique japonaise di Igor Stravinskij, opere delle quali Ravel adotta quasi lo stesso ensemble strumentale (voce, due flauti, due clarinetti, quartetto d’archi e pianoforte). Sull’onda del simbolismo di Mallarmé, Ravel sperimenta un linguaggio nuovo che accoglie sonorità pungenti, accordi dilatati, passaggi atonali e armonie dissonanti nella pur sempre elegante e raffinatissima scrittura.

Kurt Weill - Trois chansons

Con l’avvento della dittatura nazista i maggiori esponenti della cultura tedesca di origine ebraica furono costretti alla fuga. Tra loro anche vi era anche Kurt Weill che, dopo gli inizi accademici e la fortunata collaborazione con Bertold Brecht, si trasferisce a Parigi sperando di sfruttare la sua notorietà per guadagnarsi da vivere. Nella capitale francese è di gran moda il cabaret, un genere leggero che coniuga ritmi ballabili a un’intonazione del testo chiara, talvolta parlata o gridata, e che ha eliminato le barriere tra musica d’arte e musica popolare, essendo molto apprezzato e praticato anche da compositori di musica colta (tra cui Debussy, Poulenc, Satie). Le chanson di Weill in programma risalgono al 1934; le prime due, Complainte de la Seine e Je ne t’aime pas, su testi di Maurice Magre, furono composte per la cantante e attrice di cabaret Lys Gauty, mentre la terza, Youkali, fu composta per la pièce Marie Galante di Jacques Deval.

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Cosimo Biliotti . 16 Luglio 2020
Bici a noleggio, cibo a chilometro zero, birra artigianale e assistenti vocali, sono i settori in cui operano le startup innovative che mercoledì 15 luglio si sono presentate all’evento organizzato presso il giardino dello Chalet Fontana da BAN F...
Silvana Grippi . 16 Luglio 2020
Angelo Basone Angelo Basone è nato il 14 luglio 1948, giorno dell'attentato a Togliati ed è morto il 7 gennaio 2012. Operaio comunista, si era trasferito a Torino per lavorare alla Fiat negli anni caldi della lotta di classe, si iscrisse al Sindac...
Silvana Grippi . 16 Luglio 2020
Bobo Rondelli protesta, per la presenza di Susanna Ceccardi in campagna elettorale a Livorno, cantando la canzone Imagine.  
Silvana Grippi . 16 Luglio 2020
Silvana Grippi . 16 Luglio 2020
Continua il dramma delle inondazioni nelle regioni della Cina - Provincia di Anhui - Distruzione di varie case e nuovi disagi per la popolazione che si ritrova senza tetto. In allegato il video: https://youtu.be/HnZtyvX8pV8
Silvana Grippi . 16 Luglio 2020
Possibile che una bomba d'acqua possa creare un simile danno in una città come Palermo?  Si è possibile in qulunque città d'Italia, dato che non esistono previsioni vere e non c'è una protezione civile efficiente e veloce. Le città vanno...
Silvana Grippi . 15 Luglio 2020
    https://youtu.be/AJsG56mt8eo
Fabrizio Cucchi . 15 Luglio 2020
L'agenzia di stampa Ansa (1) riporta la notizia di un nuovo decesso nel CPR (Centro di Permanenza per il Rimpatrio) di Gradisca d'Isonzo (Gorizia). Si tratta di un cittadino albanese di 28 anni, che era soggetto a quarantena per la prevenzione del Co...
Fabio Nocentini . 15 Luglio 2020
. SOTTO LE STELLE NEL GIARDINO DI GIO' . Eventi e corsi estivi in un giardino privato in Via Bolognese, circondati dal verde delle colline di Firenze. Verranno rispettate le distanze di sicurezza e le vigenti norme anticontagio. I corsi sono ...

Galleria DEA su YouTube