DEApress

Tuesday
Nov 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il rumore dei segni: Mostra del fumetto politico alla biblioteca delle Oblate.

E-mail Stampa PDF

Dal 29 Novembre alle Oblate sarà in esposizione una mostra organizzata dall'Archivio SESSANTOTTO. La mostra indaga la trasformazione dei modelli di comunicazione non-convenzionale. L'idea alla base della mostra è guardare a quelle forme di comunicazione che si sono poste in rottura con l'esistente, un tentativo di rompere l'immaginario comune di una società civile pacificata. I modelli comunicativi proposti sono la storia di un movimento creativo, un tentativo di far emergere da quelle “faglie” apertesi nella tettonica sociale l'identità negata di chi vive sulle proprie le trasformazioni della società.

La mostra è divisa in tre sezioni, che ripercorrono l'evoluzione spazio-temporale delle principali tappe storiche della comunicazione non-convenzionale.

P1120740.jpg

 

Dalla storia di Hector Ostershiel e la sua opera di avanguardia, che ha prodotto un nuovo schema iconografico e simbolico. il suo lavoro più famoso è l'eternauta che con il suo carico di immaginario ha ispirato altre opere come il noto CortoMaltese di Hugo Pratt.

La seconda parte si concentra nella riscoperta della underground art degli anni 70, attraverso una raccolta di immagini pubblicitare e fanzine proprie del movimento del “sessantotto”

P1120739.jpg

La terza parte invece si stacca dal filone principale della mostra, cercando di indagare le forme più contemporanee di questa arte “di rottura”, ricostruendo le origini dei nuovi schemi di comunicazione, partendo dalle origini americane fino ad arrivare alle manifestazioni più "esplosive" di Atene.

P1120754.jpg

“Il murales nasce per vivere nella sua giungla urbana e lì morire prima o poi. Non per durare in eterno come la Gioconda”

La mostra verra inaugurata Martedi 29 Novembre alle ore 17, invece il 13 dicembre ci sarà la presentazione della sezione della mostra dedicata alla storia della comunicazione politica del movimento italiano del 68. 

Il 20 dicembre  ci sarà una presentazione dibattito in cui si parlera delle forme comunicative più attuali dai writers alla street art.

 

(Foto di Silvana Grippi -  DEAPRESS)

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 29 Novembre 2016 13:48 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

DEApress . 19 Novembre 2019
CRONACHE DALLA SHOAH FILASTROCCHE DELLA NERA LUCE DI GIUSEPPE MANFRIDI CON MANUELE MORGESE MUSICA DAL VIVO (TROMBA E PIANO-JAZZ)REGIA LIVIO GALASSI COLLABORATORE ALLA REGIA MANUELE MORGESE TEATRO GRAZIA DELEDDA MERCOLEDÌ, 20 NO...
DEApress . 19 Novembre 2019
DEApress . 19 Novembre 2019
Dialoghi leopardiani, sulla soglia dell’infinito 21 novembre 2019 – 14 maggio 2020 Sala Ferri, Palazzo Strozzi, h 17.30     In occasione del bicentenario della stesura de L'infinito il Gabinetto Vieusseux festeggia con un c...
DEApress . 18 Novembre 2019
  Paulo Freire divenne un educatore riconosciuto mondialmente per il lavoro d’alfabetizzazione degli adulti che si è successivamente consolidato come pratica e filosofia di un'educazione liberatoria. La sua proposta di alfabetizzazione partiv...
Silvana Grippi . 18 Novembre 2019
......
Silvana Grippi . 16 Novembre 2019
  In preparazione premiazione 30 novembre 2019   https://www.deapress.com/new-media/24024-festival-mediamix-2019-.html
DEApress . 16 Novembre 2019
                                                                     &...
Silvana Grippi . 16 Novembre 2019
Dal diario di viaggio di Silvana Grippi:Nord Africa:Algeria - “Durante il mio primo viaggio, sono stata temprata da una tempesta di sabbia. La difficoltà nell’attraversare le dune mi hanno fatto capire quanti sacrifici sono necessari per vedere luogh...
Silvio Terenzi . 15 Novembre 2019
Paola Massoni“ALKEMÈLIA” “Io credo in te” - Official HD È andato di scena lo scorso 9 Novembre all’Auditorium San Romano di Lucca il primo grande concerto di presentazione di questo primo disco di inediti firmato dalla cantante lirica Paola Masso...

Galleria DEA su YouTube