DEApress

Friday
Jan 24th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il giornalismo come libera espressione

E-mail Stampa PDF

Il web ha letteralmente rivoluzionato il nostro modo di pensare e di agire spesso purtroppo in negativo.

In appena poco più di un decennio abbiamo visto sparire dalle strade delle nostre città realtà che tanta importanza hanno avuto nella nostra vita.

Parliamo ovviamente di edicolanti, librerie, videonoleggi, negozi di musica letteralmente strozzati dal web.

Uno ad uno i bandoni sono stati abbassati ed i negozi chiusi.

Lo sappiamo bene, eppure niente è stato fatto per salvaguardare queste realtà ormai scomparse.

Ebbene, neppure la stampa su carta e le imprese editoriali sono rimaste immuni dinanzi all’attacco frontale del sistema digitale.

Al giorno d’oggi proliferano piattaforme online che si appropriano illegalmente dei contenuti della editoria legale per diffonderli gratuitamente e trarvi un profitto ingiusto spesso diffondendo anche fake news.

Si tratta in ultima analisi di “pirateria digitale” che, ha dichiarato il Comandante della Guardia di Finanza Giuseppe Zafarana, “spalanca praterie all’informazione fake, per sua natura gratuita, e dunque, in ultima analisi, finisce con l’attentare all’articolo 21 della Costituzione”.

Certo è di tutti l’auspicio che la stampa sia libera e realmente indipendente, ma lo slogan che “i giornali pubblicano solo ciò che vogliono veder stampato le grandi industrie o le banche, le quali pagano il giornale” coniato da Benito Mussolini, di cui oggi giorni si appropriano molti dei nostri politici, non può costituire l’arma che consente di schiacciare il pluralismo dell’editoria.

Perché nel pluralismo e nella libertà di pensiero risiede la democrazia, principio sancito dai nostri padri costituenti nell’art. 21 della Costituzione: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure”.

Ci permettiamo a questo punto di introdurre una importante ed ulteriore riflessione.

Se l’insegnamento e la divulgazione costituiscono un momento di libera espressione, appunto sancito dalla Costituzione, ben vengano, oltre alla editoria tradizionalmente intesa, anche e sopratutto i giornalisti che fanno volontariato e contribuiscono alla diffusione di una informazione vera, etica, libera ed indipendente. Pertanto non si possono considerare “ladri del web” tutti coloro che hanno la voglia ed il coraggio di manifestare la propria opinione in modo legale e rispettoso dei diritti altrui, non si può vietare la libera circolazione delle idee, opinioni e sperimentazioni. Il Giornalismo può essere gratis o pagato, perché è il giornalista che fa la differenza. Di esperienze in Italia ed all’estero ce ne sono molte e pertanto ricordiamo che l’agenzia di stampa Deapress, di proprietà della D.E.A. Onlus, nasce con l’intento, proposto dal Prof. Pio Baldelli, di contrapporre all’informazione la controinformazione, come difesa al Capitalismo imperante. Quello che succede con i social è una rivoluzione, come lo è stata la rivoluzione industriale.

Share

Ultimo aggiornamento ( Sabato 28 Settembre 2019 12:41 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Piero Fantechi . 23 Gennaio 2020
Prosegue la Settimana Palestinese all'Affratellamento Venerdì 24 Gennaio dalle ore 19.30 Aperitivo (contributo libero) e a seguire "Racconti di Viaggio" a cura delle delegazione dell'Associazione di Amicizia Italo-Palestinese che si è recata i...
Silvio Terenzi . 23 Gennaio 2020
Marcello Parrilli“Moderne Solitudini” “La resa” - Official HD Torniamo nella nostra terra toscana, torniamo tra le righe di questa scena di cantautori che ormai ci hanno abituato a grandi scritture e a contenuti tutt’altro che pop e scontati come...
DEApress . 23 Gennaio 2020
ASSOCIAZIONE ARCHEOSOFICA  SEZIONE DI SIENA  Dal 25 gennaio l’Associazione Archeosofica di Siena propone un ciclo di quattro conferenze ad ingresso gratuito che offrono una singolare lettura della città.  Fra arte e storia, un v...
DEApress . 23 Gennaio 2020
GIORNATA DELLA MEMORIA "DER BOXER", IN SCENA LA STORIA DI JOHANN TROLLMAN IL PUGILE ZINGARO CHE SFIDÒ IL TERZO REICH Di e con Michele Vargiu, dal 24 AL 26  gennaio a Roma al Teatro Kopo'...
DEApress . 23 Gennaio 2020
Segnaliamo l'articolo di Sara Munari sulla prossima biennale di fotografia femminile a Mantova. 16 GENNAIO 2020 / SARAMUNARI L’Associazione culturale La Papessa organizza la Biennale della Fotografia Femminile dal 5 a...
DEApress . 23 Gennaio 2020
Il Contrario di padre Sebastiano Mondadori Manni Editori  Presentazione venerdì 17 gennaio alla biblioteca Mario Luzi a Firenze, (via Ugo Schiff 8) ore 17. L'autore dialogherà, dopo una breve introduzione della giornalista fiorentin...
DEApress . 23 Gennaio 2020
        Accademia Toscana di Scienze e Lettere"La Colombaria...
Silvana Grippi . 22 Gennaio 2020
Gavinana: morta nei giardini di Via Gran Bretagna/ FOTO„Firenze - Siamo al secondo episodio di morti in strada in meno di un mese. Circa venti giorni fa un altro senzatetto di 49 anni fu trovato senza vita mentre dormiva sul marciapiede di via Santa ...
Silvana Grippi . 22 Gennaio 2020
 - Agenzia di stampa DEAonlus -    Divulgazione - Formazione - Comunicazione sociale DEApress è una redazione socialmente utile  che lotta per i diritti umani e una giusta informazione Crea iniziative,&nb...

Galleria DEA su YouTube