DEApress

Thursday
Oct 22nd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Difendiamo i prigionieri in Turchia

E-mail Stampa PDF

Nel 1920, con il Trattato di Sèvres, le potenze occidentali vincitrici della prima guerra mondiale si spartirono i resti del'Impero ottomano: il Kurdestan che fino ad allora era stato un paese geograficamete e linguisticamente ben delimitato venne diviso in quattro parti tra Iran, iraq, Siria e Turchia. Ancora oggi al popolo kurdo viene negato ogni diritto di unità e indipendenza a causa della enorme importanza strategica del suo territorio, dovuta sia alla particolare posizione geografica di ponte tra l'Europa e il Medio Oriente che alla posizione di ponte tra sottosuolo e soprattuto di acqua, petrolio, e minerali.

In Turchia risiedono i 2/3 della popolazione curda che la repressione in forma di dissenso e di rivendicazione della proprie identità è più dura: migliaia di villaggi distrutti, deportazioni di massa e processi, spartizioni sono all'ordine del giorno. In particolare nelle carceri la situazione è esplosiva: i prigionieri politici sono sottoposti a trattamenti disumani e privati persino del diritto di vedere i propri avvocati, molti hanno intrapreso lo sciopero della fame. Che hanno portato ad oltre 500 martiri. Tutto avviene in un paese membro della NATO assosciato alla Comunità europea e firmatario delle principali convenzioni internazionali in tema di ripspetto dei dirtti umani con la complicità dei governi europei che continuano a vendere amrmi per milioni di dollari. 
Esprimo la solidarietà della redzione per i prigionieri politici kurdi e turchi.   

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 05 Giugno 2020 19:23 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

DEApress . 21 Ottobre 2020
BOLIVIA ELEZIONI OTTOBRE 2020 Alla fine di una feroce polemica interna la Bolivia si appresta ad eleggere un presidente che dovrebbe continuare l’eredità di Evo Morales, che dopo i presunti brogli elettorali del 2019 si era rifugiato all’estero, su ...
DEApress . 21 Ottobre 2020
  Gio Molina "Artista Plástico"   Artista palestino plasma su arte en nopales, en Querétaro. Como calificas su obra del 1 al 10..... Artista palestinese plasma la sua arte in nopales a Querét...
Silvana Grippi . 20 Ottobre 2020
Un'atroce uccisione quella di Samuel Paty in Francia, colpevole solo perché in classe ha voluto spiegare la satira ai ragazzi. Il giovane professore è stato decapitato da un esaltato musulmano ceceno di 18 anni, Abdoulakh Abuyezidvich Anzorov. Samue...
Silvana Grippi . 20 Ottobre 2020
Bolivia: nessuno ne parla. Come mai non fa notizia?
Silvana Grippi . 20 Ottobre 2020
(ph. Giuseppe Varchetta)   E' morto Enzo Mari (un designer che ho amato molto in gioventù). Ora ci giunge la notizia che è morta anche la sua compagna Lea Vergine, geniale critica d'arte che definirfei fantastica e bellissima. Milano era ce...
Silvana Grippi . 20 Ottobre 2020
LA Rivista A si è diversificata da sempre per la bella impaginazione, la scelta degli articoli e per la disponibilità editoriale.  Un' uomo meraviglioso come Paolo Finzi che ha saputo dare un forte carattere alla Rivista A dove emergeva ...
DEApress . 20 Ottobre 2020
  “American gothic” icona pop dell’America di Grant Wood Spesso osservo questa opera emblematica ed ironica nella composizione (purtroppo ancora non ho ancora avuto il piacere di vederlo dal vivo) e cerco di capire chi sono i personaggi che ...
Silvana Grippi . 20 Ottobre 2020
Solidarietà  al popolo andino
Silvana Grippi . 20 Ottobre 2020
CROFUNDING PER LA LIBERTÀ DI STAMPA Cari lettori e lettrici eccovi i dati di oggi di  9 ottobre 2020 - Tot. visite: 32.289.980  - h. 9.14  n. 125 visitatori on line  17 ottobre - Tot. visite: 32.328.843 h. ...

Galleria DEA su YouTube