DEApress

Thursday
Apr 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Anteprima. Film: I MAESTRI DELL'ARCHITETTURA E DEL DESIGN di Enzo Zacchiroli

E-mail Stampa PDF

 

Giovedì 30 giugno, alle ore 17,

presso MAD Murate Art District in piazza delle Murate a Firenze

si terrà la presentazione e proiezione in anteprima assoluta del film:


I MAESTRI DELL’ ARCHITETTURA E DEL DESIGN: ENZO ZACCHIROLI
di Alberto Di Cintio
Il film è prodotto dall'Università degli Studi di Firenze-Laboratorio Multimediale e dal  Dipartimento di Architettura e alla prima interverranno:

Alessandra Petrucci, Rettrice Università degli Studi di Firenze

Anna Maria Matteucci, Prof.sa Emerita Università degli Studi di Bologna

Francesco Gurrieri, già Prof.re Ordinario Università degli Studi di Firenze

Alberto Di Cintio, Regista del film


Il film fa parte del progetto di ricerca I MAESTRI DELL’ ARCHITETTURA E DEL DESIGN, portato avanti dal’arch. Alberto Di Cintio per il Dip. di Architettura, che ha come obbiettivo l’indagine e l’analisi di un periodo dell’architettura contemporanea attraverso la documentazione e la rilettura critica dell’operato di grandi Professori e Architetti che si sono formati e  hanno operato a Firenze, contribuendo sia alla preparazione degli studenti, sia anche come teorici e fattivi ispiratori e creatori della produzione architettonica dei nostri anni. Dopo i film dedicati a Giovanni Klaus Koenig, Roberto Segoni, Mario Zaffagnini, Pierluigi Spadolini, Di Cintio ha lavorato su Enzo Zacchiroli (1919-2010).

Il film restituisce l’opera scientifica ed accademica di Enzo Zacchiroli e insieme rilegge un periodo storico dell’architettura italiana, ricco di progettualità e fermento creativo e culturale, nonché la sua profonda sensibilità e dedizione verso la missione  rivolta alle future generazioni.

Enzo Zacchiroli nasce a Bologna il 13 dicembre 1919, si iscrive alla Facoltà di Architettura di Firenze e si laurea con lode nel 1951. Nel 1958 apre uno studio di architettura, rinunciando alla carriera universitaria, per dedicarsi full time alla progettazione architettonica.

Progettista dalla versatilità poliedrica, mostra nella sua opera una predilezione per gli interventi di pubblico servizio dedicati all’attività didattica e di ricerca: realizza a Bologna, tra il 1959-60, la Johns Hopkins University (Premio IN/ARCH), l’Istituto di Statistica e la Biblioteca “Bigiavi” (1963-73) e a Siena trasforma il grande Ospedale psichiatrico in vari istituti universitari. Del 1972-79 sono le residenze, felicemente distribuite sulle colline di Arcavacata, per la nuova Università della Calabria. Da ricordare anche la sede del CNR a Bologna (1988-95). Negli edifici inseriti nei centri storici predomina l’uso del mattone, come nella sede dei Servizi Postali di Foligno (1979-85), per la Banca d’Italia a Siena (1986-93) e, nel convivere del moderno con l’antico, nella piazzetta realizzata accanto alle alte absidi gotiche della chiesa di San Domenico a Bologna (1981-85).

Fin dagli anni Sessanta Zacchiroli utilizza anche il cemento: a Bologna, l’Ingresso della Fiera (1972-74) e le Torri gemelle (1977-80), che rappresentano un parlante prototipo cui farà seguito il “Ventaglio” di Sassuolo (1980-86), complessi polivalenti in cui la presenza di negozi e uffici anima il contesto prettamente residenziale. Sempre in cemento è modellato lo spazio avvolgente della chiesa della Santa Croce a Casalecchio di Reno, ma in lui vive anche l’interesse per i nuovi materiali come nell’edificio dei Telefoni di Stato (1968-71) e nelle Officine ATC alle Due Madonne (1979-83). Ritorna al mattone accoppiato al vetro nelle lunghe facciate del complesso per uffici alla Dozza di Bologna (1992-95) e nel Palazzo di Giustizia di Torino progettato insieme al prof. Pierluigi Spadolini (1986-96). La volontà di rinnovare l’architettura e le sue funzioni emerge fortemente nell’edilizia sanitaria: il centro neuropsichiatrico Silvio Alvisi di Imola (Premio IN/ARCH 1969), è senza sbarre e cancelli. Costante l’attività dello studio per centri ospedalieri realizzati in numerose città dell’Emilia: a Bologna costruisce l’Ospedale Malpighi (1969-72), i padiglioni del Bellaria e restaura e amplia il Maggiore. 

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 28 Giugno 2022 16:38 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 17 Aprile 2024
Attraverso la dichiarazione dei redditi è possibile devolvere una quota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) senza oneri aggiuntivi per il contribuente, pertanto vi invitiamo a devolverlo al nostro Centro sociale e cu...
Silvana Grippi . 17 Aprile 2024
San Suu Kyi (Birmana) da oggi è fuori dal carcere: è stata trasferita ai domiciliari ma non si sa se è una misura cautelare o un fine pena. Si ricorda che San Suu Kyi ha settantanove anni e ha anche vinto un premio Nobel   
DEAPRESS . 17 Aprile 2024
Oggi scrivo la seconda parte della storia del Forte Belvedere.    Come avevo già anticipato, il Forte Belvedere quel anno era stato completamente riservato per oltre 30 giorni alla futura famosa holding casa di moda Hugo Bos...
DEAPRESS . 16 Aprile 2024
Mi sono trovata come ogni anno ad organizzare il compleanno alla mia bambina. Ricordo vivamente l’emozione quando siamo arrivati a festeggiare il suo primo anno di vita. Per questa data, insieme ad una giovane famiglia, abbiamo affittato una ludoteca...
Nima Shafiei . 16 Aprile 2024
how to save a dead friend "Tutti dicono che la Russia è solo per i russi. Non è vero, la Russia è per i depressi.". Con questo incipit si apre il documentario.al cinema la Compagnia di Firenze, e iniziata la proiezione del docufilm di  Marusya Syr...
DEAPRESS . 15 Aprile 2024
Storia vissuta direttamente . Il Forte Belvedere. Ebbene, anche il Forte Belvedere ho avuto la fortuna (o sfortuna) di conoscere. È stato costruito e finito alla fine del 500, da Ferdinando primo, figlio di Cosimo primo de Medici, per due motivi. Il ...
Fabrizio Cucchi . 15 Aprile 2024
Preoccupa la diffusione del virus Dengue in Europa. Complice il cambiamento climatico, nonchè l'enorme diffusione delle zanzare, che sono il principale "vettore" del virus, non più contrastate da piani programmatici governativi di dimensioni nazion...
DEAPRESS . 15 Aprile 2024
Riceviamo e pubblichiamo: Ha preso avvio il 14 aprile - secondo appuntamento dell’86 Festival del Maggio Musicale - con il concerto del mezzosoprano Teresa Iervolino accompagnata al fortepiano da Francesco Pareti il ciclo di cinque concerti “Sulle a...
Simone Fierucci . 15 Aprile 2024
17 Aprile 2024 09:30 - 21 Aprile 2024 20:00 XVIII edizione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia che si tiene dal 17 al 21 aprile. Il centro storico della città vedrà quasi 600 speaker provenienti da tutto il mondo, pronti ad...

Galleria DEA su YouTube