DEApress

Friday
May 24th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Centro Associazioni Culturali fiorentine aps comunica

E-mail Stampa PDF
Associazioni Culturali Fiorentine
 
COMUNICATO STAMPA
 
Il programma dall’11 al 17 settembre del festival è a cura di Centro Associazioni Culturali Fiorentine APS
Sant’Orsola, Villa La Petraia e la Basilica di SS. Annunziata, ecco i nuovi eventi del Festival delle Associazioni culturali fiorentine 
 
Convegni, mostre e visite guidate in luoghi affascinanti e inusuali della Città Metropolitana
Mercoledì 13 ore 18 presso il Complesso di Sant’Orsola, ex convento nel cuore della città rimasto chiuso al
pubblico per 40 anni e oggi al centro di un imponente progetto di rigenerazione urbana, in programma
l’incontro “Via Panicale verso il futuro” con Amici dei Musei di Palazzo Davanzati e Casa Martelli, Insieme
per San Lorenzo, Il Foyer-Amici della Lirica di Firenze sarà introdotto e coordinato da Francesca Fiorelli Malesci
 
Firenze, 9 settembre 2023 – L’archivio storico dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra, il
Complesso di Sant’Orsola, la Villa La Petraia, la Basilica della SS. Annunziata: sono solo alcuni dei luoghi
protagonisti del calendario di eventi in programma dall’11 al 17 settembre per la 3/a edizione del “Festival
delle Associazioni Culturali”. L’iniziativa organizzata da Centro Associazioni Culturali Fiorentine APS,
presieduto da Antonia Ida Fontana, è in corso fino al 21 settembre a Firenze e dintorni, proponendo
appuntamenti itineranti tra 30 luoghi affascinanti e inusuali che per l’occasione si riempiono di storia, arte,
letteratura e musica tra convegni, concerti, visite guidate e spettacoli. Il festival, interamente a ingresso
libero, è realizzata grazie al contributo di Estate Fiorentina del Comune di Firenze, Fondazione CR Firenze,
CESVOT, sponsor tecnico Unicoop. Moltissime le collaborazioni di più di 50 soggetti (programma
completo su www.associazioniculturalifirenze.org ).
Le visite guidate ripartono lunedì 11 settembre ore 14 e ore 15: protagonista è la Basilica della SS
Annunziata con gli Amici della Santissima Annunziata e a cura dell’Associazione Culturale Akropolis alla
basilica, al chiostrino e al chiostro grande. Grazie all’Accademia delle Arti del Disegno, sarà visitabile la
Cappella di San Luca, con gli Amici dei Musei e dei Monumenti fiorentini.
Mercoledì 13 ore 18, un’altra riscoperta: quella del Complesso di Sant’Orsola, ex convento nel cuore della
città rimasto chiuso al pubblico per 40 anni e oggi al centro di un imponente progetto di rigenerazione
urbana. L'incontro “Via Panicale verso il futuro” con Amici dei Musei di Palazzo Davanzati e Casa Martelli,
Insieme per San Lorenzo, Il Foyer-Amici della Lirica di Firenze sarà introdotto e coordinato da Francesca
Fiorelli Malesci. Previsti una serie di interventi a cura delle Associazioni Amici di Palazzo Davanzati e Casa
Martelli, Insieme per San Lorenzo e Artea/Storia, gruppo francese incaricato dalla Città Metropolitana di
Firenze per il progetto di recupero e riqualificazione dell’antico monastero, a partire dal futuro Museo
Sant’Orsola, con un programma di residenze artistiche, mostre temporanee e manifestazioni culturali. In
merito interverranno la curatrice del Museo Sant’Orsola Morgane Lucquet-Laforgue con “In attesa del
2025: Sant’Orsola un museo effimero e mutevole", Alessandro Savorelli con “Insieme per San Lorenzo e il
complesso di Sant’Orsola: la sfida per il riscatto del quartiere” e Francesca Fiorelli Malesci con “Sant’Orsola
e l’antico monastero di San Barnaba, due realtà a confronto”. A completare la giornata l’intermezzo
musicale a cura de Il Foyer-Amici della Lirica di Firenze.
E ancora, mercoledì 13 ore 14.30 e 15.30 al Palazzo Ridolfi con una visita guidata alla cappella affrescata e
ai laboratori di restauro dell’Istituto per l’Arte e il Restauro Palazzo Spinelli in doppio appuntamento con
l’Associazione “Per Boboli”. Avanti domenica 17 settembre alle 10 verso il Giardino di Villa Brewster per
 
“Firenze dall’alto. Un giardino sul colle di Bellosguardo” con gli Amici dei Musei Fiorentini Didattica,
l’Associazione Dimore Storiche Italiane ADSI-Toscana, Garden Club Firenze e l’Associazione Musicale
Fiorentina: in programma laboratori didattici e visite con attenzione particolare a famiglie e bambini, con
attività di pittura botanica per bambini e ragazzi a cura di Amici dei Musei Fiorentini Didattica. Alle 12, un
intervento musicale del Complesso Bandistico dell’Associazione Musicale Fiorentina diretto da Alessandro
Giusti.
Martedì 12 settembre, ore 16.30, è previsto l’incontro presso La casa del Mutilato con l’Associazione
Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra in ricordo di Divo Savelli: due saranno gli ospiti d’eccezione, ovvero
Zeffiro Ciuffoletti con il suo intervento “Il lascito della guerra: la sofferenza umana” e Emilio Capannelli
con “Le carte dell’ANMiG di Firenze: una fonte per la storia dell’Italia contemporanea” con un intermezzo
musicale a cura dell’Accademia degli Assetati diretta da Leonardo Pacini. Inoltre, parleranno di Savelli
Antonia Ida Fontana, presidente del Centro Associazioni Culturali Fiorentine, Alessandro Sardelli,
presidente ANMIG Firenze, e Ulisse Tramonti, presidente Amici dei Musei e dei Monumenti Fiorentini.
E ancora, un evento tutto sulla connessione tra arte e medicina quello nella splendida Villa Tornabuoni
Lemmi con Centro Turistico ACLI, Colline di Careggi quello previsto per giovedì 14 ore 16: introdurranno
l’incontro la direttrice generale Inail Toscana Anna Maria Pollichieni con l’intervento “L’attività istituzionale
Inail Toscana” e la responsabile del processo formazione Direzione regionale Inail Silvia Bianchini per
un’illustrazione storico-artistica di Villa Tornabuoni-Lemmi, con un saluto dell’Associazione culturale
colline di Careggi. Interverranno la storica della medicina Daniela Lippi e la storica dell'arte Giulia Coco.
Per la giornata è prevista inoltre una passeggiata nella villa e nel giardino all’italiana con il Gruppo dei
Mandolinisti fiorentini.
Avanti venerdì 15 settembre ore 16:15 con “Modelli culturali per lo sviluppo della pace tra i popoli a
Firenze” dell’Associazione Montecatini Cinema APS, Club per l’UNESCO di Firenze, Società Dante Alighieri
- Comitato di Firenze e Fondazione Angeli del Bello Onlus presso la Villa Medicea La Petraia. Partenza alle
16.15 con l’introduzione del presidente del Montecatini International Short Film Festival Marcello Zeppi e i
saluti istituzionali del direttore di Villa La Petraia Marco Mozzo e la presidente della Società Dante Alighieri
- Comitato di Firenze Isabella Gagliardi: intervengono il presidente TIAFF Trasimeno International Art Film
Festival Fabio Cancelloni, il presidente Club per l’UNESCO di Firenze Vittorio Gasparrini, il decano del Corpo
Consolare di Firenze Fabio Fanfani, il console generale del Senegal a Firenze Eraldo Stefani, il campus
director ESE European School of Economics Anna Salvini, l’artista visivo già direttore degli Istituti italiani di
cultura all’estero Alberto di Mauro e Alessandra Zecchi della fondazione Angeli del bello. A seguire
l’International Talk on Metaverse a cura dell’Istituto Universitario europeo e le università americane a
Firenze e Dance Arte Performance, con l’art dance performer Alessia Bolognini con coreografie di Junior
Company, scuole di ballo nazionali e di Firenze, con la curatela e la direzione artistica di Marcello Zeppi.
Presso il Lyceum Club Internazionale di Firenze sarà la Fortezza da Basso la protagonista della giornata di
sabato 16 settembre con l’Istituto Italiano Castelli e il Comitato Fiorentino per il Risorgimento.
L’appuntamento è alle 16.30 e vedrà gli interventi di Maurizio De Vita “Storia di un dominio e cronache di
recenti restauri: la Fortezza da Basso a Firenze” e “La fortezza da Basso e la Firenze militare negli anni del
Risorgimento” di Sergio Casprini, presidente del comitato Fiorentino per il Risorgimento, e lo storico
Giovanni Cipriani.
 
Da segnalare, inoltre, la mostra “Le buchette del vino in mostra” presso il Palagio di Parte Guelfa
visitabile dalle 10 alle 18 fino al 16 settembre e “Pinocchio 140x140”, la mostra per celebrare i 140 anni
dalla prima uscita del libro con protagonista il burattino più famoso del mondo, alla Biblioteca Nazionale
Centrale di Firenze, visitabile fino al 4 ottobre.
 
Il Centro Associazioni Culturali Fiorentine APS è stato fondato nel 1996 su progetto degli Avvocati Torricelli
e Speranza, con le finalità di promuovere la conoscenza, la tutela e la valorizzazione dei beni artistici e
culturali anche presso gli stranieri, contribuire alla formazione di un’opinione pubblica sempre più sensibile
alle problematiche del patrimonio artistico, favorire l’interscambio e la conoscenza fra culture diverse.
Obiettivo prioritario è la sinergia fra le Associazioni che operano in ambito culturale a Firenze. Le
organizzazioni che il Centro riunisce sono esempio di una galassia che vede entità storiche e altre più
recenti, espressioni tutte dell’attivismo culturale caratteristico della nostra città. Le oltre 40 Associazioni
aderenti operano in ambiti tematici diversi, dai beni culturali alla musica, dalla storia alla letteratura, e
forniscono così un ampio panorama della vita intellettuale, artistica e musicale di Firenze e svolgono una
funzione insostituibile quali serbatoi di memorie e di tradizioni da consegnare alle giovani generazioni.
Molte le iniziative, dalle pubblicazioni alle conferenze, ai concerti pensati anche per gli stranieri, dai corsi
per i soci al calendario on-line. Dal 2015, con l’intento di offrire una vetrina e di favorire la reciproca
conoscenza e la collaborazione fra le associate, viene organizzata annualmente la Settimana delle
Associazioni Culturali, che dal 2021 si è rinnovata in forma di Festival.
Ingresso gratuito per tutti gli appuntamenti
Info e prenotazioni
www.associazioniculturalifirenze.org
associazioniculturali.fi@gmail.com
 
Ufficio Stampa Chiarello Puliti & Partners
 
Sara Chiarello;
 
Francesca Corpaci +39 339 2439292; Luca Starita +39 393 0099111
 
press@chiarellopulitipartners.com

Share

Ultimo aggiornamento ( Sabato 09 Settembre 2023 10:59 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

DEAPRESS . 23 Maggio 2024
DAL 26 MAGGIO AL 21 LUGLIO 2024GIULIANO VANGI: IL DISEGNOa cura di Marco Fagioli e Nicoletta Ossanna CavadiniSpazio Officina, Chiasso[...]Dal 26 maggio al 21 luglio 2024 lo Spazio Officina ospita la mostra GIULIANO VANGI: IL DISEGNO, a cura di Marco ...
Silvana Grippi . 23 Maggio 2024
ph Silvana Grippi
Silvana Grippi . 22 Maggio 2024
   Comune di Firenze Quartiere 2 - Centro Socio-Culturale D.E.A.   XVIII Festival Mediamix Senza confini   Il Centro Socio-Culturale D.E.A. con il Quartiere 2 del Comune di Firenze, è lieto di comunicare l’organi...
DEAPRESS . 22 Maggio 2024
  XVIII Festival Mediamix Regolamento del concorso “Senza Confini” Requisiti di partecipazione: · Copia CD, Pendrive, posta o email · Scheda di partecipazione compilata in stampatello e firmata dall’autore. · Scheda tecnica dell’opera...
DEAPRESS . 21 Maggio 2024
Riceviamo e pubblichiamo   COMUNICATO STAMPA Nell'occasione sarà presentato il libro “Tiziano Terzani mi disse” di Jacopo StorniTiziano Terzani, serata omaggio nel suo quartiere natale Monticelli (Firenze)Nel ventennale della morte, un even...
Fabrizio Cucchi . 20 Maggio 2024
Riceviamo e pubblichiamo:"La cultura umanistica all’Università di Firenze, sette maestri raccontati da allievi e colleghiDue appuntamenti in Via Laura martedì 21 maggio nel programma del centenario dell’Ateneo L'eredità di Oreste Macrí, Arnaldo Pizzo...
DEAPRESS . 20 Maggio 2024
Il 6 luglio a Cesenatico mi verrà consegnato un premio: è una biennale arte visiva contemporanea. Due anni fa all'inizio del mio percorso ero alla biennale di Cesenatico con questo quadro, che è rimasto poi esposto tutta l'estate all'hotel Brixton ...
DEAPRESS . 20 Maggio 2024
  Riceviamo e pubblichiamo L’Associazione Novoli Bene Comune e l’Unità di Ricerca “Paesaggio, Patrimonio culturale, Progetto” del Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze Invitano la cittadinanza alla present...
Fabrizio Cucchi . 19 Maggio 2024
Il difficile processo di decolonizzazione non può dirsi ancora compiuto. Per non parlare qui dei fenomeni colonialistici che hanno preso piede negli ultimi 30-40 anni, molte aree del terzo mondo sono ancora direttamente sotto il completo e formale co...

Galleria DEA su YouTube