DEApress

Sunday
Jan 26th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Beppe Dettori: parlando di "@90"

E-mail Stampa PDF

Beppe Dettori
“@90”

dettori cover

“Monnalisa” - Video Ufficiale

Sono passati 20 anni e finalmente ha trovato una via di luce pubblica questo “nuovo” disco di Beppe Dettori prodotto e realizzato con Giorgio Corso nel 1998. E a parte il titolo scelto e scritto oggi, “@90”,  il resto del disco ci regala un pop rock italiano pulito e sincero anche nel cercare le soluzioni inglesi nelle liriche, originale del tempo, senza rimaneggiamenti ed editing di sorta. Pulito e sincero dunque: due parole importanti non solo nella carriera di Beppe Dettori ma anche in quel suo modo di realizzare i suoni e interpretarli vocalmente. “@90” restituisce quella comodità che non saprei esprimere in altro modo, non solo in brani on the road dal country facile come “Starò meglio” ma anche in scritture più scure e meno snelle come “Sha la la” si respira proprio quella coerenza che rende dovuto e naturale ogni passaggio. Il grande pop italiano… poco altro da dire.

Spesso mi dicono che la musica sarda, fatta eccezione per qualche grande progetto nazionale (pochissimi in realtà), restasse confinata nell’isola. È così?
Si! In linea di massima è così! Anche se in Sardegna vi sono una serie di talenti strepitosi e voci uniche che aspettano solo un’occasione per spiccare il volo.

Questo disco che ritroviamo soltanto oggi è figlio di un’Italia pop di anni più fortunati di questo. E invece la Sardegna come ha influito?
La sardegna ha influito per il fatto che abita in me e ha sempre abitato in me, anche se avessi cantato soul o funky sarebbe uscita quella componente identitaria che sta in me nel mio DNA e per cui ne vado molto fiero. Ringrazio Dio per avermi fatto nascere in un paradiso come la Sardegna. Con le sue contraddizioni e bellezza, tradizioni e aperture alle novità in attracco al porto.

Anni più fortunati per la cultura e la musica, dicevamo. Se fosse uscito negli anni ’90, non pensi che avrebbe avuto una vita che oggi immeritatamente vede solo passare?
SI! Avrebbe avuto lo spazio giusto che avrebbe meritato di avere. Ma forse dava fastidio, allora, ad altre cose, magari simili. Il rammarico è di non aver insistito abbastanza nel trovare il produttore o manager giusto che credesse in questa “possibilie collocazione” nello spazio musicale italiano.

Riascoltando e ripensandoci. Rammarico? Nostalgia? Qualche rancore?
Tutti e tre!  Ma visti con un’altra luce, quella della maturità e dell’essenzialità. Cioè: abbiamo fatto una figata e ne andiamo fieri.(figata a realizzarlo e figata a pubblicarlo).

Altri importanti elementi e personaggi di questa produzione? Qual è stato un altro ingrediente che ha permesso l’esistenza di questo disco?
È stata UNDAS edizioni musicali, Vinile e Pirames international e anche l’altoparlante che hanno permesso la pubblicazione e la divulgazione del prodotto.

E oggi? Che faccia avrebbe avuto secondo te se fosse stato concepito oggi? Ma la domanda è: oggi si sarebbe potuto concepire?
No, o almeno non qui in Italia. Avessi 35 anni in meno, oggi, non sarei di certo qui, ma minimo da dieci anni negli USA o dall’altra parte del mondo, dove si ha più rispetto ed attenzione per l’arte, per la tradizione ed Evoluzione della stessa. L’amarezza è che l’ITALIA terra di cultura e arte sia soffocata da stupidità e ignoranza e cecità per la bellezza nella quale viviamo quotidianamente… e qui, purtroppo mi si gonfia il cuore di lacrime.

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 25 Gennaio 2020
Donna dogon che mi ha svelato i segreti delle stelle nel cielo  foto silvana grippi   
DEApress . 24 Gennaio 2020
TEATRO DI RIFREDI da martedì 28 gennaio a domenica 2 febbraio(feriali ore 21 – domenica ore 16:30) Tedavi ‘98 CAMERINI scritto e diretto da    Alessandro Riccio con  Miriam Bardini, Maravillas Barroso, Cele...
DEApress . 24 Gennaio 2020
Invito al prossimo incontro per la       ‘Piccola opera nella valle del torrente Terzolle’    giovedì 30 gennaio alle 17 all’SMS di Serpiolle.     Segnaliamo anche questa opportunità di escu...
DEApress . 24 Gennaio 2020
RONINIL “BRUTO MINORE TOUR” FA TAPPA A ROMASABATO 25 GENNAIO IN CONCERTO AL “FANFULLA 5/a”ore 22.00 – ingresso con tessera Arci   Sabato 25 gennaio il “BRUTO MINORE TOUR” dei RONIN farà tappa a ROMA. La band, infatti, suonerà al Circolo Fanf...
Piero Fantechi . 23 Gennaio 2020
Prosegue la Settimana Palestinese all'Affratellamento Venerdì 24 Gennaio dalle ore 19.30 Aperitivo (contributo libero) e a seguire "Racconti di Viaggio" a cura delle delegazione dell'Associazione di Amicizia Italo-Palestinese che si è recata i...
Silvio Terenzi . 23 Gennaio 2020
Marcello Parrilli“Moderne Solitudini” “La resa” - Official HD Torniamo nella nostra terra toscana, torniamo tra le righe di questa scena di cantautori che ormai ci hanno abituato a grandi scritture e a contenuti tutt’altro che pop e scontati come...
DEApress . 23 Gennaio 2020
ASSOCIAZIONE ARCHEOSOFICA  SEZIONE DI SIENA  Dal 25 gennaio l’Associazione Archeosofica di Siena propone un ciclo di quattro conferenze ad ingresso gratuito che offrono una singolare lettura della città.  Fra arte e storia, un v...
DEApress . 23 Gennaio 2020
GIORNATA DELLA MEMORIA "DER BOXER", IN SCENA LA STORIA DI JOHANN TROLLMAN IL PUGILE ZINGARO CHE SFIDÒ IL TERZO REICH Di e con Michele Vargiu, dal 24 AL 26  gennaio a Roma al Teatro Kopo'...
DEApress . 23 Gennaio 2020
Segnaliamo l'articolo di Sara Munari sulla prossima biennale di fotografia femminile a Mantova. 16 GENNAIO 2020 / SARAMUNARI L’Associazione culturale La Papessa organizza la Biennale della Fotografia Femminile dal 5 a...

Galleria DEA su YouTube