DEApress

Saturday
Aug 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Lorenzo Orsetti è ancora in Siria

E-mail Stampa PDF

Perché il corpo di Lorenzo Orsetti, ucciso in combattimento dall'Isis, è ancora in Siria?

IMG-20190320-WA0009.jpg

Lorenzo abitava e viveva a Firenze, aveva 33 anni e aveva scelto di andare ad aiutare la gente comune, come volontario nelle zone di guerra del Rojava. Successivamente, come tanti giovani,  aveva aderito alla lotta a fianco delle milizie curde e alle operazioni belliche in quella zona.  Alessandro Orsetti, il padre, chiede continuamente il rientro della salma e aspetta dalle autorità un segnale per poter seppellire suo figlio vicino casa. Il Consolato italiano non ha ancora risposto ai familiari sulla restituzione del corpo martoriato che si trova in Siria. Pertanto la famiglia chiede cosa sta succedendo e perché le trattative durano così tanto.  La scelta estrema di "Orso" che da Firenzse è andato a combattere nelle file delle milizie curde (Ypg)  contro gli Jihadisti dello stato islamico dovrebbe avere tutti gli onori richiesti durante una manifestazione a Rifredi (quartiere di Firenze dove abitava) sia dalla cittadinanza fiorentina, da varie associazioni, rappresentanti politici e organismi internazionali. 

Domani 25 aprile, Alessandro Orsetti  parteciperà alle iniziative dell'importante giornata che in ricordo dei partigiani celebra la liberazione dell'Italia dal nazifascismo. A Lorenzo, cobattente, nuovo partigiano va tutta la  nostra gratitudine. 

Share

Ultimo aggiornamento ( Sabato 27 Aprile 2019 10:33 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 15 Agosto 2019
Rassegna Stampa - Bianca Petrisor - 13 agosto alle ore 23:56 - A Brasilia la marcia di oltre 3.000 donne indigene, rappresentanti di circa 100 popoli, contro lo sterminio dei popoli nativi e la distruzione d...
Silvana Grippi . 14 Agosto 2019
Ferragosto al Museo Novecento di Firenze Il museo di piazza Santa Maria Novellarimane aperto al pubblico anche il 15 agosto dalle 11 alle 14 Firenze, 14 agosto 2019 comunicato stampa La cultura non va in vacanza, nemmeno il 15 di agosto. Per...
Silvana Grippi . 13 Agosto 2019
Oggi ricordiamo Simone Camilli - Reporter Agenzia Associated Press  (nato nel 1979 è morto il 13.08.2014) vittima di un conflitto ingiusto!   Simone stava documentando la situazione palesinese con la telecamera, quando è stato inves...
DEApress . 13 Agosto 2019
  FOTO D'ARCHIVIO - Gramsci e i primi confinati arrivati ad Ustica nel 1926   La Mostra sul confino politico a Ustica: un’occasione per un utile esercizio sulla Memoria   Già presentata a Ustica nel 2015, riproposta nel 2016 nel...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
Il silenzio deve essere rotto dalla commozione per l'Ignobile uccisione di gente che non poteva difendersi. Colpevoli: fascisti e nazisti.  Erano 560 anime - uomini, donne di cui bambini, giovani e anziani. Una strage di cui la memoria deve esse...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
Rebecca West, pseudonimo di Cicely Isabel Fairfield  nata a Londra nel 1892 e morta nel 1983, era di origine scozzese con un misto irlandese. E' stata una scrittrice e giornalista del XX secolo conosciuta soprattutto per i su...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
      La strada, la lotta, l'amore Letizia Battaglia, Tano D'Amico, Uliano Lucas Tre grandi temi e tre grandi fotografi in mostra a Castelnuovo Magra, dal 13 luglio al 13 ottobre 2019.-Orario di apertura-luglio e agosto:...
DEApress . 12 Agosto 2019
Volete collaborare con DEApress per diventare giornalista, fotografo/reporter o videomaker? Ci occupiamo di cultura e sociale fin dalla fine del novecento. Se avete idee e progetti scrivete a redazione@deapress.com  oppure...
DEApress . 12 Agosto 2019
  L'esercito marocchino invia carri armati e veicoli blindati nel sud del Sahara occidentale per provocare il Fronte Polisario. Notizie Wesatimes L'esercito marocchino reale ha inviato decine di carri armat...

Galleria DEA su YouTube