DEApress

Sunday
Nov 27th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Perché la comunicazione internazionale non comunica?

E-mail Stampa PDF

Martedì, 17 Aprile 2012 dalle ore 14.00 alle ore 16.30 - Convegno "perché la comunicazione internazionale non comunica?" presso la Sala Fallaci della Provincia di Firenze in Via Ginori 10.

Partecipanti: l'Associazione dell Stampa Toscana, l'Associazione Funzionari senza frontiere e l'Associazione Euro-African Partership.

Pubblicato su www.provincia.fi.it

"La Toscana guarda con crescente interesse all'Africa Sub-Sahariana: sono 8 le province e 36 i comuni (tra i quali Firenze, Livorno, Massa, Pisa e Siena) impegnati in progetti di cooperazione internazionale soprattutto con il Burkina Faso e il Senegal, ma anche con il Ghana, il Mali e il Niger. Gli interventi toscani mirano ad assicurare alle popolazioni l'uso dell'acqua, a mettere in funzione la democrazia locale e il decentramento, a favorire lo sviluppo dei territori, a rafforzare la formazione e la sanità.

Sono questi i dati che emergono dall'ultima indagine sulle iniziative di cooperazione della Toscana, che non si limitano più alla realizzazione di progetti, ma sono passate alla costruzione di veri e propri partenariati tra comunità locali: i cittadini toscani e la società civile regionale sono così impegnati direttamente, non più solo tramite le ONG o le sezioni regionali di associazioni internazionali e nazionali, ma dando vita a gruppi e associazioni per seguire le iniziative di cooperazione e di solidarietà.

Il comune toscano che vanta il record di questi rapporti è Tavarnelle Val di Pesa, che vanta un lunghissimo elenco di partner. Cominciano però ad emergere anche concentrazioni territoriali che affrontano la cooperazione in forma associata: è il caso del Circondario Empolese-Valdelsa, dei comuni del Valdarno tra Firenze e Arezzo, del Comitato della cooperazione della Bassa Val di Cecina tra Livorno e Pisa. Ma il grosso della cooperazione toscana si sviluppa lungo il corso dell'Arno, con due appendici che si prolungano sulla costa e nel Senese. 

L'importanza di queste attività impone però di fare i conti con un annoso problema: quello della difficoltà a comunicare questo fenomeno, in modo da farlo uscire dalla clandestinità informativa, dove parrebbe essere stato finora confinato, un po' per la scarsa propensione a comunicare da parte degli operatori, ma anche, forse, per una certa disattenzione dei media. Per questo l'Associazione della Stampa Toscana, l'Associazione Funzionari senza frontiere e l'Associazione Euro-African Partnership hanno deciso di avviare un dialogo con gli operatori della comunicazione, partendo da un seminario sul tema "Perché la comunicazione internazionale non si comunica? Giornalisti e attori della cooperazione a confronto"

------------------------------------

"Un incontro come questo è un primo passo verso la comunicazione internazionale e ognuno deve sviluppare questo tipo di approccio per meglio capire i nuovi fenomeni del giornalismo per sviluppare le proprie capacità di lettura del  nostro contemporaneo che con con tutti i problemi e contrasti socio-economici potrebbe portarci alla deriva.
Non dobbiamo essere tante isole culturali separate ma un unico globo (con intenti doveri/diritti comuni) dove effetti e cause vanno comunicate per contrastare e lottare contro le nuove povertà, contro ogni guerra vista come soluzione dei conflitti e "iniziare conoscere" per "creare sviluppo sociale".
Questa mia riflessione non è riconoscimento della globalizzazione ma partecipazione alla localizzazione per il recupero e il  rispetto dei diritti umani." Silvana Grippi/Editorialista DEApress

Share

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 18 Aprile 2012 09:12 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 26 Novembre 2022
Torino, sabato 26 novembre, alle 17, alla Libreria Belgravia (Via Vicoforte 14/d): “Per tutte, per ciascuna, per tutti per ciascuno - Canti contro la guerra dell’Italia agli ultimi”. Discuteremo del libro con Sami Hallac (Unione Democratica Arabo - ...
DEAPRESS . 26 Novembre 2022
  L'Associazione Novoli Bene Comune e la Casa Editrice D.E.A. presentano: Presentazione del libro "La storia infinita, l'Urban Center di Novoli" di Alberto di Cintio. Presso Le Murate, Caffè Letterario   Interverranno: L'autore Albe...
Silvana Grippi . 26 Novembre 2022
Eccovi il Nuovo supporto per l'archivio, l'Agenzia di Stampa e le pubblicazioni DEA. Accettiamo proposte e articoli. Per inviare progetti e ordinare libri scrivete a redazione@deapress.com   
DEAPRESS . 25 Novembre 2022
Sabato 26 Novembre presso il csa Next-Emerson (Via di Bellagio 15, Firenze), presentazione del libro di Gabriele Lugaro "La cattiva strada - Storia del pensiero educativo libertario". Seguiranno concerti.
Silvana Grippi . 25 Novembre 2022
    Il “no” dell’Università di Firenze alla violenza contro le donne La comunità Unifi in piazza SS. Annunziata per l’iniziativa per la Giornata internazionale L’Università di Firenze ha ricordato oggi, in occasione della ...
DEAPRESS . 24 Novembre 2022
Riceviamo e pubblichiamo:"Al Centro d'arte contemporanea XNL Piacenza inaugura una mostra dedicata all'artista Sonia DelaunaySul vestito lei ha un corpo. Note su Sonia Delaunay di Meris Angioletti e Ulla von Brandenburga cura di Paola NicolinDurata: ...
Silvana Grippi . 24 Novembre 2022
Silvio Terenzi . 23 Novembre 2022
Folkatomik "Polaris" "Quant'ave" - Official Video Un innesto di elettronica dentro scheletri dell'antichità. Canzoni della tradizione del sud Italia, spesso arrivate sino ad oggi solo per tradizione vocale, ripresi e prodotti non solo con ...
DEAPRESS . 23 Novembre 2022
Presentazione del libro di Marco Rossi: "Il rovescio della guerra - Psichiatria militare e "terapia elettrica" durante il primo conflitto mondiale". Domenica 4 Dicembre presso il Next-Emerson.

Galleria DEA su YouTube