DEApress

Wednesday
Oct 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il nostro pianeta, le sue risorse e la scienza

E-mail Stampa PDF

Superata ormai da lungo tempo la teoria secondo la quale la Terra sia nata assieme al genere umano, oggi possiamo dire che il nostro pianeta ha circa 4,54 miliardi di anni.

La Terra ha un’età antichissima, vive da prima dell’uomo e continuerà a farlo anche dopo la sua scomparsa, la quale, traendo spunto dalle riflessioni di Gianfranco Bologna, direttore scientifico del WWF Italia, avverrà ragionevolmente presto se l’uomo continuerà a sfruttare e depauperare, senza sosta e senza mai rigenerarle, le risorse necessarie al sostentamento, dato che l’essere umano è notoriamente ed indiscutibilmente autolesionista!

I piani di azione per la difesa dell’ambiente - redatti fino ad oggi - sono rimasti lettera morta e nessun governo ha mai adottato misure serie e sistematiche per la tutela dell’ambiente in cui viviamo. Come se questo non ci riguardasse affatto! Come se gli uomini non fossero ciò che sono, ovvero vampiri che succhiano il sangue del pianeta fino ad esaurirlo. Ma il pianeta, senza l’uomo, può rigenerarsi e lo farà, non vi è alcun dubbio su questo.

La fame nel mondo esiste non perché manchino le risorse ma perché queste sono distribuite in modo assolutamente iniquo, ad esclusivo vantaggio dei paesi più ricchi.

Si tratta in buona sostanza di un problema politico e poco importa se la cieca corsa degli stati più ricchi all’accumulo di denaro e potere provoca la morte di migliaia e migliaia di persone che hanno avuto la sfortuna di nascere in paesi poveri e spesso oppressi.

Iniquità che, in termini di distribuzione delle risorse, si riproduce all’interno degli stessi stati, di cui beneficiano invariabilmente le classi più ricche a discapito di quelle indigenti o sfruttate.

Se gettiamo uno sguardo al futuro che poi ormai tanto futuro non è, allora possiamo capire che sì, è vero, la scienza e la tecnologia possono incrementare la produzione dell’agricoltura; ma anche che entrambe rimarranno ovviamente armi e strumenti nelle mani dei paesi più ricchi.

La realtà è che, purtroppo, al sistema economico internazionale non importa un bel niente dell’ambiente e delle generazioni che verranno: se non vi sarà una decisa inversione di tendenza il genere umano decreterà da solo la fine della sua stessa specie.

Quindi mi auguro che ogni paese del mondo faccia la sua parte pienamente coivolto nella salvezza del pianeta.

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 08 Ottobre 2019 12:22 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvio Terenzi . 23 Ottobre 2019
CISCO"INDIANI & COWBOY" "L'ERBA CATTIVA" - Official HD Torna in scena, discografica si'intenda, il grande Stefano "CISCO" Bellotti, storica voce dei Modena City Ramblers... una storia importantissima per quelli che come me hanno vissuto un'intera...
Antonella Burberi . 23 Ottobre 2019
Jim Dine - White gloves 4 Wheels 2007 smalto a base olio e carboncino su legno 207x148x61 cm Firenze, Villa Bardini - Dal 22 ottobre al 22 marzo, oltre 50 opere tra sculture in legno, ferro e cartapesta, dipinti, bronzi ma anche foto e video. P...
Silvana Grippi . 22 Ottobre 2019
«Le guerre sono le attività umane più stupide e costose; il mio Paese, gli Stati uniti, ne ha fatte molte, violando il diritto internazionale e la Carta delle Nazioni Unite; le guerre sono un atto volontario, una scelta che è dunque possibile evitare...
DEApress . 21 Ottobre 2019
Riceviamo e pubblichiamo da Medici per i diritti umani : "LA CATTIVA STAGIONERapporto sulle condizioni di vita e di lavoro dei braccianti nella Capitanata Foggia, 21 ottobre 2019 – Medici per i Diritti Umani (MEDU) ha presentato oggi, presso l’Audi...
Silvana Grippi . 21 Ottobre 2019
CALENDARIO Teatro della Pergola 24 ottobre – 3 novembre | (ore 20:45, domenica ore 15:45; riposo lunedì 28 ottobre) Fondazione Teatro della Toscana in coproduzione con Teatro Stabile di Torino, Teatro Biondo di Palermo Gabriele Lavia...
Silvana Grippi . 21 Ottobre 2019
Presentazione dei  Festival dei Popoli a Firenze foto di silvNa grippi      
DEApress . 21 Ottobre 2019
Il Festival dei Popoli, Festival Internazionale del Film documentario riapre i battenti. Dal 2 al 9 novembre va in scena la 60esima edizione della rassegna cinematografica che racconta diversi popoli e culture. teaqtro dell'evento sarà prin...
Silvio Terenzi . 21 Ottobre 2019
VALENTINA GULLACE"La mia stanza segreta" "La responsabilità di te" - OFFICIAL HD L'abbiamo conosciuta sul grande schermo, in teatro e tanto altro... ma oggi la storia di Valentina Gullace passa per la musica dallo spiccato taglio Jazz, mescolando...
Silvana Grippi . 21 Ottobre 2019
Comune di Firenze -  Consiglio di Quartiere 2 e Centro socioculturale D.E.A. presentano la XIII Edizione FESTIVAL MEDIAMIX  "In viaggio" - Arte e Ambiente Letteratura - Arte - Cortometraggi & Fotoreportage   Il pr...

Galleria DEA su YouTube