DEApress

Friday
Sep 30th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La guerra continua anche nel giorno della parata a Mosca

E-mail Stampa PDF

L'annuale parata della vittoria a Mosca, in commemorazione della vittoria nella seconda guerra mondiale è stata "in tono minore" rispetto alle aspettative. Molti temevano un allargamento del conflitto o comunque qualche brutta novità.

Sembra invece che, per citare quanto ha scritto l'Ansa : "Il governo russo non ha cancellato oggi solo l'esibizione aerea prevista sui cieli di Mosca per le celebrazioni della Giornata della Vittoria, ma anche quelle che erano state programmate nelle principali città in tutto il Paese, incluse San Pietroburgo e Rostov-on-Don" (1). Il discorso ufficiale di Putin sembra sia stato "in tono moderato". La Russia avrebbe reagito a una minaccia alla Crimea. No a una guerra globale. Assente dalla sfilata la famigerata lettera Z.

Ovviamente il suo omologo ucraino ha "compensato" con "rinnovato ardore bellico". Sempre secondo l'Ansa avrebbe dichiarato: "Molto presto ci saranno due Giorni della Vittoria in Ucraina. E qualcuno non ne avrà nessuno". E "Non ci sono catene che possano legare il nostro spirito libero. Non c'è occupante che possa mettere radici nella nostra terra libera. Non c'è invasore che possa governare il nostro popolo libero. Prima o poi, vinceremo". (2)

In questo momento sembra che un accordo diplomatico per far cessare la guerra sia molto lontano. Zelensky nei giorni scorsi  si è -implicitamente- detto disponibile a non affrontare il nodo dello status della Crimea, che la Nato non è disposta a riconoscere alla Russia, ma per Putin un ritorno allo "status quo ante" è certamente ancora inaccettabile. La strategia americana è quella di impantanare la Russia in un conflitto di durata che Putin non può vincere. E se il premier ucraino si dimostra accondiscendente ai desideri dell'Occidente è probabile che un domani ci sia una qualche forma di "piano Marshall", ma se costui "riservasse sorprese" nei confronti di Biden & associati, è ovvio che un domani i soldi per ricostruire non ci saranno. E questo i capitalisti ucraini che sostengano il governo ucraino, non lo possono accettare, dopo tutte le spese sostenute. La Russia ha dimostrato di non avere i mezzi nè gli uomini per una vittoria "convenzionale" e ciò rende purtroppo prevedibile che, trovandosi "alle corde" ricorra a mezzi ancora più drastici. Gli oligarchi russi sono i più grandi sostenitori del "partito della guerra" e lo saranno sempre di più, dato che ogni guerra arricchisce chi possiede le fabbriche di armi. Ogni giorno che passa si alza il conto delle vittime, e diventa più probabile un allargamento del conflitto, anche solo "per sbaglio". 

Sul campo il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, oggi a Odessa è scampato ad un attacco missilistico (3). Ma a parte ciò, sembra (perchè la propaganda delle due parti oscura ogni possibile obbiettività) che non ci siano state grosse novità "sul campo". Solo il "normale orrore" della guerra.


Fabrizio Cucchi /DEApress

(1) https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2022/05/09/ucraina-a-mosca-la-parata-per-il-giorno-della-vittoria.-putin-no-allorrore-di-una-guerra-globale_df0c85af-b8f6-4179-8ca3-0c540d1a393f.html
(2) https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2022/05/09/zelensky-putin-come-hitler-e-maledetto-dai-suoi-avi_bfa5697b-08a6-4e29-9aea-8832d9bb04ab.html
(3) https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2022/05/09/michel-a-odessa-costretto-a-ripararsi-in-un-rifugio_cccca955-3663-414d-9d26-1652350a046d.html

Share

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 09 Maggio 2022 19:01 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 29 Settembre 2022
Abbiamo bisogno di voi! L'Archivio DEA contiene:  Mostre, Depliants, Foto, Volantini, Foto, Fumetti Presentazione degli artisti, Libri e Riviste prodotte fin dal 1987 ad oggi. Il materiale cartaceo (organizzato dal 1987) sarà visibile dal...
DEAPRESS . 29 Settembre 2022
  LA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI - Bright Night 2022   ARTICOLO di CRISTINA FONTANELLI     SAPERE E’ POTERE. Con successo di pubblico prosegue anche a Firenze  la Notte dei ricercatori, iniziativa culturale mir...
DEAPRESS . 29 Settembre 2022
RUBRICA EVENTI IN TOSCANA a cura CRISTINA FONTANELLI   Fra gli eventi del 29/09/2022 segnaliamo che a Pisa al PALAZZO BLU (Lungarno Gambacorti 9) ha luogo il   seguente evento a ingresso libero Arte e psichiatria. Il caso di Edvard ...
DEAPRESS . 28 Settembre 2022
LA COLOMBARIA SCIENZA E CIVILTÀ La casa della cultura di tutti e per tutti L'ARCHIVIO L'Archivio della Colombaria è composto dai materiali prodotti dall'Accademia e da documenti, manoscritti, disegni, e stampe ginti in Colombaria per lasciti, do...
DEAPRESS . 28 Settembre 2022
FESTA GIAPPONESE D'AUTUNNO - AKIMATSURI Dal 1 al 2 Ottobre si terrà a Firenze la festa giapponese d'autunno anche detta "Akimasuri", dove si svolgeranno laboratori di arti tradizionali, un mercatino giapponese e, rispetivamente il primo e secondo gi...
DEAPRESS . 28 Settembre 2022
Fiera della ceramica Dal 01/10/2022 al 02/10/2022, primo weekend di Ottobre, si terrà a Santa Crocie la Fiera annuale delle Ceramiche.  Saranno dai 70 agli 80 gli artigini provenienti da tutto il mondo, metteranno in mostra e venderano le ...
Silvana Grippi . 28 Settembre 2022
    14 ottobre a S. Donato Firenze - Parteciperà la prof. Mariella Zoppi
Fabrizio Cucchi . 28 Settembre 2022
Le elezioni politiche di domenica scorsa hanno visto (il purtroppo annunciato) successo dell'estrema destra. Alcune riflessioni "si impongono". La prima riflessione è sulla scarsissima affluenza alle urne. Le stime (1) parlano del 63% circa di votant...
DEAPRESS . 28 Settembre 2022
Video della manifestazione per le donne iraniane - /www.facebook.com/AntonellaBunduxFirenze/videos/3357778394506145  

Galleria DEA su YouTube