DEApress

Monday
Dec 05th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Corteo per don Diana, contro le mafie

E-mail Stampa PDF

 

Erano in 25mila ieri a Casal di Principe, in provincia di Caserta, per ricordare don Peppe Diana, il prete anticamorra ucciso nella cittadina casertana quindici anni fa. Il 19 marzo del 1994, infatti, la camorra uccise don Peppe nella sua chiesa. A Casal di Principe, terra dei Casalesi, sono venuti in migliaia da tutta Italia, studenti, famiglie, immigrati, a sfilare lungo le strade per anni macchiate di sangue, per dire no ai clan e partecipare al corteo organizzato dall’Associazione Libera e dal Comitato Don Peppe Diana. In tanti dicevano che la camorra c’è e ci sarà, ma intanto ieri la città considerata epicentro del clan dei Casalesi è scesa in strada a testa alta, ha esposto le lenzuola bianche ai balconi, ha applaudito per dire il suo no.

Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, ha ripetuto le parole di don Diana, affermando che il suo insegnamento “è quanto mai attuale”. "I Casalesi ancora ci sono - ha detto don Ciotti - nonostante l'eccezionale lavoro della magistratura e delle forze dell'ordine. Don Diana diceva che la camorra ha assassinato lo Stato e che noi dovevamo far risorgere lo Stato. Diceva che dovevano risalire sui tetti, ed è quello che dobbiamo fare anche oggi". "Bisogna capire che la camorra, le mafie, sono un problema nazionale - ha concluso don Ciotti - e bisogna anche capire che la prima mafia da combattere è quella delle parole. La vera lotta si fa con i fatti".

Proprio ieri a Casal di Principe è stato firmato il protocollo d’intesa per la nascita della prima cooperativa che sorgerà a Castelvolturno e Cancello Arnone, "Le terre di don Peppe Diana-Libera Terra", che sui terreni confiscati ai Casalesi produrrà la mozzarella della legalità. Il piano d'impresa prevede la realizzazione di una fattoria sociale sperimentale in grado di produrre energia da fonti rinnovabili (sole e biogas), fortemente attenta alla salubrità e qualità dei prodotti e del territorio e alla formazione delle maestranze del comparto.

Il corteo per ricordare don Peppe Diana fa parte delle iniziative in preparazione alla Giornata della memoria e dell'impegno per le vittime di tutte le mafie in programma domani a Napoli. Don Ciotti ha annunciato che domani a Napoli arriveranno in centomila da tutta Italia e da oltre trenta nazioni, e che parteciperanno anche 500 familiari delle vittime delle mafie.

 

Valentina Casini – DEApress

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 20 Marzo 2009 18:15 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

DEAPRESS . 03 Dicembre 2022
STATUTO D.E.A. Didattica-Espressione-Ambiente   ART.1E' costituita l'Associazione denominata "D.E.A.". ART.2L'associazione ha sede in Firenze, Via Alfani 16/r ART.3L'associazione ha durata illimitata, lo scioglimento, in caso di impossibili...
DEAPRESS . 03 Dicembre 2022
Oggi il Rapporto annuale del Censis dipinge il quadro di un'Italia sempre più malinconica e impaurita, schiacciata sotto il peso delle "quattro crisi sovrapposte dell'ultimo triennio: la pandemia perdurante, la guerra cruenta alle porte dell'Europa, ...
Ni Weijun . 02 Dicembre 2022
Sciopero generale: manifestazione a Firenze. Fotoreportage. I volti di alcun* manifestanti sono stati oscurati per rispetto alla privacy.                              ...
Silvana Grippi . 02 Dicembre 2022
30 novembre – 3 dicembre | Teatro della Pergola – Saloncino ‘Paolo Poli’ (mercoledì, venerdì, sabato, ore 21; giovedì, ore 19) Prima Assoluta LA COLONIA di Marivaux traduzione Beppe Navello scene e costumi Luigi Perego musiche&n...
Silvana Grippi . 02 Dicembre 2022
Galleria DEA onlus in Via Alfani 16/r Firenze  Mercatino di Solidarietà per finanziare Edizioni DEA   4 dicembre 2022 - 4  gennaio 2023 Info: redazione@deapress.com
DEAPRESS . 01 Dicembre 2022
Si è aperta la campagna di tesseramento di D.E.A. e DEApress 2023. L'iscrizione al gruppo da diritto ai servizi offerti con un contributo di 20 euro e permette di scrivere articoli su DEApress, con possibilità di accredito e di lavoro di stampa pr...
simone fierucci . 30 Novembre 2022
Proteste in Cina Paolo Beffa per la Redazione di Contropiano L’incendio di Urumqi Il 24 Novembre è scoppiato un incendio in un condominio di Urumqi, la capitale della provincia dello Xinjiang. 10 persone sono morte nell’incendio. Rapi...
Fabrizio Cucchi . 30 Novembre 2022
L'Agenzia DEApress, su decisione dell' Assemblea della Redazione DEA e DEApress, sostituisce il Capo Redattore dott. Samuele Petrocchi con la dott.ssa Silvana Grippi. "Accetto questa carica in attesa di un nuovo caporedattore che sappia guidarci" -...
Silvana Grippi . 29 Novembre 2022
I tatuaggi vanno di moda ma spesso reinterpretano quelli del passato. Come i geroglifici molte interpretazioni sono da ricercarsi come archeologia del passato. Eccovi una credenza utile tradotta da un antropologo di cui non ricordo il nome: Le parol...

Galleria DEA su YouTube