DEApress

Wednesday
Apr 24th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

"Arca della memoria" di Stefania Valentini

E-mail Stampa PDF

Riceviamo e pubblichiamo:

"L’esposizione “Arca della memoria” dell’artista fiorentina Stefania Valentini, visitabile con ingresso gratuito dall’8 al 28 settembre 2018 nella Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno, in Via Ricasoli n.68 (angolo Piazza San Marco), a Firenze, vede protagoniste composizioni che, come afferma il curatore Nicola Micieli, assumono le sembianze di “teatri visionari per lo più affollati di oggetti d’uso e memoriali e d’affezione, di tralci e fiori e frutti disposti con sommo studio in primo piano, facendo ribalta d’un tavolo o d’una mensa ricoperta da sontuosi tessuti versicolori o da tovaglie trinate”.
Tessuti che, con le loro pieghe e trame e decori riflettono e rifrangono la luce; aperti paesaggi collinari, marini e lacustri o cieli abitati e solcati da nuvole, non romantici annunciatori di tempeste, ma idonei a filtrare morbidamente la cangiante luce di scena che esalta gli oggetti. Un racconto squisitamente favolistico, oppure epico o intimista, dove gli ambienti, le creature reali o dell’immaginario, gli oggetti figurati e gli elementi naturali, hanno un ruolo attivo nell’azione drammatica.

Stefania Valentini nasce a Firenze e si diploma come Disegnatrice Stilista di moda svolgendo il suo apprendistato con la costumista Anna Anni. Dopo alcuni anni di lavoro nel settore, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Firenze, diplomandosi nel 1987, sotto la guida dei professori Roberto Giovannelli, Adriano Bimbi, Vairo Mongatti e Alberto Manfredi. La versatilità dell’artista è ben rappresentata dalle 56 opere in mostra, tra le quali spicca il “Polittico degli Argonauti” formato da dieci quadri eseguiti a olio su tela di diverso formato che trae ispirazione dall’appassionata lettura delle Argonautiche di Apollonio Rodio e narra l’impresa degli Argonauti, di Castore e Polluce, di Ercole e Orfeo e di tutti i valorosi eroi guidati da Giasone a bordo della nave Argo nella Colchide, alla conquista del Vello d’oro. L’avventuroso viaggio rappresenta una delle più affascinanti narrazioni della mitologia greca e l’artista colloca i protagonisti in spazi illusori, intrisi da un’iridescente policromia dominata dalle sfumature del verderame.
Esposte anche tre sculture di bronzo, gouache su carta con dorature in oro zecchino, esposta in forma di rullo quasi fosse un antico papiro, dodici disegni a grafite su carta, ventinove nature morte eseguite a olio su tela e un’opera bifronte, “La luna di Stefano”, realizzata a due mani con Roberto Giovannelli del quale l’artista fu allieva, e eseguita a olio su tela.

Tra i raffinati disegni c’è la serie dedicata all’Arca di Noè che, come sottolinea Cristina Acidini, Presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno, “le consente di dispiegare un repertorio animalier, dove la fedeltà al dato naturale si accompagna alla sapienza compositiva”. “Superbamente profilati e chiaroscurati a grafite”, prosegue Acidini, gli animali “sono accostati, intersecati e mescolati in fantasiose tavole che raggiungono l’effetto di elegantissimi mosaici di figure intere, di dettagli, di ingrandimenti”. Un’“Arca della memoria”, appunto, che diviene un vero e proprio viaggio nel quale confluiscono la memoria mitografica, arcaica, biblica e storica e la memoria autobiografica, come la chiama l’artista, sottesa alle precedenti.

Stefania Valentini afferma che “l’imitazione poetica degli oggetti e della natura” è per lei “fondamento del fare artistico” e prosegue affermando che il disegno è“la fonte essenziale tesa ad alimentare questa meravigliosa e apparentemente semplice idea”. Le nature morte, i soggetti mitologici, gli ambienti e le creature che li abitano, gli oggetti, i suppellettili, sono i protagonisti di una rappresentazione drammatica non solo di miti e leggende, ma soprattutto di vicende personali ad esse legate. “Spesso attraverso l’inserimento di umili oggetti che hanno segnato l’ordito sentimentale della mia vita” conferma l’artista, “cerco di rendere la favola e l’incantamento dell’infanzia, cerco di rendere una rinnovata meraviglia attraverso la rappresentazione di forme e colori”.

All’inaugurazione interverranno Cristina Acidini, Presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno, Cristiano Benucci, Sindaco di Reggello, Nicola Micieli, Curatore della mostra, Roberto Giovannelli, Accademico Ordinario della Classe di Pittura. Sarà presente l’artista.
Il catalogo realizzato a corredo della mostra, a cura di Nicola Micieli, con i testi di Cristina Acidini, Nicola Micieli, Stefania Valentini, Roberto Giovannelli e le fotografie di Marco Quinti, è pubblicato da Polistampa.


INIZIATIVE ESPOSITIVE DI STEFANIA VALENTINI
Fra le iniziative espositive più importanti dell’artista si ricordano:

Nel 2001 “In nuce” a Firenze, presentata da Timothy Verdon.
Nel 2007 Primo premio al concorso nazionale “I fiori nell’arte“ presentato alla Fortezza Vecchia di Livorno e una personale a Montelupo Fiorentino.
Nel 2008 realizza uno studio della pala d’altare raffigurante la Madonna con Bambino e i santi Michele, Pietro, Paolo e Maddalena dal Ridolfo del Ghirlandaio per la Pieve di San Pietro a Pitiana e organizza la mostra personale “Percorsi” a Reggello.
Nel 2008 personale alla Galleria Spagna a Firenze.
Nel 2010 prende parte con alcune opere alla “Grand Exhibition of selected paintings of Chinese, Italian and International artists” presso l’International Convention Center di Shanghai, in occasione dell’Expo mondiale 2010.
Nel 2011 partecipa alla mostra di artisti italiani al Wison Art Center, poi alla New Pudong Library di Shanghai.
Nel 2012 mostra personale “Il segno femminile” mostra di disegni presso il Palazzo Pretorio di Figline Valdarno.
Nel 2013 mostra personale “Natura artis magistra” a cura di Daniela Fontanazza e Pierfrancesco Listri “Sala delle Colonne” a Pontassieve.
Nel 2014 a Firenze mostra personale “Racconti di luce e colore” a Palazzo Medici Riccardi, a cura di Daniela Fontanazza e presentata da Pierfrancesco Listri.
Nel 2014 personale “Bacco e Venere, la donna nell’arte” nel Comune di Rufina
Nel 2014 partecipa a “Capriccio italiano” nello “Spazio Italia” presso l’ambasciata italiana di Pechino.
Nel 2015 personale a Pistoia “Dolci cose a vedere, e dolci inganni” a cura di Roberto Giovannelli per l’Accademia della Chionchina.
Nel 2016 Toscana Energia dedica il calendario alle sue opere.
Nel 2016 il Comune di Reggello presenta la serata “La gioia di dipingere, Stefania Valentini” con una sua mostra alla Biblioteca Comunale
Nel 2016 esegue un dipinto per il Teatro Niccolini a Firenze.
Nel 2017 prende parte all’iniziativa artistico-culturale “Pinocchio al Pinocchio” curata da Filippo Lotti nel Comune di San Miniato.

INAUGURAZIONE MOSTRA
Sabato 8 settembre 2018, ore 17.00
Accademia delle Arti del Disegno
Sala delle Esposizioni
Via Ricasoli, n. 68 (angolo Piazza San Marco)
Firenze

ORARI MOSTRA
La mostra sarà visitabile dall’8 al 28 settembre 2018 con i seguenti orari:
Da martedì a sabato: ore 10.00-13.00 /17.00-19.00
Domenica: ore 10.00-13.00
Lunedì chiuso.
Ingresso libero.


Per ulteriori informazioni:

Accademia delle Arti del Disegno
Via Orsanmichele, 4, 50123, Firenze
Telefono: + 39 055 219642
Email: info@aadfi.it
www.aadfi.it"

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 24 Aprile 2019
DEApress . 24 Aprile 2019
“Museo Ugo Guidi”   e   "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"   presentano la mostra di   DIMITRI KUZMIN   LEONARDO 500 Esposizione di pittura in occasione del 500° anniversario della scomparsa di Leonardo da Vinci...
DEApress . 23 Aprile 2019
  foto: Silvana Grippi Due giornate di solidarietà a Firenze per i detenuti curdi che da mesi sono in sciopero per chiedere la fine dell'isolamento di Ocalan. Pubblichiamo parte del comunicato della Comunità curda toscana: "A fianco dei 7...
Silvana Grippi . 23 Aprile 2019
Questo l ibro è l'ultimo racconto uscito con le Edizioni DEA - Firenze. L’autrice Alice Bunner nel libro, dal titolo “La Stirpe Nascosta”, aggiunge un sottotitolo “Oltre Noi” per metterci di fronte ad alcune incognite. Nei racconti eccovi un conte...
DEApress . 23 Aprile 2019
Hotel Concorde Occupato, zona Novoli, Firenze. Foto di Silvana Grippi. Se la parola "periferia" stona, secondo l'immaginario collettivo, perché fa riferimento ad un agglomerato di case senza servizi e con tanti problemi sociali, le nuove periferie...
Silvana Grippi . 23 Aprile 2019
DEApress - Agenzia di stampa Utile per informare, formare e comunicare. Un approccio alla comunicazione socialerivolta al dialogo, trasparenza e rispetto,con  l' obiettivo del raggiungimentodi una maggiore consapevolezza. DEApr...
Silvana Grippi . 23 Aprile 2019
Bargello, Cappelle Medicee e Davanzati gratuiti il 25 aprile I Musei del Bargello vi invitano alla loro giornata di ingresso gratuito predisposta per il 25 aprile nell’ambito del programma del Ministero per i beni e le attività...
Silvana Grippi . 20 Aprile 2019
Buone Feste a tutt i nostri lettori, donne e uomini, per l'occasione vi regalo  un disegno fotografato su un muro di Firenze. Grazie Artisti di strada ! Progetto: Alla ricerca dei creativi di strada - foto di silvana grippi
Piero Fantechi . 19 Aprile 2019
Fine anni 90 - DEApress Archivio - foto di silvana grippi Un ricordo di Caterina Bueno mentre canta in occasione di una iniziativa, nel quartiiere dell'isolotto Il Bandino, in favore della sensibilizzazione verso la popolazione Rom. Ph. Silvana G...

Galleria DEA su YouTube