DEApress

Monday
Dec 05th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Riceviamo e pubblichiamo da L’Homme Armé

E-mail Stampa PDF

Riceviamo e pubblichiamo da L’Homme Armé

 

 

L’Homme Armé presenta

FloReMus 2022

Rinascimento Musicale a Firenze

Dal 30 agosto all’11 settembre 2022

LUNEDÌ 5 SETTEMBRE

ore 18 Biblioteca delle Oblate: Il giardino come opera d’arte a firenze tra '400 e '500

ore 19.30

Museo di S. Salvi, Via di San Salvi 16

Concert à boireMusica alla corte di Urbino (Josquin, Isaac) con Dulcedo Ardens

Doppio appuntamento lunedì 5 settembre per la sesta edizione del festival internazionale «FloReMusRinascimento Musicale a Firenze», organizzato dall’associazione L’Homme Armé; alle 18, nella Sala “Sibilla Aleramo” della Biblioteca delle Oblate, Via dell’Oriuolo 24: Il giardino come opera d’arte a firenze tra '400 e '500Dall’hortus conclusus al giardino di delizia e la nascita del mito di Firenze città dei fiori, a cura di Mario Bencivenni (ingresso libero; facoltativa prenotazione al https://hommearme.it/): alle 19.30 Concert à boire al Museo di S. Salvi (5 euro; Via di San Salvi 16, prenotazione al https://hommearme.it/) con Dulcedo Ardens (Martha Rook, voce; Tommaso Tarsi, liuto); in Musica alla corte di Urbino (Josquin, Isaac). Federico da Montefeltro, duca di Urbino di cui quest’anno ricorre il seicentesimo anniversario della nascita, fu un abile condottiero e grande mecenate, figura cardine e volto conosciuto in tutto il Rinascimento. Il suo impegno nel promuovere le arti fece del Ducato di Urbino un centro nevralgico di cultura, dove architetti pittori scultori si incontravano e come ricorda Baldassare Castiglione nel suo noto libro “Il Cortegiano” non si può ignorare “ con quanto amore si proseguisse l’arte della musica in quella magnifica Corte”.

Emblema del profondo interesse di Federico da Montefeltro per le arti e la cultura è il celebre studiolo situato nel Palazzo Ducale di Urbino in cui il Duca spesso si ritirava coltivando la sua attitudine introspettiva e dedizione per l’educazione dei figli. Lo studiolo fu decorato con splendide tarsie lignee raffiguranti strumenti musicali, libri, strumenti scientifici, ma non solo. Questo luogo reca infatti, l’incisione di un brano anonimo, all’epoca molto conosciuto: “J’ai Pris Amour”. Quest’ultimo sarà eseguito da Dulcedo Ardens per voce e liuto, uno degli strumenti più amati dal duca. Sarà inoltre eseguito il brano “Rosa bella”, intarsiato anch’esso in uno studiolo del Duca di Montefeltro a Gubbio. Queste musiche sono caratterizzate dalla volontà di ricercare un ideale equilibrio tra dulcedo e subtilitas , nonchè tra intuito segreto, ispirazione e razionalità polifonica. Infine, i brani di Josquin Desprez e Isaac trasporteranno l’ascoltatore nell’antico splendore della corte rinascimentale urbinate. Questi brani sono estratti dal “Medici Codex”, un libro di mottetti che fu regalato da Papa Leo X a Lorenzo di Piero De Medici, in occasione dello sposalizio con Madeleine De la Tour d’Auvergne.

«FloReMusRinascimento Musicale a Firenze» si svolge in luoghi rinascimentali della città da martedì 30 agosto a domenica 11 settembre 2022: è il primo festival interamente dedicato alla musica dal tardo Trecento al Cinquecento collocato nella culla del Rinascimento e può vantare, unico in Toscana, l’importante riconoscimento di essere accolto nella rete REMA - Réseau Européen De Musique Ancienne. Anche quest’anno la manifestazione si articola in Concerti serali (ore 21.15)Concerts à boire (che si concludono in orario da aperitivo-cena), Conversazioni a ingresso libero col taglio dell’alta divulgazione (ore 18) e un Laboratorio gratuito.

 

Successivi eventi

 

Martedì 6 Settembre

 

Conversazione, ore 18 Sala “Sibilla Aleramo” della Biblioteca delle Oblate, Via dell’Oriuolo 24: Dal manoscritto alle parti a stampa e … viceversa. Breve introduzione alla Missa “Maria Zart” di Jacob Obrecht, a cura di Peter de Laurentiis

 

Concerto serale, ore 21.15 Auditorium di S. Apollonia, Via San Gallo 25

 

Cappella Pratensis (Olanda), diretta da Stratton Bull, in Missa “Maria Zart”Un monumento della musica sacra rinascimentaleStratton Bull, Andrew Hallock, Tim Braithwaite: superius; Lior Leibovici, Korneel Van Neste: altus; Peter de Laurentiis, Peter De Moor: tenor; Marc Busnel, Grantley McDonald: bassus. Per questa esecuzione, Cappella Pratensis evoca la forma liturgica di una Messa, presentando la monumentale Missa Maria zart (quasi un’ora di musica) nel contesto dei canti per una festa mariana, dal facsimile di un manoscritto noto come “Codex Smijers”, conservato nella città natale della Cappella Pratensis, ‘s-Hertogenbosch (Paesi Bassi).

 

Mercoledì 7 Settembre

 

Concert à boire, ore 19.30 Auditorium Ottone Rosai, Via dell’Arcovata 4/6

 

Gratia et bellezzaUn "meraviglioso et armonico concento" per Ferdinando de’ MediciMusiche di Biagio Pesciolini (1535 – 1611) con Tuscae voces, direttore Elia Orlando; Elisa Pasquini Canto; Benedetta Gaggioli Sesto; Luca Mantovani Altus; Andrea Bochicchio Tenor; Marco Pagani e Augusto Biagini Quintus; Tommaso Barni e Gabriele Orlando Bassus; Giacomo Tasselli Narratore

 

Giovedì 8 Settembre

 

Conversazione, ore 18: Sala “Sibilla Aleramo” della Biblioteca delle Oblate, Via dell’Oriuolo 24: Ars nova: una meteora alle origini della musica europea, a cura di Michele Pasotti

 

Concerto serale, ore 21.15 Museo di S. Marco, P.za San Marco 3

 

La fonte musica (Italia), direttore Michele Pasotti in Enigma FortunaMusica sacra e profana di Antonio Zacara da Teramo, un maestro dell'Umanesimo italiano. Alena Dantcheva, Francesca Cassinari: soprani; Gianluca Ferrarini, Massimo Altieri: tenori; Efix Puleo, Teodoro Baù: vielle da gamba; Federica Bianchi: clavicymbalum; Michele Pasotti: liuto e direzione. Antonio Zachara da Teramo (ca. 1360/1416?) è, con Johannes Ciconia e Matteo da Perugia, uno dei musicisti eminenti (e geniali) della tarda Ars Nova italiana, importante per la musica venuta dopo.

 

Venerdì 9 Settembre

 

Conversazione, ore 18.00

 

Auditorium della Fondazione CR Firenze, Via F. Portinari 5

 

Musica nella Milano del ’500a cura di Giuditta Comerci

 

Concert à boire, ore 19.30

 

Murate Art District, P.za delle Murate

 

Musiche nelle corti dei principi (C. Malvezzi, G. Caccini, V. Archilei) con Baroque Lumina. Emma Alessi Innocenti Soprano; Andrea Benucci Tiorba e Liuto; Iris Faceto Viola da gamba; Giacomo Benedetti Clavicembalo

 

Sabato 10 Settembre

 

Concert à boire, ore 19.30

 

Chiesa di S. Maria a Peretola, Piazza G. Garibaldi 12

 

Il sacro splendore nel castello sforzescoMilano e la polifonia di Weerbeke e Gaffurio tra corte e cattedrale. Musiche di Weerbeke, Isaac, Gaffurio con Harmonia cordis, direttore Vladimiro Vagnetti; Giuditta Comerci, Nancy Garcia Siurob, Nicoletta Ranieri Soprani; Antonietta Carta, Simona Di Martino, Isabella Di Pietro, Fabrizio Vaccari Contralti; Giovanni Tarchi, Manlio Tassella Tenori; Roberto Battista, Alberto Cavalli Bassi; Stefano Bellucci, Nicolas Vietti Tromboni; Cesare Pierozzi Bombarda.

 

Domenica 11 Settembre

 

Concerto seraleore 21.15 Auditorium di S. Apollonia, Via San Gallo 25

 

L’Homme Armé (Italia), direttore Fabio Lombardo in Salva nos… Liturgia immaginaria di fine secolo tra Firenze e Milano. Musiche di Isaac, musicista prediletto di Lorenzo de’ Medici, e Weerbeke, musicista di fiducia di Galeazzo Maria Sforza. Elena Bertuzzi, Marta Fumagalli, Matteo Pigato: superius; Massimo Altieri, Paolo Borgonovo: altus; Paolo Fanciullacci, Riccardo Pisani: tenor; Davide Benetti, Gabriele Lombardi: bassus.

 

 

0_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy.jpg  0_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy.jpg

 

 

 

Biglietti:

 

Concerti serali: nei luoghi dei concerti un’ora prima dello spettacolo. Intero € 15, biglietto per due persone insieme € 25, singolo ridotto € 8

 

Concerts à boire del 3, 5, 7 e 9 settembre: € 5; Concert à boire del 10: ingresso libero

 

Coversazioni e laboratorioingresso libero

 

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

DEAPRESS . 03 Dicembre 2022
STATUTO D.E.A. Didattica-Espressione-Ambiente   ART.1E' costituita l'Associazione denominata "D.E.A.". ART.2L'associazione ha sede in Firenze, Via Alfani 16/r ART.3L'associazione ha durata illimitata, lo scioglimento, in caso di impossibili...
DEAPRESS . 03 Dicembre 2022
Oggi il Rapporto annuale del Censis dipinge il quadro di un'Italia sempre più malinconica e impaurita, schiacciata sotto il peso delle "quattro crisi sovrapposte dell'ultimo triennio: la pandemia perdurante, la guerra cruenta alle porte dell'Europa, ...
Ni Weijun . 02 Dicembre 2022
Sciopero generale: manifestazione a Firenze. Fotoreportage. I volti di alcun* manifestanti sono stati oscurati per rispetto alla privacy.                              ...
Silvana Grippi . 02 Dicembre 2022
30 novembre – 3 dicembre | Teatro della Pergola – Saloncino ‘Paolo Poli’ (mercoledì, venerdì, sabato, ore 21; giovedì, ore 19) Prima Assoluta LA COLONIA di Marivaux traduzione Beppe Navello scene e costumi Luigi Perego musiche&n...
Silvana Grippi . 02 Dicembre 2022
Galleria DEA onlus in Via Alfani 16/r Firenze  Mercatino di Solidarietà per finanziare Edizioni DEA   4 dicembre 2022 - 4  gennaio 2023 Info: redazione@deapress.com
DEAPRESS . 01 Dicembre 2022
Si è aperta la campagna di tesseramento di D.E.A. e DEApress 2023. L'iscrizione al gruppo da diritto ai servizi offerti con un contributo di 20 euro e permette di scrivere articoli su DEApress, con possibilità di accredito e di lavoro di stampa pr...
simone fierucci . 30 Novembre 2022
Proteste in Cina Paolo Beffa per la Redazione di Contropiano L’incendio di Urumqi Il 24 Novembre è scoppiato un incendio in un condominio di Urumqi, la capitale della provincia dello Xinjiang. 10 persone sono morte nell’incendio. Rapi...
Fabrizio Cucchi . 30 Novembre 2022
L'Agenzia DEApress, su decisione dell' Assemblea della Redazione DEA e DEApress, sostituisce il Capo Redattore dott. Samuele Petrocchi con la dott.ssa Silvana Grippi. "Accetto questa carica in attesa di un nuovo caporedattore che sappia guidarci" -...
Silvana Grippi . 29 Novembre 2022
I tatuaggi vanno di moda ma spesso reinterpretano quelli del passato. Come i geroglifici molte interpretazioni sono da ricercarsi come archeologia del passato. Eccovi una credenza utile tradotta da un antropologo di cui non ricordo il nome: Le parol...

Galleria DEA su YouTube