DEApress

Saturday
Mar 06th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Proteste in Tunisia

E-mail Stampa PDF

In Tunisia è in corso un' ondata di proteste. Più di 600 persone, in gran parte giovani e giovanissimi, sono stati arrestati a partire dallo scorso venerdì, quando, nella notte, nonostante il coprifuoco, manifestanti e polizia sono stati protagonisti di violenti scontri. Scene di violenza si sono poi ripetute in tutto il paese. Sembra che la località più “calda” sia stata la capitale, Tunisi, ma anche luoghi come Sbeitla, Kasserine, Jelma, Menzel Bouzalfa, Sousse, Gafsa, Biserta, e Sidi Bouzid hanno avuto “la loro parte” di tafferugli. Amnesty International ha denunciato un uso eccessivo della forza da parte delle forze dell’ordine. Queste proteste nascono nel mezzo di un lock down nazionale di quattro giorni, e, in parte, le misure anti-Covid ne sono la causa, ma tra i motivi c’è sicuramente anche la disillusione per le mancate promesse del regime che si è istaurato dopo la “primavera araba”, (il cui decimo anniversario è caduto proprio in questi giorni) nonchè una situazione economica tragica. La Tunisia ha velocemente copiato -per quanto possibile data la scarsità di risorse locali- il peggio - e quasi solo il peggio- delle misure prese da noi per contrastare il virus. Ad esempio anche a Tunisi si è vista la versione locale dei nostri famigerati “droni sorveglia-parchi”….Questo ci deve far riflettere su come velocemente vengano imitati “i cattivi esempi”. Ieri, mentre in tutto il paese i manifestanti chiedevano il rilascio degli arrestati, in un discorso televisivo, il primo ministro Hichem Mechichi ha affermato di comprendere la rabbia dei giovani, ma ha invitato a far cessare le violenze. Vedremo cosa succederà nei prossimi giorni….

Fabrizio Cucchi, DEApress

Fonti:

www.ansa.it/

 

 

https://www.bbc.com/news/world-africa-55733224

 

https://www.deapress.com/internazionale/24390-il-coronavirus-in-africa.html

 

 

 

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 21 Gennaio 2021 11:20 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 05 Marzo 2021
Nel 2020 l'ISTAT ci mostra una nuova fotografia dell'Italia:  popolazione fragile, impaurita, famiglie in depressione e giovani con apprendimento dimmezzato. Certamente a subire questa discesa saranno le classi medie che si incontreranno con que...
Ni Weijun . 04 Marzo 2021
La Svezia è stata colpita dal gesto di un uomo che ha accoltellato otto persone . Questo è accaduto ieri sera nella cittadina di Vetlanda . Il governo svedese parla di attentato terroristico . Non conosciamo le vere ragioni del gesto. Tre persone s...
Silvana Grippi . 04 Marzo 2021
Galleria DEA presenta il Centro Studi e il collettivo culturale che organizza gruppi di lettura prescelti per una controlettura.   Prossimi lavori teatrali: Deditato alla grande fotografa Francesca Wooddman, su testi di ...
Silvana Grippi . 04 Marzo 2021
ECCOCI A SAREMO in questo anno disastrato e senza pubblico in presenza.   Ho visto la prima puntata e l'ho trovata noiosetta. Purtroppo non fa ridere e non ci sono grosse novità. Loro ridono ma ci sarebbe da piangere. E poi tutti quesi soldi s...
Fabrizio Cucchi . 03 Marzo 2021
DEApress cerca volontari  interessati a creare un Laboratorio di Video-giornalismo e Reportage Corso propedeutico free   SCRIVETE A  REDAZIONE@DEAPRESS.COM 
amministratore . 02 Marzo 2021
IL DRAMMA DEL CONGO: UNA TERRA SENZA PACE Lunedi 22 febbraio l’agguato e l’uccisione dell’ambasciatore Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci, e dell’autista Mustapha Milambo avvenuto nella provincia di Kivu Nord, nella Repubblica Demo...
amministratore . 02 Marzo 2021
Questa notte, tra le assolute protagoniste dei Golden Globes, c’era ancora una volta lei, Jane Fonda, che a 83 anni, dopo una vita di cinema e di lotta per ogni diritto negato, due Oscar e tre arresti per altrettante proteste, dal Vietnam al clima...
Antonella Burberi . 01 Marzo 2021
riceviamo e pubblichiamo  Ti ricordi la leggendaria esposizione di Henry Moore al Forte di Belvedere del 1972? Il Museo Novecento Firenze lancia un appello per raccogliere immagini e ricordi di quell’evento mentre sono in corso le due m...
amministratore . 01 Marzo 2021
Oggi si ricorda al cimitero di Trespiano il Sindacalista Comunista Spartaco Lavagnini nel suo centenario della morte.Spartaco Lavagnini fu freddato da una squadraccia fascista capitanata da un certo Italo Capanni il 27 febbraio del 1921. Entrarono ...

Galleria DEA su YouTube