DEApress

Monday
Oct 26th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

I murales dell'ex OPG "Je so' Pazzo" di Napoli (foto)

E-mail Stampa PDF

21369434 10155772856796979 6688663529124871944 n

21432727 10155772856731979 5406882334066943465 nLa settimana scorsa siamo stati nel quartiere Materdei a Napoli, al festival di Potere al Popolo organizzato dall'ex OPG Je So' Pazzo.
Per 4 giorni si sono susseguiti uno dopo l'altro dibattiti su lavoro, migranti, scuola e università, mutualismo. Il filo conduttore era la riscoperta di cosa vuol dire essere di sinistra oggi, come comunicare i propri messaggi, come mettere in pratica le idee dei collettivi provenienti da più di 30 città italiane. (Se volete dare un'occhiata al programma cliccate QUI).

Tra un'iniziativa e un concerto abbiamo trovato anche il tempo di dare un'occhiata in giro.. Il festival si è svolto infatti in una location del tutto particolare: un ex ospedale psichiatrco giudiziario (chiamati un tempo manicomi criminali). Dopo la chiusura, l'enorme edificio è stato per anni lasciato all'abbandono e nel 2015 è stato occupato da un gruppo di attivisti che l'hanno trasformato in uno dei laboratori politici più interessanti d'Italia. Al suo interno possiamo trovare oggi due ambulatori medici, un nido, un doposcuola, un campetto da calcio dove si allenano i bambini del quartiere, un'aula studio con biblioteca, una camera popolare del lavoro, la scuola di italiano per stranieri, la palestra, una parete di arrampicata, la sala attrezzi, la cucina industriale, il teatro e tantissime altre attività. Tutto completamente autofinanziato e portato avanti da volontari.. (altre informazioni QUI).

Persino il comune di Napoli ha ammesso il valore di questo luogo.

Senza dilungarmi troppo ecco a voi qualche scatto in esclusiva!
Se volete seguirlo su Facebook trovate la pagina->QUI.

21314832 10155772856831979 3078003899794678721 n21430344 10155772856906979 2498063419785338079 n21317594 10155772856996979 4371323773940474475 n21740501 2074062946146649 1096684994870051398 n21740685 2074063652813245 8809513455321484602 n

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 15 Settembre 2017 14:51 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

DEApress . 26 Ottobre 2020
  Fonte Comunicazioni solidali Il passo del Gargarat è chiuso dalle donne saharawi che offrono datteri e latte. El Gargarat è un punto di passaggio illegale nel Sahara occidentale occupato tra il confine di Mauritania e Sahara occidental...
Silvana Grippi . 25 Ottobre 2020
CROWDFUNDING PER LA LIBERTÀ DI STAMPA Centro socio-culturale D.E.A.onlus - FirenzeIBAN IT93Q0760102800000026574509 -  Conto Corrente Postale n° 26574509 (Bonifico)causale: Contributo Centro di Documentazione/Archivio Cari lettori e lettrici&nb...
DEApress . 25 Ottobre 2020
~ ~ ~ ~ ~ ~ Ho capito che non ti voglio solo bene quando dentro a quegli occhi di mare ho scorto i ghiacciai Quando vivendoti in una giornata di sole, ho visto gli acquazzoni che nascondi L'ho capito quando dietro la tua risata ...
DEApress . 24 Ottobre 2020
. Napoli brucia Napoli apre la contraddizione di un virus che esiste, c’è ed è pericoloso ed uno Stato che più che prendere provvedimenti seri ed adeguati è stato per mesi il pane quotidiano dei creatori di meme.Non si può scegliere se morire di fa...
DEApress . 24 Ottobre 2020
Sahara occidentale - Tensione tra Marocco e RASD La “ferita” del Sahara ccidentale, è ancora lungi dall’essere sanata, infatti è di queste settimane la notizia delle crescenti tensioni tra la monarchia Alawita che occupa il territorio e il Fronte Po...
Ni Weijun . 24 Ottobre 2020
Xi Jinping in questo periodo,  è l'uomo più in vista ma anche il più ascoltato nel mondo. Nel suo ultimo discorso ha dichiarato che la terra è di tutti e vuole la pace mondiale e lo ha detto con fermezza affermando anche che sarà attenz...
DEApress . 24 Ottobre 2020
ZONA DI GUERRA PROPONE IL SEGUENTE VIDEO https://zonadiguerra.ch/2020/10/20/la-fine-di-muammar-gheddafi/
Fabrizio Cucchi . 23 Ottobre 2020
Il Presidente del Consiglio, Conte ha ripetutamente affermato di non volere un nuovo lockdown nazionale, ma ha da sempre sostenuto che potrebbe esserci costretto...Una delle particolarità di ogni politico, è l'attitudine a evitare ogni responsabilità...
DEApress . 23 Ottobre 2020
  Pubblichiamo un vecchio articolo di Michele Azzu - Per ricordare: Sgomebero a Bologna Oggi mi sono vergognato di vivere a Bologna.   "Hanno usato i manganelli contro le mamme". Vetri spaccati, e ancora urla: "Pagherete tutti"...

Galleria DEA su YouTube