DEApress

Wednesday
Dec 07th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Sesto:600 rischiano di trovarsi senza casa

E-mail Stampa PDF
Il sindaco di Sesto Fiorentino, Gianni Gianassi, ha firmato tre ordinanze di sgombero per altrettanti stabili occupati nel territorio sestese. Si tratta dell’ex caserma Donati, in via Gramsci, e di due insediamenti Rom nelle ex aree industriali Osmatex , di via Lucchese, e Cir, di via Ponte a Quaracchi. Le richieste di sgombero hanno fatto seguito alla relazione dell’Ufficio Igiene e Sanità Pubblica della Asl 10 di Firenze, che avrebbe documentato una situazione igienico – sanitaria piuttosto preoccupante data l’assenza di acqua potabile e la non idoneità allo smaltimento dei liquami per la mancanza di allacciamenti alla fognatura.
I proprietari degli stabili occupati (Ministero della difesa per l’ex caserma Donati; Osmatex e Cir rispettivamente per l’ex bitumificio e per l’ex cantiere edile)  hanno venti giorni di tempo per eseguire lo sgombero o sessanta giorni per ricorrere al Tar o centoventi per appellarsi al Capo dello Stato. Oltrepassati questi termini il sindaco può chiedere al Prefetto di eseguire lo sgombero rimettendo le spese ai proprietari. Quest’ultima soluzione è stata presa seriamente in considerazione dal sindaco Gianassi: “se le proprietà – ha dichiarato il primo cittadino sestese – non eseguiranno lo sgombero e non ci comunicheranno l’intenzione di fare ricorso, il Comune potrà chiedere al Prefetto l’intervento con forza pubblica”.
Per quanto concerne, invece, l’ex Centro Asl Luzzi la situazione appare lievemente dissimile. Lo sgombero non riguarda gli ex edifici Asl di via dell’Uccellatoio dove sembra che la situazione relativa alle utenze sia migliore. Pare che, per questa struttura, sia addirittura in atto un ragionamento con la Regione – anche se Gianassi si lamenta di non essere stato sufficientemente coinvolto nelle riunioni al riguardo –  per sistemare parte degli occupanti che, nel frattempo, lottano perché venga loro garantito il diritto allo studio tramite l’apertura delle scuole di Sesto alle loro iscrizioni e la possibilità di usufruire degli scuolabus per raggiungerle(Segno, questo, che la gente che risiede in questo stabile non disdegna l’eventualità di poterci abitare, in qualche misura, definitivamente ).Il problema è infatti quello di trovare una degna alternativa per ognuno degli occupanti di ciascuno degli insediamenti abusivi. Chi richiede uno sgombero senza porsi questo problema è evidente che non è spinto dalla preoccupazione per le condizioni igieniche; è certo infatti che le persone attualmente residenti negli stabili occupati sarebbero condannati a vivere in condizioni ben peggiori.
Se è la situazione di precarietà in cui versano gli occupanti a preoccupare il sindaco Gianassi, questi farebbe meglio a garantire loro l’acqua potabile, le fognature, l’elettricità e quanto necessario per vivere dignitosamente.  
 
 
Matteo Staglianò – DEApress

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 22 Aprile 2008 15:17 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 07 Dicembre 2022
      Presentazione del libro "Per tutte per ciascuna, per tutti per ciascuno" di Filippo Kalomenidis  ospite nella città di Trento il 6 dicembre 2022.   "Il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale (DSRS) nas...
Silvana Grippi . 07 Dicembre 2022
Il 15 dicembre 2022, presso la Biblioteca delle Oblate di Firenze, si terrà la presentazione del libro: "Io e Cencio. Il movimento degli Arditi del Popolo dal 1919 al 1922"di Pierluigi Gatteschi a cura del centro socio-culturale D.E.A. e dell'A.N...
Silvana Grippi . 07 Dicembre 2022
  L'Associazione Novoli Bene Comune e la Casa Editrice D.E.A. presentano: Presentazione del libro "La storia infinita, l'Urban Center di Novoli" di Alberto di Cintio. Presso Le Murate, Caffè Letterario   Interverranno: L'autore Albe...
DEAPRESS . 07 Dicembre 2022
Mostra di M.C. Escherdal 20 ottobre 2022 al 23 marzo 2023, al Museo degl'Innocenti di Piazza Santissima Annunziata Una mostra antologica con circa 200 opere e i lavori più rappresentativi dell'artista, che si configura anche come primo grande even...
DEAPRESS . 07 Dicembre 2022
Riceviamo e pubblichiamo: “Il casolare sull’aia”: debutto letterario  di Paola Sbarbada Ferrari Il romanzo di Paola Sbarbada Ferrari tra spunti autobiografici e colori musicali Un esordio autorevole, quello di Paola Sbarbada F...
Silvana Grippi . 06 Dicembre 2022
Galleria DEA onlus in Via Alfani 16/r Firenze  Mercatino di Solidarietà per finanziare Edizioni DEA   7 dicembre 2022 - 7  gennaio 2023 Info: redazione@deapress.com
Silvio Terenzi . 05 Dicembre 2022
LUCA BOCCHETTI"Vado mo'?" Ascolta il disco su SPOTIFY Fresco di pubblicazione questo nuovo disco del cantautore romano Luca Bocchetti che promette un lavoro di totale indipendenza, prodotto a casa con un Tascam 8 tracce e poi quel certo sapor...
DEAPRESS . 05 Dicembre 2022
Siamo felici di segnalare il libro "The Translingual Verse. Migration, Rhythm and Resistance in Contemporary Italian Poetry" di Alice Loda (Legenda Edizioni). Come suggerisce la bellissima citazione iniziale di Gezim Hajdari ("Ci innamoriamo delle l...
DEAPRESS . 05 Dicembre 2022
Oggi ho ricevuto quella notizia che mai avrei voluto sentire. Anche se da tempo era nell'aria un pò di insofferenza da parte della nostra presidentessa Silvana Grippi, dovuta sia al mancato interessamento da parte dell'Assessorato alla Cultura (Set...

Galleria DEA su YouTube