DEApress

Saturday
May 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Barack Obama: quando la politica diventa marketing

E-mail Stampa PDF

Le elezioni presidenziali americane quest’anno passeranno alla storia, al di là di quale sarà il risultato, per due semplici motivi: la natura dei candidati (repubblicano sui generis l’uno, primo candidato nero l’altro) e per l’ampio e diffuso utilizzo di tutte le risorse comunicative del web 2.0.

Prendendo in esame quest’ultimo aspetto, si può dire, senza paure di smentite, che il senatore dell’Illinois abbia difatti già cambiato le regole del marketing elettorale. E lo ha fatto divenendo ed elevandosi a vero e proprio consumer brand. Un marchio presente ovunque. Obama everywere, diceva il suo sito. E così è. Lo staff di Obama è stato abile a sfruttare la sterminata di Internet garantendo presenza e visibilità al candidato post razziale, come è stato definito: myspace, facebbok, linkedlin, blog e sito personale, mygente, AsianAve, BlackPlanet,Flickr, youtube. Solo per citarne i più noti.  Già di per sé questo è stato un potente fattore innovativo, perché si è così potuto stabilire un contatto più diretto con i potenziali elettori, stimolando l’interazione attraverso i social networks, e guadagnandosi così la simpatia e il consenso soprattutto del mondo giovanile. E’ verosimile ritenere che buona parte dell’elettorato che voterà per Barack rientri e faccia parte di questa fetta di popolazione. 

Ma lo staff del democratico non si è fermato qui. Anzi ha progredito sempre più veloce sulla via dell’innovazione. Creando operazioni e campagne di marketing virale. Inviando sms, e-mail direttamente ai sostenitori che si erano iscritto sul sito del candidato. “Barack sta scegliendo il suo numero due e vuole che tu sia il primo a saperlo. Ci hai aiutato a costruire questo movimento dal basso e Barack vuole che tu prenda parte a questo importante momento”. Questa una delle tante e-mail ma emblematica quanto significativa.  Perché? Perché vengono bypassati tutto i tradizionali organi di informazioni e, mentre tutti si aspettavano una tradizionale conferenza stampa, si viene ancora stupiti, utilizzando un canale di comunicazione diretto ed immediato. Una strategia, quella adottata da Obama, definita, come ricorda il professor Antonino Sofi, cross mediale: il centro di gravità fisso sul web e gli altri media a girarci attorno come satelliti. La campagna di Obama ha tratto dal Web creatività, soldi e organizzazione. Ha tratto forza. Che è ritornata sui media tradizionali sotto forma di spot e idee.

Molti hanno sintetizzato l’Innovazione di Obama con il noto insegnamento di Confucio: “dimmi qualcosa e la dimenticherò, mostrami e forse ricorderò, coinvolgimi e comprenderò”. Azzeccatissima, direbbe Di Pietro. Perché esemplifica quali sono i vantaggi dell’utilizzo del web 2.0 nella comunicazione politica: l’aumento del grado di penetrazione tra la gente e la velocità di diffusione; la spinta verso la politica diretta (“democrazia diretta”); la possibilità di partecipazione da parte degli elettori potenziali attraverso la pubblicazione di video, foto, commenti, idee.
“Le elezioni, in questo modo, vengono percepite come una “esperienza collettiva”, come una sorta di “lavoro di squadra” in cui il cittadino è stato protagonista direttamente”. Ed’è forse proprio questa capacità di coinvolgere, di emozionare, di essere presente sempre e comunque, al fianco dell’americano medio, il quale oggi più che mai ha bisogno di sicurezza e avverte il bisogno di una svolta, che probabilmente sarà la leva strategica per il successo del candidato democratico.

 2 novembre 2008                                                                                                Simone Grasso

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 23 Gennaio 2009 00:19 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 17 Maggio 2024
Comune di Firenze – Quartiere 2                             Centro socioculturale D.E.A XVIII Festival Mediamix ...
DEAPRESS . 17 Maggio 2024
Riceviamo e pubblichiamo da Associazione Idra (http://www.idraonlus.it):Informazione Tav a Firenze? Non chiedetela a Rfi!All’incontro pubblico proposto dalle Ferrovie in viale Lavagnini Idra contesta, argomenta, documenta, interrogaUna sorta di ring ...
Silvana Grippi . 17 Maggio 2024
In Piazza San Marco a Firenze per la Palestina. I giovani e gli studenti con le tende. Foto della piazza.
DEAPRESS . 17 Maggio 2024
  XVIII Festival Mediamix Regolamento del concorso “Senza Confini” Requisiti di partecipazione: · Copia CD, Pendrive, posta o email · Scheda di partecipazione compilata in stampatello e firmata dall’autore. · Scheda tecnica dell’opera...
Antonella Burberi . 17 Maggio 2024
Pittura e poesia. Ungaretti e l’arte del vedere 17 maggio - 12 luglio 2024 Firenze, Lungarno Benvenuto Cellini 3   Tornabuoni Arte inaugura giovedì 16 maggio, alle ore 17, nella sua sede di Firenze, Pittura e poesia. Ungaretti e l’arte del vedere...
Antonella Burberi . 17 Maggio 2024
riceviamo e pubblichiamo   Segnaliamo la Notte Europea dei Musei con l'apertura straordinaria serale di sabato 18 maggio alla Galleria dell'Accademia di Firenze. Dalle 19 il biglietto avrà un costo simbolico di 1 euro, la Galleria sarà aperta fino ...
Silvana Grippi . 16 Maggio 2024
STUDENTI IN PIAZZA Eccoli i nostri giovani pieni di energie e speranze per cambiare il mondo                              
Silvana Grippi . 15 Maggio 2024
Marco Eracli: Un dono al Centro DEA per il suo impegno verso la comunicazione e la correttezza sugli immigrati.  
Silvana Grippi . 15 Maggio 2024
Cannes 77 apre con tanti applausi alla settantenne Meryl Streep, Palma d'oro d'onore. "Grazie a tutti per non avermi dimenticata" - queste le prime parole di una grande donna.

Galleria DEA su YouTube