DEApress

Thursday
May 26th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Sciopero generale sindacati di base

E-mail Stampa PDF
Per domani, 11 Marzo, l'Usb (Unione Sindacale di base ), insieme a Slai Cobas, CIB Unicobas e Snater, ha proclamato uno sciopero generale di 24 ore dell'intera giornata. L'iniziativa di protesta viene presa anticipando l'analogo sciopero (4 ore) proclamato dalla Cgil per il prossimo 6 Maggio. Le ragioni della protesta vengono così sintetizzate dal sito ufficiale dell'organizzazione ( www.usb.it) : " Lo sciopero è indetto: per difendere l'occupazione e il contratto nazionale e per lo sblocco dei contratti del pubblico impiego; contro la precarietà e la delocalizzazione degli impianti produttivi; contro il tentativo di imporre il modello Marchionne ed estenderlo a tutto il mondo del lavoro; per un reddito certo per tutti, per la difesa dei salari e delle pensioni pubbliche, per la tutela dei beni comuni, il diritto all'abitare ed il controllo delle tariffe; per un fisco più giusto, che faccia pagare le tasse agli evasori e riduca la pressione fiscale sui lavoratori dipendenti e sulle fasce più deboli della popolazione; per la difesa della scuola, dell'università, della ricerca pubblica, contro la riforma Gelmini e per il diritto al sapere; per la regolarizzazione generalizzata di tutti i migranti e per la rottura netta del legame tra permesso di soggiorno e contratto di lavoro; per la democrazia sui posti di lavoro ed una legge sulla rappresentanza sindacale, affinché siano i lavoratori e non le aziende a scegliere da chi farsi rappresentare; contro la realizzazione del nuovo Patto sociale tra Governo, Confindustria, Cisl, Uil e Cgil attraverso il quale si vuole favorire e rendere sempre più competitiva l'impresa peggiorando le condizioni ed il salario dei lavoratori."
Le varie categorie si asterranno dal lavoro secondo modalità diverse a seconda del settore produttivo. I lavoratori del comparto ferroviario saranno gli unici a non scioperare; gli organizzatori hanno ritenuto necessario rinviare la loro protesta per consentire ai manifestanti di confluire alla manifestazione nazionale prevista a Roma. Altre categorie (lavoratori della scuola, turnisti delle centrali elettriche etc.) protesteranno con modalità separate a causa delle norme contro gli scioperi ( ad es.la legge n°146/90).
Fabrizio Cucchi, DEApress
Per domani, 11 Marzo, l'Usb (Unione Sindacale di base), insieme a Slai Cobas, CIB Unicobas e Snater, ha proclamato uno sciopero generale di 24 ore dell'intera giornata. L'iniziativa di protesta viene presa anticipando l'analogo sciopero (4 ore) proclamato dalla Cgil per il prossimo 6 Maggio. Le ragioni della protesta vengono così sintetizzate dal sito ufficiale dell'organizzazione ( www.usb.it ): "Lo sciopero è indetto: per difendere l'occupazione e il contratto nazionale e per lo sblocco dei contratti del pubblico impiego; contro la precarietà e la delocalizzazione degli impianti produttivi; contro il tentativo di imporre il modello Marchionne ed estenderlo a tutto il mondo del lavoro; per un reddito certo per tutti, per la difesa dei salari e delle pensioni pubbliche, per la tutela dei beni comuni, il diritto all'abitare ed il controllo delle tariffe; per un fisco più giusto, che faccia pagare le tasse agli evasori e riduca la pressione fiscale sui lavoratori dipendenti e sulle fasce più deboli della popolazione; per la difesa della scuola, dell'università, della ricerca pubblica, contro la riforma Gelmini e per il diritto al sapere; per la regolarizzazione generalizzata di tutti i migranti e per la rottura netta del legame tra permesso di soggiorno e contratto di lavoro; per la democrazia sui posti di lavoro ed una legge sulla rappresentanza sindacale, affinché siano i lavoratori e non le aziende a scegliere da chi farsi rappresentare; contro la realizzazione del nuovo Patto sociale tra Governo, Confindustria, Cisl, Uil e Cgil attraverso il quale si vuole favorire e rendere sempre più competitiva l'impresa peggiorando le condizioni ed il salario dei lavoratori." Le varie categorie si asterranno dal lavoro secondo modalità diverse a seconda del settore produttivo. I lavoratori del comparto ferroviario saranno gli unici a non scioperare; gli organizzatori hanno ritenuto necessario rinviare la loro protesta per consentire ai manifestanti di confluire alla manifestazione nazionale prevista a Roma. Altre categorie (lavoratori della scuola, turnisti delle centrali elettriche etc.) protesteranno con modalità separate a causa delle norme contro gli scioperi ( ad es.la legge n°146/90).
Fabrizio Cucchi, DEApress

Share

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 10 Marzo 2011 15:26 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 26 Maggio 2022
Riceviamo e informiamo   Care/i Lettrici e Lettori della rivista “Gramsci oggi” Trasmettiamo in allegato le locandine di due iniziative molto importanti a cui la nostra rivista ha dato la propria adesione e la sua partecipazione diretta nella...
DEAPRESS . 25 Maggio 2022
  Voltairine de Cleyre - scrittrice anarchica e femminista statunitense   Voltairine de Cleyre (Leslie, 17 novembre 1866 – Chicago, 20 giugno 1912) è stata un'anarchica, scrittrice e attivista femminista statunitense Nacque nella...
Silvana Grippi . 25 Maggio 2022
Coltivare la memoria   di Robero Vantaggiato con i suoi studenti Ro   Alfredo Allegri (Curatore)    Luigi Cardigliano (Curatore)  Petite Plaisance, 2022
DEAPRESS . 25 Maggio 2022
 
luca grillandini . 25 Maggio 2022
5 per mille al Centro D.E.A.   Cari soci, amici, lettori e conoscenti, prendete nota del nostro codice fiscale: 03938570482 da indicare per la destinazionedel 5 per MILLE. Ci aiuterà a fare progetti di solidarietà e partecipazione. Servir...
DEAPRESS . 24 Maggio 2022
 Frigolandia: l’oasi artistica di Vincenzo Sparagna Sulla nota piattaforma di petizioni Change.org ce n’è una che porta questo nome: “Salviamo la Repubblica dell’Arte di Frigolandia dall’assurda minaccia di sgombero”. La minaccia di sgombero in...
Silvio Terenzi . 24 Maggio 2022
MAUTONuove e vecchie canzoni "Le mani nel vento" - OFFICIAL Video"La tua rivoluzione" - OFFICIAL Video Due nuove release per il cantautore romano Gianfranco Mauto. Ripescando quel famoso disco "Il tempo migliore", lo scorso 11 Aprile, giornata mo...
DEAPRESS . 23 Maggio 2022
    Oggi nasceva Andrea Pazienza. "Se mi dovesse succedere qualcosa, voglio solo un po' di terra a San Severo e un albero sopra" Andrea Pazienza nasce a San Benedetto Del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, il 23 maggio del ...
DEAPRESS . 21 Maggio 2022
I Fiori del Male, Charles Baudelaire al Giardino dell’Iris     Nella splendida cornice del Giardino dell’Iris, a Piazzale Michelangiolo, dal 28 maggio al 19 giugno prenderanno vita le liriche dell’artista francese Baudelaire, poeta vis...

Galleria DEA su YouTube