DEApress

Sunday
Apr 21st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Sicurezza sul lavoro? Altro morto

E-mail Stampa PDF
Ore 1:00 a.m. - Ucciso dal lavoro - E’ notizia di poche ore fa la morte di un operaio di una ditta che lavora per conto delle Ferrovie dello Stato a Milano. Il lavoratore  è stato travolto e ucciso da un treno in transito. L’incidente mortale è avvenuto all’una in via Cristina Belgioioso, alla periferia cittadina lungo la linea Torino-Milano. In quel punto c’è un cantiere, che stava per aprire, per alcuni lavori sulla massicciata. La vittima, 50 anni, era il responsabile del cantiere. I lavori sarebbero dovuti incominciare poco dopo l’incidente. L’uomo è stato immediatamente soccorso sul posto dal ’118’ ed è morto poco dopo.
Intanto mentre si continua a morire sul posto di lavoro, domani  i decreti attuativi sul testo unico per la sicurezza sul lavoro approderanno al Consiglio dei Ministri, e saranno con ogni probabilità approvati lasciando scontenti gli industriali. Confindustria è contraria all’inasprimento delle sanzioni per quelle imprese che non rispetteranno le regole.
Alberto Bombassei, vicepresidente di Confindustria per le relazioni industriali, attacca: «Sono veramente indignato. La tragedia delle morti sul lavoro non può creare divisioni o contrapposizioni». Le posizioni espresse in queste ore, sottolinea Bombassei, «sono intrise di demagogia. Le imprese chiedono che nessuno strumentalizzi accadimenti così drammatici. Sono proprio le imprese -aggiunge- che da tempo invocano un Testo Unico che serva a dare maggiori certezze ai datori di lavoro ed ai lavoratori. Nessuno è contrario a questo provvedimento. Le questioni che stiamo ponendo nel confronto in corso con il Governo, sono di natura esclusivamente tecnica e di mero buon senso». 
Ma il Governo, da parte sua, ha fatto sapere dal Sottosegretario alla Salute Giampaolo Patta che «non saranno accettate modifiche all’impianto, compreso quello sanzionatorio». Il suo auspicio a questo punto è che «Confindustria e le altre associazioni datoriali portino un contributo positivo indicando i punti sui quali ritengono esistano incongruenze e criticità e abbandonino una posizione ostruzionistica anche nell’interesse delle aziende che rappresentano». 
Il segretario della Uil Luigi Angeletti ha dichiarato: «Sul decreto sicurezza -ha detto - siamo d’accordo, ma è possibile che bisogna assistere a stragi quotidiane per vederlo approvato? Se non ci fossero state queste tragedie non sarebbe passato e così tutto sarebbe slittato alla prossima legislatura e si sarebbe ricominciato da capo». E il procuratore aggiunto di Torino, Raffaele Guariniello, ha lanciato una sua proposta: una procura nazionale sulla sicurezza del lavoro.
DEApress 

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 11 Marzo 2008 15:35 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 20 Aprile 2024
Una donazione per contnuare a informare e formare in modo libero indipendente e senza pregiudizi   Attraverso la dichiarazione dei redditi è possibile devolvere una quota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) senza oner...
Silvana Grippi . 19 Aprile 2024
    TEATRO DANTE "CARLO MONNI"     comunica   PIERO PELU' - nominato consulente artistico del Teatro Carlo Monni di Campi Bisenzio      
Luca Vitali Rosati . 19 Aprile 2024
Il termine solidarietà ha un'accezione piuttosto ampia: dal singolare essa abbraccia il generale, essendo principio cardine della società odierna. A confermare questa molteplicità di significati, si può partire da quello che afferma la Costituzione ...
Nima Shafiei . 19 Aprile 2024
Al cinema Astra di Firenze, il 26 aprile, in occasione delle commemorazioni della liberazione dall'occupazione nazifascista, verrà proiettato un documentario sulla vita di Flora Monti, la più giovane staffetta partigiana. Per l'occasione la prese...
Nima Shafiei . 18 Aprile 2024
L'associazione Novoli Bene Comune e l'unità di ricerca PPcP del Dipartimento di Architettura organizzano il 20 Aprile un convegno per discutere del futuro dell'area Mercafir all'interno della riqualificazione del quartiere di Novoli di Firenze. Al co...
DEAPRESS . 18 Aprile 2024
Oggi, in un momento di forte tensione dell' umanità per le due guerre non più locali ma regionali, ( Ucraina e Medio oriente) dirottero' su argomenti di distrazione. I famosi Detti Fiorentini. Firenze è forse la città italiana con i Detti popolari co...
DEAPRESS . 18 Aprile 2024
Costantino 313 dc. Adrianopoli 476. Conosco bene la storia fino a Marco Aurelio (fino 200 circa dc.) dopo solo i fatti salienti ma non in profondità.  Oggi ho voglia di scrivere come è nata Firenze (Florente, Fiorenza). Quello che non tutti...
Silvana Grippi . 17 Aprile 2024
San Suu Kyi (Birmana) da oggi è fuori dal carcere: è stata trasferita ai domiciliari ma non si sa se è una misura cautelare o un fine pena. Si ricorda che San Suu Kyi ha settantanove anni e ha anche vinto un premio Nobel   
DEAPRESS . 17 Aprile 2024
Oggi scrivo la seconda parte della storia del Forte Belvedere.    Come avevo già anticipato, il Forte Belvedere quel anno era stato completamente riservato per oltre 30 giorni alla futura famosa holding casa di moda Hugo Bos...

Galleria DEA su YouTube