DEApress

Saturday
Nov 16th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L'immagine che sconvolge il mondo: padre e figlia annegati nel Rio Grande

E-mail Stampa PDF

"...si chiamava Óscar Alberto Martínez, migrante salvadoregno, con la figlia Valeria ha tentato di attraversare a nuoto il Río Bravo per raggiungere gli USA. Aveva infilato la bambina nella maglietta per tenerla a galla. Sono affogati abbracciati. Accade ogni giorno alla frontiera!"

Due corpi senza vita sulla riva di un fiume, rinvenuti a faccia in giù tra acqua e fango in un canneto, Una bambina stringe a sè il suo papà. Una maglietta a legarli per non perdersi durante il viaggio purtroppo fatale attraverso il Rio Grande, che separa il Messico dal Texas. Sembra la descrizione di una scena di un film, ma è la cruda realtà che emerge dalla fotografia dalla giornalista Julia Le Duc.Un' immagine agghiacciante che ha rapidamente fatto il giro del mondo tra lo shock e il dolore generale, destinata a diventare il simbolo della condizione tragica in cui si trovano i migranti del Centro America .

Oscar Alberto Martinez e sua figlia Angie Valeria, di quasi due anni, erano cittafini di El Salvador, che cercavano di superare il confine tra Messico e Stati Uniti evitando quel muro voluto dal presidente Trump simbolo di divisione e a lungo respinto, criticato, e rinnegato dal'altra parte degli Stati Uniti. Domenica gli è stato fatale il viaggio in cerca di un futuro migliore. Lunedì il ritrovamento e le immagini che hanno scatenato l'indignazione generale. 

"Non rischiate". Questo l'immediato appello del ministro degli esteri di El Salvador alle famiglie che provano ad emigrare verso gli Usa. 

"Il Papa è profondamente addolorato per la loro morte, prega per loro e per tutti i migranti che hanno perso la vita cercando di sfuggire alla guerra e alla miseria" ha fatto sapere la Santa Sede.  

Tutti parlano, dai media al resto della popolazione,  tranne quelle autorità americane da cui ci si aspettano misure che possano mettere fine a queste tragedie. 

Sono infatti già state rivenute altre quattro vittime nei pressi del Rio Grande. Dall'inizio del 2019 sono 500 mila i migranti  fermati nel tentativo di attraversare il confine statunitense. Nel 2018 i migranti morti al confine tra Usa e Messico furono 283. 

Mentre gli agenti federali che vigilano sulle frontiere della zona hanno trovato quattro morti nei pressi del Rio Grande: si tratta di una giovane donna, di due bambini e di un neonato. Le autorità affermano che le vittime sono probabilmente decedute per disidratazione ed esposizione all'eccessivo caldo.

E Donald Trump? Il presidente sceglie Twitter. "Molte più persone di prima stanno venendo negli Usa perché la nostra economia va così bene, la migliore nella storia, ma noi stiamo mettendo le cose a posto, compresa la costruzione del muro!".

Il muro. Quello fatale a Oscar e la sua bambina. Quello fatale a chi ha la colpa di esser nato tra problemi e miseria. Quello del "noi" e del "loro": Fin quando la realtà di una immagine non viene sbattuta in faccia a ricordare che la differenza è la solo fortuna, e che noi e loro è semplicemente noi. 

https://www.repubblica.it/esteri/2019/06/26/news/emigrazione_usa_morti_padre_figlia-229653463/

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 28 Giugno 2019 19:27 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvio Terenzi . 15 Novembre 2019
Paola Massoni“ALKEMÈLIA” “Io credo in te” - Official HD È andato di scena lo scorso 9 Novembre all’Auditorium San Romano di Lucca il primo grande concerto di presentazione di questo primo disco di inediti firmato dalla cantante lirica Paola Masso...
Antonella Burberi . 15 Novembre 2019
Faustina Valeni - 1620 - pietra nera e rossa, gesso naturale, carta azzurra 241 x 164 mm - Firenze, Accademia Toscana di Scienze e Lettere "La Colomaria" inv. 727  Fondazione CR Firenze  - dal 16 novembre 2019 al 16 febbraio 2020 sarà visitabi...
DEApress . 15 Novembre 2019
                                                                     &...
Silvana Grippi . 15 Novembre 2019
"E fu proprio il 9 novembre 1982, mentre mi recavo alle Nazioni Unite per una cerimonia che onorava l’African National Congress, che nove membri del Joint Terrorism Task Force mi fermarono all’angolo tra Broadway e la 94ma strada. Dopo una condanna d...
Silvana Grippi . 15 Novembre 2019
  In preparazione premiazione 30 novembre 2019   https://www.deapress.com/new-media/24024-festival-mediamix-2019-.html
Fabrizio Cucchi . 15 Novembre 2019
Cerchiamo persone interessate al giornalismo VOLONTARI per  ARTICOLI E VARIE RUBRICHE SCRIVETE A  REDAZIONE@DEAPRESS.COM 
DEApress . 15 Novembre 2019
Lo scopo del laboratorio DEApress è imparare il lavoro di Redattore sociale: 1. La comunicazione indispensabile per inquadrare le problematiche sociali; 2. L'informazione da divulgare 3. La formazione per poi poter insengnare. Laboratori...
DEApress . 13 Novembre 2019
COMUNE DI FIRENZE Q. 2 Festival Mediamix 2019 XIII Edizione “In Viaggio” Villa Arrivabene – Piazza Alberti Firenze Premiazione sabato 30 novembre 2019 dalle ore 16.00 in poi È giunta a conclusione la XIII edizione del Festival Mediamix - "In ...
DEApress . 13 Novembre 2019
Nella giornata di ieri, Venezia è stata colpita dall’alta marea a seguito delle intense piogge: intorno alle 22:50 il livello dell’acqua ha toccato un metro e 87 – la seconda misura nella storia della città subito dopo i 194 cm del 1966. Oggi, intor...

Galleria DEA su YouTube