DEApress

Saturday
Aug 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Memoria di Roberto Roversi

E-mail Stampa PDF

Quando il tempo passa e le cose si susseguono, le anime trasmigrano, partono, s'evolvono e lo spazio della terra diventa sempre più poetico. Sarà un caso ( niente si muove a caso) ma dopo che Lucio Dalla ha cambiato dimora, anche Roberto Roversi ha preso le strade dei tempi d'altrove, o forse di un paradiso dove ci si va per vedere la caduca vita umana trasformarsi in altro. Così il buon Roversi, comunista letterato, anima libera e bibliofilo d'alto bordo, ha deciso di lasciarsi andare, di chiudere il suo percorso terreno per trasmettere la sua positività attraverso i suoi scritti e la sua grande opera di profondo intellettuale. Certo, in tempi in cui essere intellettuale significa soprattutto "niente", definire in questo modo un personaggio come l'uomo bolognese potrebbe essere riduttivo. Ma meravigliosamente non lo è poichè Roberto Roversi è stato un uomo di grande levatura morale e spirituale e nella sua lunga vita, ha regalato al mondo di quelle persone che si nutrono d'amore verso la vita, tutta una serie di scritti, di parole messe assieme per significare e per definire un tempo che innegabilmente già non appartiene più dopo averlo scritto. Eppure, considerando la sua "leggera rivoluzione"operata  con il pard Lucio Dalla ( un pò Tex Willer e Kit Carson), Roversi incosciamente ha cambiato il motore della canzone italiana, quella d'autore s'intende. La sua breve e lunga collaborazione con il "folle" Dalla ha ridefinito il senso della canzone d'autore, andando oltre tutto quello che era già stato scritto e aprendo i portoni ad una corrispondenza incredibile fra musica e poesia. Se fossero vissuti nell'800 i nostri due personaggi, avrebbero scritto dei lieder come Schubert o Schumann, invece in un novecento provinciale, in un'arida canzone che già vagava nel vuoto dei soliti componimenti, quello che insieme hanno prodotto è da considerarsi un vero miracolo della natura delle arti. Poi la giusta separazione, le strade divise per i propri componimenti e una grande, grande passione per le cose della vita, quelle che scavano nel fondo delle terre dei tempi, belli e brutti. Certamente ci mancherà la presenza di bibliofilo, del suo grande amore per i libri (come oggetti d'arte, di passioni e di emozioni), della sua profonda conoscenza del verso da cantare e del verso da suonare nell'anima, ma non ci mancherà il senso di una vita spesa per incantare gli animi, nel silenzio di Bologna, di una casa biblioteca, di un monastero d'altri tempi, circondato di memorie e di sensazioni irripetibili.

Share

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 19 Settembre 2012 16:36 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 15 Agosto 2019
Rassegna Stampa - Bianca Petrisor - 13 agosto alle ore 23:56 - A Brasilia la marcia di oltre 3.000 donne indigene, rappresentanti di circa 100 popoli, contro lo sterminio dei popoli nativi e la distruzione d...
Silvana Grippi . 14 Agosto 2019
Ferragosto al Museo Novecento di Firenze Il museo di piazza Santa Maria Novellarimane aperto al pubblico anche il 15 agosto dalle 11 alle 14 Firenze, 14 agosto 2019 comunicato stampa La cultura non va in vacanza, nemmeno il 15 di agosto. Per...
Silvana Grippi . 13 Agosto 2019
Oggi ricordiamo Simone Camilli - Reporter Agenzia Associated Press  (nato nel 1979 è morto il 13.08.2014) vittima di un conflitto ingiusto!   Simone stava documentando la situazione palesinese con la telecamera, quando è stato inves...
DEApress . 13 Agosto 2019
  FOTO D'ARCHIVIO - Gramsci e i primi confinati arrivati ad Ustica nel 1926   La Mostra sul confino politico a Ustica: un’occasione per un utile esercizio sulla Memoria   Già presentata a Ustica nel 2015, riproposta nel 2016 nel...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
Il silenzio deve essere rotto dalla commozione per l'Ignobile uccisione di gente che non poteva difendersi. Colpevoli: fascisti e nazisti.  Erano 560 anime - uomini, donne di cui bambini, giovani e anziani. Una strage di cui la memoria deve esse...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
Rebecca West, pseudonimo di Cicely Isabel Fairfield  nata a Londra nel 1892 e morta nel 1983, era di origine scozzese con un misto irlandese. E' stata una scrittrice e giornalista del XX secolo conosciuta soprattutto per i su...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
      La strada, la lotta, l'amore Letizia Battaglia, Tano D'Amico, Uliano Lucas Tre grandi temi e tre grandi fotografi in mostra a Castelnuovo Magra, dal 13 luglio al 13 ottobre 2019.-Orario di apertura-luglio e agosto:...
DEApress . 12 Agosto 2019
Volete collaborare con DEApress per diventare giornalista, fotografo/reporter o videomaker? Ci occupiamo di cultura e sociale fin dalla fine del novecento. Se avete idee e progetti scrivete a redazione@deapress.com  oppure...
DEApress . 12 Agosto 2019
  L'esercito marocchino invia carri armati e veicoli blindati nel sud del Sahara occidentale per provocare il Fronte Polisario. Notizie Wesatimes L'esercito marocchino reale ha inviato decine di carri armat...

Galleria DEA su YouTube