DEApress

Thursday
May 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ma io, chi sono? di Richiard D. Precht

E-mail Stampa PDF

Ma io, chi sono? (ed eventualmente, quanti sono?): l’ultimo lavoro di Richard D. Precht

La filosofia è materia ostica. Quasi quanto la matematica. Non fosse altro per il fatto che induce a pensare e riflettere. E, al contrario di ciò che comunemente si tende a credere tra i banchi di scuola, stimola la domanda piuttosto che la risposta. Sarà per questo che disquisizioni filosofiche possono apparire con l’ombra della noia e della pedanteria. Molto spesso però dipende dal metodo. Di questo “come” che, sosteneva Antonio de Curtis, fa nascere l’inghippo.

Proprio su questo “come” si evidenzia il merito più grosso dell’ultimo romanzo dello scrittore tedesco Richard D. Precht: Ma io, chi sono? (ed eventualmente, quanti sono?) edito da Garzanti. Un viaggio filosofico-esperienzale alla ricerca della verità, quella ultima. Quella che ha a che fare con le imponenti domande di senso che invadono l’animo umano dalla notte dei tempi. Che cos’è la verità? Che cosa posso sapere?Che cosa devo fare? Che cosa posso sperare?  
Risiede proprio qui il pregio di questa penna tedesca. Rendere accessibili e leggere questioni pesanti come betoniere di calcestruzzo. Si potrebbe dire che l’autore le renda popolari e,in alcuni frangenti, ironiche. Spaziando da Cartesio ai Beatles, da Tolstoy al rap, la digressione narrativa diviene fluida, sciolta. Non c’è solo filosofia. C’è la psicologia, la neurofisiologia, la bioetica e la biomedicina. Ma non è affatto un calderone maleodorante. D’altronde trattasi di territori semantici confinanti e dalle labili divisioni. Non un potpourri, dunque. Anzi. Si può dire ancor di più. Al bando la pedanteria ed il qualunquismo facile. Vedersi accoppiare categorie apparentemente opposte è davvero scelta azzeccata oltre che efficace. Districarsi in suddetti territori facendo ricorso al cinema, alla musica, alla fantascienza, è sicuramente un metodo innovativo e, se vogliano, giovanile per far maggiormente apprezzare l’insegnamento filosofico.

Per questo, tale saggio si eleva dal limbo delle opere filosofiche spesso autoreferenziali per divenire effettiva fonte di stimoli e di spunti. Ovviamente non è un ricettario low cost di facile consumo, come tanti oggi se ne intravedono negli scaffali. Nessuna verità o risposta preconfezionata.  Soltanto materiale sul quale sbatterci il capo con la leggerezza, quasi atipica per le genti germaniche, ma che di certo intriga e convince. Perché come ricorda lo stesso autore “non dovremmo mai perdere la capacità di fare domande. La capacità di imparare cose nuove e di godersi  quello che si apprende è il segreto di una vita piena. Apprendere senza godercela ci rende tristi, godercela senza apprendere ci rincretinisce”.

Simone Grasso

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Fabrizio Cucchi . 23 Maggio 2019
Il sito web della BBC (1) riporta la notizia del ricorso della "Wikimedia Foundation" (la fondazione senza scopo di lucro che "è dietro" alla nota enciclopedia collaborativa on-line Wikipedia), presso la Corte Europea dei diritti umani, contro la Tur...
Silvana Grippi . 23 Maggio 2019
Pompei - Questa foto presumibilmente risale agli anni 50. Il Tempio della Fortuna Augusta dedicato ad una DEA, risale al I secolo a.C., presumibilmente compreso tra il 13 a.C., anno del termine delle campagne di conquista di Augusto ...
DEApress . 23 Maggio 2019
Riceviamo e pubblichiamo: OTEME - Osservatorio delle Terre Emerse e Associazione Culturale dello Scompiglio presentano UN SALUTO ALLE NUVOLEVideo ...
DEApress . 23 Maggio 2019
  Sono davvero salve le Gualchiere trecentesche di Firenze in riva d’Arno? Prestigioso monumento industriale medievale, definito dallo storico Fernand Braudel “il maggiore impianto industriale dell’Europa pre-industriale” (ce lo ha...
DEApress . 22 Maggio 2019
La Galleria DEA e la redazione DEApress da circa un anno hanno provato ad aprire un punto di ritrovo e vendita ma purtroppo non riusciamo a coprire le spese perché rifiutamo la pubblicità. Abbiamo bisogno di aiuto oppure il prossimo mese chiudiamo: s...
Silvana Grippi . 22 Maggio 2019
Programma in preparazione verrà fatto a Villa Romana Firenze
DEApress . 22 Maggio 2019
SGRANA & TRABALLA 2019‪23-24-25‬ MAGGIO TRE GIORNI DI MUSICA e CULTURA POPOLARECENTRO POPOLARE AUTOGESTITO FIRENZE SUD VIA VILLAMAGNA 27A www.cpafisud.org TUTTI I GIORNI CIBO, CONCERTI E SOLIDARIETA' ---------------------- GIOVEDI 23 MAGG...
DEApress . 22 Maggio 2019
  Evento internazionaleArnoLab019 Official OPENING22 maggio 17.00Official OPENING Il Progetto RIVA riapre...
DEApress . 21 Maggio 2019
Stragi di capaci e via d’Amelio. 27° anniversario: Palermo Chiama, Lucca risponde, 23 maggio 2019, dalle 9 alle 13 al Palatagliate, via delle Tagliate II, 841 -Lucca- Il 23 maggio 2019 si celebra il 27° anniversario delle stragi di Capaci e di via d...

Galleria DEA su YouTube