DEApress

Saturday
Aug 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ma io, chi sono? di Richiard D. Precht

E-mail Stampa PDF

Ma io, chi sono? (ed eventualmente, quanti sono?): l’ultimo lavoro di Richard D. Precht

La filosofia è materia ostica. Quasi quanto la matematica. Non fosse altro per il fatto che induce a pensare e riflettere. E, al contrario di ciò che comunemente si tende a credere tra i banchi di scuola, stimola la domanda piuttosto che la risposta. Sarà per questo che disquisizioni filosofiche possono apparire con l’ombra della noia e della pedanteria. Molto spesso però dipende dal metodo. Di questo “come” che, sosteneva Antonio de Curtis, fa nascere l’inghippo.

Proprio su questo “come” si evidenzia il merito più grosso dell’ultimo romanzo dello scrittore tedesco Richard D. Precht: Ma io, chi sono? (ed eventualmente, quanti sono?) edito da Garzanti. Un viaggio filosofico-esperienzale alla ricerca della verità, quella ultima. Quella che ha a che fare con le imponenti domande di senso che invadono l’animo umano dalla notte dei tempi. Che cos’è la verità? Che cosa posso sapere?Che cosa devo fare? Che cosa posso sperare?  
Risiede proprio qui il pregio di questa penna tedesca. Rendere accessibili e leggere questioni pesanti come betoniere di calcestruzzo. Si potrebbe dire che l’autore le renda popolari e,in alcuni frangenti, ironiche. Spaziando da Cartesio ai Beatles, da Tolstoy al rap, la digressione narrativa diviene fluida, sciolta. Non c’è solo filosofia. C’è la psicologia, la neurofisiologia, la bioetica e la biomedicina. Ma non è affatto un calderone maleodorante. D’altronde trattasi di territori semantici confinanti e dalle labili divisioni. Non un potpourri, dunque. Anzi. Si può dire ancor di più. Al bando la pedanteria ed il qualunquismo facile. Vedersi accoppiare categorie apparentemente opposte è davvero scelta azzeccata oltre che efficace. Districarsi in suddetti territori facendo ricorso al cinema, alla musica, alla fantascienza, è sicuramente un metodo innovativo e, se vogliano, giovanile per far maggiormente apprezzare l’insegnamento filosofico.

Per questo, tale saggio si eleva dal limbo delle opere filosofiche spesso autoreferenziali per divenire effettiva fonte di stimoli e di spunti. Ovviamente non è un ricettario low cost di facile consumo, come tanti oggi se ne intravedono negli scaffali. Nessuna verità o risposta preconfezionata.  Soltanto materiale sul quale sbatterci il capo con la leggerezza, quasi atipica per le genti germaniche, ma che di certo intriga e convince. Perché come ricorda lo stesso autore “non dovremmo mai perdere la capacità di fare domande. La capacità di imparare cose nuove e di godersi  quello che si apprende è il segreto di una vita piena. Apprendere senza godercela ci rende tristi, godercela senza apprendere ci rincretinisce”.

Simone Grasso

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 15 Agosto 2019
Rassegna Stampa - Bianca Petrisor - 13 agosto alle ore 23:56 - A Brasilia la marcia di oltre 3.000 donne indigene, rappresentanti di circa 100 popoli, contro lo sterminio dei popoli nativi e la distruzione d...
Silvana Grippi . 14 Agosto 2019
Ferragosto al Museo Novecento di Firenze Il museo di piazza Santa Maria Novellarimane aperto al pubblico anche il 15 agosto dalle 11 alle 14 Firenze, 14 agosto 2019 comunicato stampa La cultura non va in vacanza, nemmeno il 15 di agosto. Per...
Silvana Grippi . 13 Agosto 2019
Oggi ricordiamo Simone Camilli - Reporter Agenzia Associated Press  (nato nel 1979 è morto il 13.08.2014) vittima di un conflitto ingiusto!   Simone stava documentando la situazione palesinese con la telecamera, quando è stato inves...
DEApress . 13 Agosto 2019
  FOTO D'ARCHIVIO - Gramsci e i primi confinati arrivati ad Ustica nel 1926   La Mostra sul confino politico a Ustica: un’occasione per un utile esercizio sulla Memoria   Già presentata a Ustica nel 2015, riproposta nel 2016 nel...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
Il silenzio deve essere rotto dalla commozione per l'Ignobile uccisione di gente che non poteva difendersi. Colpevoli: fascisti e nazisti.  Erano 560 anime - uomini, donne di cui bambini, giovani e anziani. Una strage di cui la memoria deve esse...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
Rebecca West, pseudonimo di Cicely Isabel Fairfield  nata a Londra nel 1892 e morta nel 1983, era di origine scozzese con un misto irlandese. E' stata una scrittrice e giornalista del XX secolo conosciuta soprattutto per i su...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
      La strada, la lotta, l'amore Letizia Battaglia, Tano D'Amico, Uliano Lucas Tre grandi temi e tre grandi fotografi in mostra a Castelnuovo Magra, dal 13 luglio al 13 ottobre 2019.-Orario di apertura-luglio e agosto:...
DEApress . 12 Agosto 2019
Volete collaborare con DEApress per diventare giornalista, fotografo/reporter o videomaker? Ci occupiamo di cultura e sociale fin dalla fine del novecento. Se avete idee e progetti scrivete a redazione@deapress.com  oppure...
DEApress . 12 Agosto 2019
  L'esercito marocchino invia carri armati e veicoli blindati nel sud del Sahara occidentale per provocare il Fronte Polisario. Notizie Wesatimes L'esercito marocchino reale ha inviato decine di carri armat...

Galleria DEA su YouTube