DEApress

Tuesday
Oct 27th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Recensione di Edoardo Todaro - Le sette picche doppiate

E-mail Stampa PDF

7_picche_75.jpg

LE   SETTE PICCHE DOPPIATE di  AUGUSTO DE ANGELIS

Prima di addentrarci nella trama di questo giallo è opportuno spendere alcune righe per far conoscere Augusto de Angelis. Se   Scerbanenco è ritenuto, a ragione, l’autore a cui far risalire l’origine del noir italiano, per quanto riguarda il giallo non possiamo non attribuire a de Angelis tale riconoscimento. Conferma di quanto detto è riscontrabile proprio nella prefazione a “Le sette picche …..” che da alcuni spunti interessanti proprio su cosa è un giallo. Morto, nel ’44, in seguito alle percosse subite per l’aggressione di un fascista, si è fatto conoscere per i romanzi con protagonista il commissario De Vincenzi. Entriamo quindi a parlare di questo giallo. Milano, la “ Milano bene” è la cosiddetta   materia su cui si dipana la trama di questo giallo, anzi di questa indagine. La buona società   fatta di conti, marchesi, baroni e commendatori che per non annoiarsi si cimenta nel “ Gioco del ponte”. Un gioco che richiede astuzia, calcolo, memoria ed intuizione. E’ in questa atmosfera   che il commissario De Vincenzi dovrà indagare l’avvenuto omicidio.   L’entrata in scena del commissario è preceduta dalle prime indagini portate avanti da uno dei giocatori in quanto investigatore privato. De Vincenzi si fa guidare dalla logica e dalla ragione trovandosi di fronte ad un delitto studiato e perfettamente eseguito, che ricorre agli insegnamenti del mestiere: studiare l’ambiente per “conoscere” il morto visto che non tutto si svolge secondo una logica.   Per questo diffida dei metodi di indagine induttivi. Se ci trovassimo di fronte a delitti della povera gente tutto sarebbe più semplice per un commissario che non è mai stato capace di assistere al pianto di una donna. E comunque se è sorta la curiosità   per il gioco del ponte, potete leggere l’appendice a questo giallo.

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 26 Giugno 2020 17:52 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Ni Weijun . 26 Ottobre 2020
COSA SUCCEDE NELLA MENTE UMANA? PUO' UNA MADRE UCCICERE I PROPRI FIGLI? QUALI MOTIVAZIONI? E' Successo a VIENNA un triplice omicidio avvenuto in casa. La donna, 31 anni e di origini nepalesi, ha detto che dopo aver ucciso le figlie di 9 e 3 ann...
Silvana Grippi . 26 Ottobre 2020
Antonella è stata sfrattata dalle case delle Minime e oggi un centinaio di sostenitori si sono riuniti in Piazza Signoria per manifestare sdegno e per darle solidarietà con un intervento del Targetti per spiegare l'accaduto del 21 ottobre 2020. &nbs...
DEApress . 26 Ottobre 2020
  Fonte Comunicazioni solidali Il passo del Gargarat è chiuso dalle donne saharawi che offrono datteri e latte. El Gargarat è un punto di passaggio illegale nel Sahara occidentale occupato tra il confine di Mauritania e Sahara occidental...
Silvana Grippi . 25 Ottobre 2020
CROWDFUNDING PER LA LIBERTÀ DI STAMPA Centro socio-culturale D.E.A.onlus - FirenzeIBAN IT93Q0760102800000026574509 -  Conto Corrente Postale n° 26574509 (Bonifico)causale: Contributo Centro di Documentazione/Archivio Cari lettori e lettrici&nb...
DEApress . 25 Ottobre 2020
~ ~ ~ ~ ~ ~ Ho capito che non ti voglio solo bene quando dentro a quegli occhi di mare ho scorto i ghiacciai Quando vivendoti in una giornata di sole, ho visto gli acquazzoni che nascondi L'ho capito quando dietro la tua risata ...
DEApress . 24 Ottobre 2020
. Napoli brucia Napoli apre la contraddizione di un virus che esiste, c’è ed è pericoloso ed uno Stato che più che prendere provvedimenti seri ed adeguati è stato per mesi il pane quotidiano dei creatori di meme.Non si può scegliere se morire di fa...
DEApress . 24 Ottobre 2020
Sahara occidentale - Tensione tra Marocco e RASD La “ferita” del Sahara ccidentale, è ancora lungi dall’essere sanata, infatti è di queste settimane la notizia delle crescenti tensioni tra la monarchia Alawita che occupa il territorio e il Fronte Po...
Ni Weijun . 24 Ottobre 2020
Xi Jinping in questo periodo,  è l'uomo più in vista ma anche il più ascoltato nel mondo. Nel suo ultimo discorso ha dichiarato che la terra è di tutti e vuole la pace mondiale e lo ha detto con fermezza affermando anche che sarà attenz...
DEApress . 24 Ottobre 2020
ZONA DI GUERRA PROPONE IL SEGUENTE VIDEO https://zonadiguerra.ch/2020/10/20/la-fine-di-muammar-gheddafi/

Galleria DEA su YouTube