DEApress

Thursday
Apr 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La luna e i falò di e con Luigi D’Elia regia di Roberto Aldorasi

E-mail Stampa PDF

Riceviamo e pubblichiamo:
"TEATRO COMUNALE ANTELLA Via Montisoni 10, Bagno a Ripoli – Firenze
Teatro di residenza della Regione Toscana – Direzione artistica Riccardo Massai
Con Cesare Pavese tra memoria e oblio: La luna e i falò di e con Luigi D'Elia in anteprima al Teatro Antella
venerdì 27 gennaio 2023 ore 21
La luna e i falò di e con Luigi D’Elia regia di Roberto Aldorasi
Nel Giorno della Memoria l’artista pugliese presenterà al Teatro Antella la riscrittura scenica di uno dei capolavori della letteratura del Novecento. Prima dello spettacolo l’incontro a più voci Il tempo non muore, il cerchio non è tondo. Memoria e oblio nelle domande dell’arte.
Venerdì 27 gennaio alle ore 21 al Teatro Comunale Antella (Via Montisoni 10, Bagno a Ripoli) va in scena l'anteprima nazionale La luna e i falò. Time never dies di e con Luigi D’Elia, liberamente ispirato a La luna e i falò di Cesare Pavese, con la regia di Roberto Aldorasi.
Pubblicato nell'aprile del 1950 e considerato il capolavoro di Pavese, La luna e i falò è il suo ultimo romanzo. Il protagonista, Anguilla, all'indomani della Liberazione, torna al suo paese delle Langhe dopo molti anni trascorsi in America e, in compagnia dell'amico Nuto, ripercorre i luoghi dell'infanzia e dell'adolescenza in un viaggio nel tempo, alla ricerca di antiche e sofferte radici.
"Un paese ci vuole" scrive l'autore nel primo capitolo del libro "non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti"
Dopo molti anni di lavoro sul racconto della natura, D’Elia sposta il fuoco sull’umano, sulla ricerca interiore, sulle domande pressanti che hanno a che fare con il ricordare, con la memoria, privata e collettiva, approdando alla sua prima vera opera come autore.
Pochi mesi prima del suicidio, ne La luna e i falò, Cesare Pavese coglie il frutto aspro e maturo del tema di tutta una vita, quello del ritorno sui luoghi che da sempre sono i nostri e che, per poter vivere, siamo costretti a fuggire. È un testo che tutti amiamo così tanto da esserci accontentati, forse, della sua versione più facile, più partigiana, più italiana. Abbiamo voluto attraversare La luna e i falò con domande nuove: se avessimo sbagliato tutto? Se la memoria avesse bisogno di essere cantata in un altro modo intorno al quale non ci siamo mai realmente interrogati? E se invece fosse l’oblio a portare la luce? E un paese ci vuole davvero?
In questo tempo di grandi cambiamenti e domande, collettive e private, sui temi delle origini, delle identità, del passato e delle patrie, desideriamo fare tesoro di un’apertura e osare attraversare quest’apertura con coraggio e con il caro, carissimo, Cesare Pavese.
Come se lo incontrassimo per la prima volta. Qui e oggi.
Luigi D’Elia, Roberto Aldorasi
Da queste riflessioni nasce l’incontro a più voci "Il tempo non muore, il cerchio non è tondo. Memoria e oblio nelle domande dell’arte" in programma sempre venerdì 27 gennaio, dalle ore 16.30 alle ore 19, al Teatro Antella.
“Cercheremo di indagare cosa la pratica artistica, a partire da quella teatrale, possa ancora generare di vivificante, fuori dalle retoriche e dalle commemorazioni, riguardo il ricordare e il dimenticare. E lo faremo su diversi piani, da quello privato a quello civile, da quello storico a quello sociale: cos’è oggi il ricordare e il dimenticare?” riflette Luigi D’Elia. Al dialogo, aperto al pubblico, parteciperanno Daria Bonfietti, presidente Associazione Parenti Vittime Strage di Ustica, Laura Palmieri, curatrice dei programmi teatrali di Rai Radio3, Michele Farina, giornalista del Corriere della Sera e fondatore di Alzheimer Fest, la poetessa Beatrice Zerbini, il regista e direttore artistico di CapoTrave/Kilowatt Luca Ricci, la scrittrice Laura Gambi, lo storico della filosofia e studioso di teatro Enrico Piergiacomi, la psicoterapeuta e curatrice teatrale Elena Sorbi e un rappresentante dell’Archivio dei diari di Pieve Santo Stefano, oltre a Luigi D’Elia e Roberto Aldorasi.
Luigi D’Elia (attore, autore, scenografo)
Ha portato in scena la stagione d’oro di Jack London, l’amore senza paura di Don Milani, lupi, naufragi, foreste e storie selvagge. Soprattutto storie selvagge. Dalla sua ricerca materica e di parola sul racconto della natura sono nati spettacoli, progetti d’arte pubblica, festival, pubblicazioni, progetti di forestazione partecipata. Collabora da oltre dieci anni con Francesco Niccolini. Ha lavorato con Bevano Est, Claudio Prima, Radiodervish, Giorgio Albiani, Roberto Aldorasi, Emanuele Gamba, Fabrizio Saccomanno.
Roberto Aldorasi (regista e autore)
Nato e cresciuto nell’Osso d’Italia dove le case sono in vendita a 1 euro (Irpinia), ha lavorato con il teatro di prosa, la narrazione, la danza e l’opera lirica, il site specific e il teatro di comunità in Italia, Francia, Danimarca, Regno Unito, Polonia, Russia, Libano. Tra le collaborazioni più importanti quelle con Eugenio Barba e l’Odin Teatret, Giorgio Barberio Corsetti, Alessio Boni, Simone Cristicchi, Enzo Vetrano e Stefano Randisi, Francesco Niccolini.
La luna e i falò. Time never dies di Luigi D’Elia, liberamente ispirato a La luna e i falò di Cesare Pavese, regia Roberto Aldorasi, con Luigi D’Elia, spazio scenico Roberto Aldorasi e Francesco Esposito, disegno luci Davide Scognamiglio, video e foto Michela Cerini e Davide Scognamiglio, produzione Compagnia INTI di Luigi D’Elia con il sostegno di Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del progetto “Hermes” finanziato dal Programma CBC Interreg V-A Greece-Italy 2014-2020, Archètipo, Festival Parthenium Calling e la collaborazione della Fondazione Cesare Pavese.
Teatro Comunale Di Antella
Via Montisoni 10 – Bagno a Ripoli (Firenze) – tel 055 621894 – www.archetipoac.it
prenotazioni@archetipoac.it"

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 17 Aprile 2024
Attraverso la dichiarazione dei redditi è possibile devolvere una quota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) senza oneri aggiuntivi per il contribuente, pertanto vi invitiamo a devolverlo al nostro Centro sociale e cu...
Silvana Grippi . 17 Aprile 2024
San Suu Kyi (Birmana) da oggi è fuori dal carcere: è stata trasferita ai domiciliari ma non si sa se è una misura cautelare o un fine pena. Si ricorda che San Suu Kyi ha settantanove anni e ha anche vinto un premio Nobel   
DEAPRESS . 17 Aprile 2024
Oggi scrivo la seconda parte della storia del Forte Belvedere.    Come avevo già anticipato, il Forte Belvedere quel anno era stato completamente riservato per oltre 30 giorni alla futura famosa holding casa di moda Hugo Bos...
DEAPRESS . 16 Aprile 2024
Mi sono trovata come ogni anno ad organizzare il compleanno alla mia bambina. Ricordo vivamente l’emozione quando siamo arrivati a festeggiare il suo primo anno di vita. Per questa data, insieme ad una giovane famiglia, abbiamo affittato una ludoteca...
Nima Shafiei . 16 Aprile 2024
how to save a dead friend "Tutti dicono che la Russia è solo per i russi. Non è vero, la Russia è per i depressi.". Con questo incipit si apre il documentario.al cinema la Compagnia di Firenze, e iniziata la proiezione del docufilm di  Marusya Syr...
DEAPRESS . 15 Aprile 2024
Storia vissuta direttamente . Il Forte Belvedere. Ebbene, anche il Forte Belvedere ho avuto la fortuna (o sfortuna) di conoscere. È stato costruito e finito alla fine del 500, da Ferdinando primo, figlio di Cosimo primo de Medici, per due motivi. Il ...
Fabrizio Cucchi . 15 Aprile 2024
Preoccupa la diffusione del virus Dengue in Europa. Complice il cambiamento climatico, nonchè l'enorme diffusione delle zanzare, che sono il principale "vettore" del virus, non più contrastate da piani programmatici governativi di dimensioni nazion...
DEAPRESS . 15 Aprile 2024
Riceviamo e pubblichiamo: Ha preso avvio il 14 aprile - secondo appuntamento dell’86 Festival del Maggio Musicale - con il concerto del mezzosoprano Teresa Iervolino accompagnata al fortepiano da Francesco Pareti il ciclo di cinque concerti “Sulle a...
Simone Fierucci . 15 Aprile 2024
17 Aprile 2024 09:30 - 21 Aprile 2024 20:00 XVIII edizione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia che si tiene dal 17 al 21 aprile. Il centro storico della città vedrà quasi 600 speaker provenienti da tutto il mondo, pronti ad...

Galleria DEA su YouTube