DEApress

Tuesday
Oct 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L'asilo nido di Angela Caporaso una Mary Poppins moderna

E-mail Stampa PDF

L’asilo nido Mary Poppins è un asilo domiciliare privato convenzionato con il Comune di Pisa, una struttura che sorge nel paese di Cascina in una zona prevalentemente residenziale, la responsabile della struttura dopo aver lavorato presso il comune di Pisa ha dato concretezza al sogno di aprire un asilo tutto suo. Un impegno che ha richiesto e richiede dedizione e sacrificio; molti sono i requisiti richiesti: autorizzazione dell’ufficio tecnico comunale, autorizzazione dell’Asl, numerosi lavori per mettere tutto a norma, ingenti spese per materiali e alimenti. Lo stato ha diminuito gli investimenti destinati al sociale. L’educatrice Angela con passione e un impegno full time, garantisce un bel clima di serenità e familiarità, indispensabile per gestire una realtà complessa come quella dell’asilo. Il personale che la anima influenza positivamente i bambini spingendoli ad imparare ad apprendere e ad organizzare il pensiero. All’esterno la struttura è dotata di un ampio spazio verde recintato e attrezzato con giochi, gli ambienti e il salone sono organizzati in angoli adibiti a diverse attività. L’organizzazione dello spazio e degli arredi rende accogliente il nido, i colori delle pareti sono neutri, gli ambienti ubicati si trovano sullo stesso piano, anche la scelta dei colori e degli immobili corrisponde alla logica dell’accoglienza del bambino. All’interno del nido operano due educatrici; La cucina è interna e la preparazione quotidiana dei pasti segue la procedura HACCP e una tabella dietetica equilibrata. L’ambiente è confortevole e familiare qui il benessere del bambino è l’obiettivo principale.

Data la mia precedente esperienza in nidi più grandi è venuto spontaneo il confronto: l’atmosfera è meno la caotica rispetto a quella respirata all’interno di un grande gruppo, il rapporto curato e individualizzato permette il rispetto dei tempi di scoperta dello spazio e dei compagni. Le attività svolte sono state precedentemente programmate e ognuna verte su un programma annuale specifico con organizzazione di attività, gioco( libero strutturato e di socializzazione). Sono previsti giochi di movimento e di psicomotricità; momenti di relax e coccole, diversi angoli tra i quali, l’angolo del gioco simbolico, l’ angolo morbido del relax e della sala lettura e l’angolo dei travestimenti. Ogni proposta si attua nel piccolo gruppo perché il nido è una piccola comunità, fatto di regole e ritmi propri. Vengono proposte attività per la possibile esplorazione della realtà, attraverso la sperimentazione della proprietà degli oggetti, e la possibilità globale di espressione di sé. Il bambino è unico e irripetibile per questo deve sentirsi sostenuto, stimolato, accompagnato e al sicuro. Nella comunità il bambino impara a condividere un percorso di crescita grazie al rapporto che instaura con i suoi coetanei e alle educatrici. Lo staff si impegna affinché vengano rispettate le regole.                                                        

Le attività data l’età dei bambini è incentrata sui cinque sensi durante le attività educative, le proposte vengono attuate nel rispetto del reale sviluppo dei ritmi di ciascuno, garantire uno sviluppo organico coerente unitario e concreto. Non viene imposto al bambino di crescere ma vengono rispettati i tempi di sviluppo, sono le attività che vengono adatta e a questi. L’intento è anche quello di sviluppare il linguaggio attraverso il dialogo con loro; data la tenera età vengono proposti giochi manipolatori con colori stoffe e carte attività volte a stimolare la loro conoscenza. Sempre presente il gioco di laboratorio che propone la manualità su diversi aspetti: sugli impasti, sulle diverse parti modellabili ecc. Richiestissime le attività di lettura e drammatizzazione per sostenere linguaggio fantasia creatività. Il bambino acquista capacità socio-relazionali necessarie al pieno e armonioso sviluppo della sua personalità. Ogni bambino acquisisce autonomia e impara anche a stare lontano dal genitore. Sostegno alla genitorialità e di realizzazione delle pari opportunità. Attraverso il corpo, le emozioni, le sensazioni, il bambino costruisce schemi mentali che poi si tramuteranno in mappe cognitive che lo aiuteranno a organizzare le conoscenze.

Il Nido di Angela Caporaso ha un nobile obiettivo: costruire il mondo degli adulti partendo dalle esigenze dei bambini, tutto è pensato e strutturato per accogliere i bambini della fascia 0-3 anni. Sono previsti momenti d’incontro tra genitori e insegnanti, quando i genitori accompagnano il bambino all’asilo hanno modo di dialogare con l’educatrice che ha il compito di rendere meno traumatico possibile il distacco dal genitore, distraendo con giochi e invitando il bambino a unirsi al gruppo di coetanei.

La partecipazione di genitori alla vita del nido e l’attenzione alle modalità di relazione tra educatrici e genitori sono fondamentali per creare un clima di fiducia, specie nei primi giorni serve anche per favorire la continuità tra ciò che accade al nido e ciò che viene vissuto in famiglia.

Chiara Salvini - DEApress

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 20 Ottobre 2020
Un'atroce uccisione quella di Samuel Paty in Francia, colpevole solo perché in classe ha voluto spiegare la satira ai ragazzi. Il giovane professore è stato decapitato da un esaltato musulmano ceceno di 18 anni, Abdoulakh Abuyezidvich Anzorov. Samue...
Silvana Grippi . 20 Ottobre 2020
Bolivia: nessuno ne parla. Come mai non fa notizia?
Silvana Grippi . 20 Ottobre 2020
E' morto Enzo Mari un designer che ho amato molto in gioventù ora (il giorno dopo) è morta anche la sua compagna Lea Vergine, geniale critica d'arte. Era fantastica e bellissima. Milano era centro di cultura ora la città e l'Italia sono più poveri e...
Silvana Grippi . 20 Ottobre 2020
LA Rivista A si è diversificata da sempre per la bella impaginazione, la scelta degli articoli e per la disponibilità editoriale.  Un' uomo meraviglioso come Paolo Finzi che ha saputo dare un forte carattere alla Rivista A dove emergeva ...
DEApress . 20 Ottobre 2020
  “American gothic” icona pop dell’America di Grant Wood Spesso osservo questa opera emblematica ed ironica nella composizione (purtroppo ancora non ho ancora avuto il piacere di vederlo dal vivo) e cerco di capire chi sono i personaggi che ...
Silvana Grippi . 20 Ottobre 2020
Solidarietà  al popolo andino
Silvana Grippi . 20 Ottobre 2020
CROFUNDING PER LA LIBERTÀ DI STAMPA Cari lettori e lettrici eccovi i dati di oggi di  9 ottobre 2020 - Tot. visite: 32.289.980  - h. 9.14  n. 125 visitatori on line  17 ottobre - Tot. visite: 32.328.843 h. ...
DEApress . 20 Ottobre 2020
DEApress seleziona due giovani per inserire come Free lance . E' prevista una Borsa di studio
Fabrizio Cucchi . 19 Ottobre 2020
Questo pomeriggio, mentre si insediava il nuovo consiglio regionale e veniva presentata la nuova giunta regionale toscana, nel centro di Firenze, si è svolta il presidio indetto dal "Comitato Priorità alla scuola toscana". Questo comitato sembra esse...

Galleria DEA su YouTube