DEApress

Monday
Oct 26th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Anziani a scuola

E-mail Stampa PDF

Dal settimanale "Il  Venerdì" di questa settimana si legge un articolo dove spiega che gli anziani raddoppiano all'università. Non si tratta sdolo dell'università della terza età ma a Genova si è interessato del fenomeno anche il Rettore dell'università - quella ufficiale - dove ha riscontrato un incremento pari al doppio di età media ai 62 anni.

"Così - si legge nell'articolo - a Genova 1.087 anziani andranno a lezione nelle stesse aule dove studiano i ragazzi e a tenere le lezioni saranno gli stessi docenti che insegnano agli studenti".

Oltre all'esperienza di Genova, accordi di collaborazione tra le università della terza età (Unite) e gli atenei si confrontano anche a Milano e Udine dove sperimentano anche convenzioni quinquennali per la formazione online degli adulti coinvolgendo docernti dell'ateneo; queste le prime risultanze dell'accordo quadro siglato il 10 luglio 2014 tra Governo, Regioni, autonomie locali e sindacati per promuovere l'apprendimento permanente.

Il Governo finora - si legge nell'articolo - non ha messo un euro lasciando tutto all'iniziativa delle Regioni e delle università. L'Italia non è al passo con l'Europa.

L'Italia non si ritrova al passo con l'Europa ma nemmeno con iniziative di carattere sociale. In particolare quando si tratta dell'istruzione. Le riforme riguardanti la scuola di ogni grado hanno proceduto sempre con lentezza e quasi mai hanno trovato l'assenso di studenti e insegnanti.

Il calo di iscrizioni nelle università da parte dei giovani negli ultimi anni sta aumentando e questo resta un dato preoccupante che non può essere sottovalutato. Anche in considerazione dei costi elevati per il loro mantenimento.

Questa iniziativa che vede gli anziani maggiormente stimolati all'apprtendimento certo non può essere consolatoria rispetto al calo dei giovani  ma dovrebbe comunque essere valutata dagli esperti con maggiore considerazione soprattutto se si pensa che nell'agosto del 2010, fu messo in crisi dalla legislatura del governo Berlusconi ma con la consapevolezza anche della controparte, l'intero sistema delle sculole serali comunali csancellandone in buona parte la loro integrità.

L'istruzione resta un diritto-dovere che riguarda tutti: l'adulto e l'anziano per progredire nelle proprie conoscenze ma è in particolar modo fondamentale per i giovani per avere tutti gli strumenti per un futuro di migliore gestione della propria vita per tutto ciò che li riguarda in avvenire.

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 26 Ottobre 2020
Antonella è stata sfrattata dalle case delle Minime e oggi un centinaio di sostenitori si sono riuniti in Piazza Signoria per manifestare sdegno e per darle solidarietà con un intervento del Targetti per spiegare l'accaduto del 21 ottobre 2020. &nbs...
DEApress . 26 Ottobre 2020
  Fonte Comunicazioni solidali Il passo del Gargarat è chiuso dalle donne saharawi che offrono datteri e latte. El Gargarat è un punto di passaggio illegale nel Sahara occidentale occupato tra il confine di Mauritania e Sahara occidental...
Silvana Grippi . 25 Ottobre 2020
CROWDFUNDING PER LA LIBERTÀ DI STAMPA Centro socio-culturale D.E.A.onlus - FirenzeIBAN IT93Q0760102800000026574509 -  Conto Corrente Postale n° 26574509 (Bonifico)causale: Contributo Centro di Documentazione/Archivio Cari lettori e lettrici&nb...
DEApress . 25 Ottobre 2020
~ ~ ~ ~ ~ ~ Ho capito che non ti voglio solo bene quando dentro a quegli occhi di mare ho scorto i ghiacciai Quando vivendoti in una giornata di sole, ho visto gli acquazzoni che nascondi L'ho capito quando dietro la tua risata ...
DEApress . 24 Ottobre 2020
. Napoli brucia Napoli apre la contraddizione di un virus che esiste, c’è ed è pericoloso ed uno Stato che più che prendere provvedimenti seri ed adeguati è stato per mesi il pane quotidiano dei creatori di meme.Non si può scegliere se morire di fa...
DEApress . 24 Ottobre 2020
Sahara occidentale - Tensione tra Marocco e RASD La “ferita” del Sahara ccidentale, è ancora lungi dall’essere sanata, infatti è di queste settimane la notizia delle crescenti tensioni tra la monarchia Alawita che occupa il territorio e il Fronte Po...
Ni Weijun . 24 Ottobre 2020
Xi Jinping in questo periodo,  è l'uomo più in vista ma anche il più ascoltato nel mondo. Nel suo ultimo discorso ha dichiarato che la terra è di tutti e vuole la pace mondiale e lo ha detto con fermezza affermando anche che sarà attenz...
DEApress . 24 Ottobre 2020
ZONA DI GUERRA PROPONE IL SEGUENTE VIDEO https://zonadiguerra.ch/2020/10/20/la-fine-di-muammar-gheddafi/
Fabrizio Cucchi . 23 Ottobre 2020
Il Presidente del Consiglio, Conte ha ripetutamente affermato di non volere un nuovo lockdown nazionale, ma ha da sempre sostenuto che potrebbe esserci costretto...Una delle particolarità di ogni politico, è l'attitudine a evitare ogni responsabilità...

Galleria DEA su YouTube