DEApress

Thursday
Dec 01st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Violenza e retaggio culturale

E-mail Stampa PDF

L'hanno violentata in tre, torturata con un coltello e abbandonata in un locale isolata dove era stata trascinata con le minacce: questo è quanto accaduto a Vico Gargano in provincia di Foggia. I violentatori hanno pochi anni più di lei e sono stati arrestati con l'accusa di porto abusivo di coltello e lesioni personali.
La ragazza invece è stata operata d'urgenza e si trova adesso all'ospedale di San Severo in prognosi riservata.
Dalla vicenda e dal modo in cui questa viene raccontata emergono due elementi preoccupanti: il primo, lampante, cioè quello di una violenza diffusa che si scatena contro i più deboli e segue le logiche dell'inclusione e dell'esclusione del branco.
Il secondo, più generale e meno evidente ma comunque importante: il retaggio culturale con cui fatti di cronoca come questa vengono riportati addal stampa e dai mass media. Se per assurdo questo vile atto di vigliaccheria e violenza fosse stato commesso da extracomunitari, gli autori sarebbero stati etichettati come tali, cioè come se questo fosse un aggravante, mentre nel caso realmente successo vengono identificati come "branco". Il problema sta nel fatto che per descrivere lo stesso avvenimento compiuto da soggetti "diversi" si utilizzano insiemi di riferimenti non omogenei.
Perchè un italiano non viene mai etichettato per la sua nazionalità d'appartenenza mentre un rumeno, o un senegalese, o un marocchino si?
Forse servirebbe una riflessione su questo argomento, almeno fin quando le notizie saranno condite da pregiudiziali che remino nella direzione opposta dell'integrazione e alla solidarietà tra i popoli.

Davide Pinelli - DEApress

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

simone fierucci . 30 Novembre 2022
Proteste in Cina Paolo Beffa per la Redazione di Contropiano L’incendio di Urumqi Il 24 Novembre è scoppiato un incendio in un condominio di Urumqi, la capitale della provincia dello Xinjiang. 10 persone sono morte nell’incendio. Rapi...
Silvana Grippi . 30 Novembre 2022
Galleria DEA onlus in Via Alfani 16/r Firenze  Mercatino di Solidarietà per finanziare Edizioni DEA   1 dicembre 2022 - 5  gennaio 2023 Info: redazione@deapress.com
Fabrizio Cucchi . 30 Novembre 2022
L'Agenzia DEApress, su decisione dell' Assemblea della Redazione DEA e DEApress, sostituisce il Capo Redattore dott. Samuele Petrocchi con la dott.ssa Silvana Grippi. "Accetto questa carica in attesa di un nuovo caporedattore che sappia guidarci" -...
DEAPRESS . 29 Novembre 2022
Si è aperta la campagna di tesseramento di D.E.A. e DEApress 2023. L'iscrizione al gruppo da diritto ai servizi offerti con un contributo di 20 euro e permette di scrivere articoli su DEApress, con possibilità di accredito e di lavoro di stampa pr...
Silvana Grippi . 29 Novembre 2022
I tatuaggi vanno di moda ma spesso reinterpretano quelli del passato. Come i geroglifici molte interpretazioni sono da ricercarsi come archeologia del passato. Eccovi una credenza utile tradotta da un antropologo di cui non ricordo il nome: Le parol...
DEAPRESS . 29 Novembre 2022
      Foto di Silvana Grippi Oggi, dopo una lunga pausa, sono finalmente tornato al mio posto di lavoro. Ora sto scrivendo, e mi sento come se fossi arrivato da un lungo viaggio: viaggio non di "piacere", poiché l'ennesima rica...
DEAPRESS . 28 Novembre 2022
Riceviamo e pubblichiamo:"Domenica 4 dicembre torna la Domenica Metropolitana Domenica 4 dicembre torna la Domenica Metropolitana, giornata nella quale tutti i residenti della Città Metropolitana di Firenze potranno visitare gratuitamente i musei cit...
DEAPRESS . 28 Novembre 2022
  L'Associazione Novoli Bene Comune e la Casa Editrice D.E.A. presentano: Presentazione del libro "La storia infinita, l'Urban Center di Novoli" di Alberto di Cintio. Presso Le Murate, Caffè Letterario   Interverranno: L'autore Albe...
DEAPRESS . 28 Novembre 2022
Il 15 dicembre 2022, presso la Biblioteca delle Oblate di Firenze, si terrà la presentazione del libro: "Io e Cencio. Il movimento degli Arditi del Popolo dal 1919 al 1922"di Pierluigi Gatteschi a cura del centro socio-culturale D.E.A. e dell'A.N...

Galleria DEA su YouTube