DEApress

Wednesday
Feb 08th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Perquisizioni: la parola agli studenti.

E-mail Stampa PDF
Ieri mattina, al Polo Universitario di Novoli, i rappresentanti del Collettivo Politico di Scienze Politiche hanno indetto una conferenza stampa per fare chiarezza sulla massiccia operazione di polizia condotta a Firenze che, negli ultimi due giorni, ha portato all'emissione di 22 ordinanze di custodia cautelare, tra cui 5 arresti domiciliari. A quanto sembra l'indagine sarebbe partita inizialmente dallo spazio occupato 400 colpi, con sede in Via del Parione, e si sarebbe poi estesa fino a coinvolgere 78 persone, tra cui studenti di Agraria e Scienze Politiche. L'azione delle forze dell'ordine ha visto collaborare Digos e servizi segreti dell'Aisi, portando alla formulazione di accuse molto gravi nei confronti degli indagati, che dovranno rispondere di associazione a delinquere. I rappresentanti del Collettivo universitario liquidano l'operazione come un atto politico, basato su accuse inconsistenti e volto a colpire un'attività ritenuta scomoda. “Ci hanno descritto come una cellula organizzata di pericolosi anarchici, come dei delinquenti”, riferiscono i ragazzi, “ma la realtà è ben diversa. Siamo perlopiù studenti universitari. Tra noi ci sono anarchici, comunisti, ma anche molti giovani alla ricerca di una collocazione politica definitiva. L'unico comune denominatore è la volontà di difendere valori come l'antifascismo, l'antirazzismo e l'antisessismo, dentro e fuori l'Università”. Per quanto riguarda il presunto possesso di bastoni, che viene contestato loro, rispondono: “ma quali bastoni, quelle sono bandiere e sfidiamo chiunque a dire il contrario! Del resto ci sono foto che parlano chiaro al riguardo. La riprova che tali accuse fossero infondate è data dal fatto che la polizia non ha potuto sequestrare altro che bombolette spray e lampadine”. L'accusa di associazione a delinquere è quella che viene vista con più preoccupazione: “I singoli reati che ci vengono contestati sono ben poca cosa: manifestazione non autorizzata, occupazione di suolo pubblico, resistenza a pubblico ufficiale. Si riferiscono a fatti avvenuti negli ultimi due anni. Il problema è che l'autorità giudiziaria ha voluto stabilire un nesso fra eventi scollegati fra di loro. Questo ha dato modo di giustificare l'accusa di associazione a delinquere. Ci sembra evidente che le reali motivazioni dietro all'operato della polizia siano altre”.
Federico Fragasso/DEApress

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

simone fierucci . 07 Febbraio 2023
  Appello urgente di aiuto per le vittime del terremoto nel Kurdistan settentrionale e occidentale, in Turchia e in Siria Nelle prime ore di questa mattina, un forte terremoto ha colpito il nord del Kurdistan (Turchia) e il Rojav...
simone fierucci . 07 Febbraio 2023
Pubblichiamo un rapporto del Colletivo di economisti "Coniare Rivolta" sulla recessione salariale e l'aumento esponenziale dei profitti.   A sentire le dichiarazioni degli esponenti del Governo Meloni e i principali telegiornali nazionali, la ...
Silvana Grippi . 06 Febbraio 2023
Perché una Seconda Edizione D.E.A. del libro "IO E CENCIO -  il movimento degli arditi del popolo "? Grazie alle numerose richieste pervenute, si è reso necessario ripubblicare il libro IO E CENCIO. . All’inizio non conoscevo la storia...
Silvana Grippi . 06 Febbraio 2023
VIDEO INTERVISTA  - ARTISTA  LIONELLA LISI https://www.facebook.com/silvana.elena.grippi/videos/469519315391722   Le opere di Lionella Lise sono veri e propri esperimenti in cui si tenta di trasporre le emozioni in colore, fondendo ...
DEAPRESS . 03 Febbraio 2023
Riceviamo e pubblichiamo:"NON CI FACCIAMO RICONOSCERE, al Teatro Garibaldi di Enna l’arguta ironia di MARCO FALAGUASTATerzo appuntamento al Teatro Garibaldi con la 9ª edizione di Voci di Sicilia. Una rassegna organizzata da Eventi Olimpo con la direz...
Silvio Terenzi . 03 Febbraio 2023
Simone Maccabiani"Cambiamento climatico" Guarda il VIDEO su YouTube Decisamente un canto che alla protesta sostituisce la bellissima sensazione di romantica emancipazione. Una canzone semplice, com'è semplice la sua clip che troviamo in rete. Il ...
simone fierucci . 31 Gennaio 2023
PROGETTO GEMINI NETWORK Radio Sonar Radio Sherwood Lautoradio Radio No Border Radio Roarr Radio Città Aperta Radio Senza Muri Radio Ciroma GEMINI. PER UN NETWORK DELLE RADIO INDIPENDENTI Qualunque azione compiate non ammonterà m...
Silvio Terenzi . 31 Gennaio 2023
LOLOTTA"SCIOCCHE PAROLE" ASCOLTA "SCIOCCHE PAROLE" on SPOTIFY Una giovane artista ma con le idee chiare e tanta voglia di fare musica in modo autentico e professionale, senza troppi fronzoli. La consapevolezza che l’umiltà e il sacrifico contano ...
simone fierucci . 31 Gennaio 2023
Palestina: un  testo indispensabile per affrontare la ‘guerra delle narrazioni’     Le Parole Divise, Israele/Palestina: Narrazioni, a Confronto. Di Amedeo Rossi, Edizioni Q, Roma, 2022 In “Le Parole Divise, Israele/Palestina: ...

Galleria DEA su YouTube