DEApress

Monday
Oct 26th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il clima che cambia i prezzi

E-mail Stampa PDF

PRIMAVERA PAZZA, VOLANO I PREZZI

Coldiretti: combattere le speculazioni con la vendita diretta.

Risultati immagini per fondazione campagna amica

Una primavera pazza ha regalato un clima pazzo, un clima pazzo ha regalato mesi difficili per l'agricoltura italiana. Proprio così, l'alternarsi di gelate e siccità nel giro di poco tempo ha inferto un duro colpo alle coltivazioni specie nell'Italia settentrionale; quasi un miliardo di euro di danni, un incremento dei prezzi del 4,1 % e pesanti ripercussioni per i consumatori che si sono recati ad acquistare i prodotti freschi al mercato.

Vendite alimentari alle stelle che gravano dunque in modo evidente sulle tasche degli italiani, prigionieri di fluttuazioni economiche e con il pericolo di speculazioni sulla merce venduta. “L'agroalimentare è l’attività economica che più di tutte le altre vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici” – ha commentato Tulio Marcelli, presidente di Coldiretti Toscana. “ Essi influenzano dunque anche la spesa degli italiani che sono costretti a fare i conti con le fluttuazioni anomale nei prezzi dei prodotti e si prestano a manovre speculative”.

Marcelli è sicuro di combattere questi pericoli con le armi giuste: “Un modo per difendere la nostra spesa oggi c’è” – ha proseguito Marcelli. “In questi ultimi anni è andata affermando una vera e propria “rivoluzione della spesa”, con la nascita dei mercati contadini che hanno conquistato i consumatori, guadagnando un numero eccezionale di preferenze soprattutto in Toscana, una delle regioni dove gli acquisti dal produttore hanno raggiunto numeri da primato”.

Queste dichiarazioni del Presidente di Coldiretti Toscana poggiano su numeri molto interessanti, che dimostrano come la vendita diretta sia davvero un ottimo modo per limitare i rischi e gli sprechi. Tutto questo grazie soprattutto al lavoro delle organizzazioni che operano in questo campo, tra cui la “Fondazione Campagna Amica”, una delle più grandi presenti che raccoglie oltre venti mila agricoltori di tutta Italia; nella sola Toscana se ne contano 1500 divisi in 100 mercati sparsi nelle province, oltre a 1000 fattorie e decine di attività tra botteghe, ristoranti, orti e chioschi di street food.

Al presidente Marcelli fa eco il direttore regionale di Coldiretti Toscana, Antonio De Concilio: “L’affermarsi dei punti Campagna Amica ha prodotto un’autentica rivoluzione nel panorama del commercio al dettaglio, creando un rapporto diretto produttore-consumatore che ripara da manovre di tipo speculativo e garantisce prodotti salubri, freschi e di stagione a km zero”. “Acquistare prodotti a chilometri zero – continua De Concilio – “è anche un segnale di attenzione al proprio territorio, alla tutela dell’ambiente e del paesaggio che ci circonda, ma anche un sostegno all’economia e all’occupazione locale”.

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 16 Giugno 2017 11:45 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

DEApress . 26 Ottobre 2020
  Fonte Comunicazioni solidali Il passo del Gargarat è chiuso dalle donne saharawi che offrono datteri e latte. El Gargarat è un punto di passaggio illegale nel Sahara occidentale occupato tra il confine di Mauritania e Sahara occidental...
Silvana Grippi . 25 Ottobre 2020
CROWDFUNDING PER LA LIBERTÀ DI STAMPA Centro socio-culturale D.E.A.onlus - FirenzeIBAN IT93Q0760102800000026574509 -  Conto Corrente Postale n° 26574509 (Bonifico)causale: Contributo Centro di Documentazione/Archivio Cari lettori e lettrici&nb...
DEApress . 25 Ottobre 2020
~ ~ ~ ~ ~ ~ Ho capito che non ti voglio solo bene quando dentro a quegli occhi di mare ho scorto i ghiacciai Quando vivendoti in una giornata di sole, ho visto gli acquazzoni che nascondi L'ho capito quando dietro la tua risata ...
DEApress . 24 Ottobre 2020
. Napoli brucia Napoli apre la contraddizione di un virus che esiste, c’è ed è pericoloso ed uno Stato che più che prendere provvedimenti seri ed adeguati è stato per mesi il pane quotidiano dei creatori di meme.Non si può scegliere se morire di fa...
DEApress . 24 Ottobre 2020
Sahara occidentale - Tensione tra Marocco e RASD La “ferita” del Sahara ccidentale, è ancora lungi dall’essere sanata, infatti è di queste settimane la notizia delle crescenti tensioni tra la monarchia Alawita che occupa il territorio e il Fronte Po...
Ni Weijun . 24 Ottobre 2020
Xi Jinping in questo periodo,  è l'uomo più in vista ma anche il più ascoltato nel mondo. Nel suo ultimo discorso ha dichiarato che la terra è di tutti e vuole la pace mondiale e lo ha detto con fermezza affermando anche che sarà attenz...
DEApress . 24 Ottobre 2020
ZONA DI GUERRA PROPONE IL SEGUENTE VIDEO https://zonadiguerra.ch/2020/10/20/la-fine-di-muammar-gheddafi/
Fabrizio Cucchi . 23 Ottobre 2020
Il Presidente del Consiglio, Conte ha ripetutamente affermato di non volere un nuovo lockdown nazionale, ma ha da sempre sostenuto che potrebbe esserci costretto...Una delle particolarità di ogni politico, è l'attitudine a evitare ogni responsabilità...
DEApress . 23 Ottobre 2020
  Pubblichiamo un vecchio articolo di Michele Azzu - Per ricordare: Sgomebero a Bologna Oggi mi sono vergognato di vivere a Bologna.   "Hanno usato i manganelli contro le mamme". Vetri spaccati, e ancora urla: "Pagherete tutti"...

Galleria DEA su YouTube