DEApress

Sunday
Jul 21st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Fashion Design su RAI2

E-mail Stampa PDF

Costanza_Grassini_2.jpg

L’Istituto Modartech su Rai 2 con la collezione “musicale e responsabile” di Costanza Grassini

L’allieva dell’Istituto, fresca di diploma, porterà una selezione dei suoi abiti
alla trasmissione “Moda di Moda - I Fatti vostri” e “Moda in Italy - L’Italia con voi”

Dalle aule di Modartech al piccolo schermo il passo è breve per i giovani talenti dell'Istituto di Pontedera. Sarà Costanza Grassini, giovane diplomata del corso triennale in Fashion Design (che da quest'anno, grazie ad un riconoscimento del Ministero dell’Istruzione, rilascia un titolo equipollente alla laurea di primo livello) a farsi ambasciatrice dell'Istituto, invitata a presentare la sua collezione “Behind the scene” nel corso di due diverse trasmissioni televisive sulle emittenti Rai.

Costanza sarà ospite di “Moda di Moda - I Fatti Vostri” su RAI 2 e “Moda in Italy - L'Italia con voi” su RAI Italia che andranno in onda rispettivamente il 29 Novembre e il 3 Dicembre.

L’alumna Modartech porterà con sé i capi della collezione “Behind the scene”, ispirata alla musica e presentata a giugno durante il Fashion Show 2018 e recentemente a Milano durante Fashion Graduate Italia. “L'idea di ispirarmi alla melodia - spiega Costanza – nasce dalla volontà di trasformare la musica astratta in qualcosa di concreto, tangibile”. Nascono così i capi black and white ispirati a un direttore d'orchestra, a un violoncello, a una tromba e a una fisarmonica realizzati dando corpo e sostanza alla passione della giovane designer per note e pentagramma.

Ma non è tutto: Costanza ha voluto abbinare all’ispirazione musicale una riflessione sulla sostenibilità e sulla responsabilità sociale (temi su cui hanno lavorato i laureandi del 2018 per dare corpo e senso alle loro creazioni) “Può la moda, fenomeno effimero per eccellenza, rappresentare una forma di agire economicamente responsabile? – si chiede Costanza – Ciò che indossiamo è in grado di segnalare, oltre ai gusti e alle inclinazioni personali, anche le idee e i valori di riferimento della propria vita?”. È per dare concretezza a questa riflessione che la stilista in erba - 22 anni, originaria di Poggibonsi (Siena) - ha creato i suoi abiti ricorrendo anche all’utilizzo di dettagli presi in prestito agli strumenti musicali cui si è ispirata, come delle vere corde di violoncello, dei plettri, un vecchio spartito, un disco come cappello ma anche dei portavinile in carta trasformati in pochette e la meccanica di una chitarra trasformata in eleganti bottoni. Tutti oggetti riciclati che hanno trovato una nuova vita nella collezione “Behind the scene”. Grande attenzione anche al riutilizzo dei tessuti, come delle vecchie lenzuola “un cotone bellissimo, quasi introvabile, che dà agli abiti una consistenza che difficilmente sarei riuscita a creare con altre stoffe. Ho molto a cuore il tema del riciclo e del riuso”.

È una grande opportunità, e allo stesso tempo una grande gratificazione, per una delle nostre studentesse - commenta Alessandro Bertini, direttore dell’Istituto Modartech – quella di vedersi proiettata nel mondo della televisione. Una vetrina importante che dimostra come gli sforzi fatti per creare, dalla a alla z, una collezione contemporanea realizzata con professionalità e con una spiccata attenzione a temi attuali come la sostenibilità e la responsabilità sociale, siano ricompensati dall’attenzione che ci viene rivolta. Stimoli che fin dall’inizio del percorso di studi cerchiamo di trasmettere nel modus operandi dei designer che studiano all’Istituto Modartech, per formare una nuova generazione di stilisti pronta a innovare e reinventare il mercato della moda”.

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Carmen Iacopino . 20 Luglio 2019
I Kurdi nel corso dei secoli Le origini del popolo kurdo risalgono a tempi remotissimi: quando dall'Asia centrale si mosse la grande massa di indoiraniani, dividendosi verso l'India da una parte e l'Europa dall'altra; vari gruppi, col passare del te...
DEApress . 19 Luglio 2019
Volete collaborare con DEApress per diventare giornalista, fotografo/reporter o videomaker? Ci occupiamo di cultura e sociale fin dalla fine del novecento. Se avete idee e progetti scrivete a redazione@deapress.com  oppure...
Cosimo Biliotti . 19 Luglio 2019
Sono passati quasi 11 anni dal fatidico settembre del 2008 quando la famiglia Della Valle lanciò in grande stile l'idea del nuovo stadio per Firenze. Da allora una successione di piccoli passi pareva stesse avvicinando la città all'obbiettivo, lent...
DEApress . 19 Luglio 2019
Geografia umana e territoriale del "Kurdistan" La terra dei Kurdi è un'area estesa di circa 450.000 kmq, in larga parte montagnosa; abitata da una popolazione autoctona divisa tra Turchia, Iraq, Siria, Iran, Armenia e Azerbaijan. Il popolo...
Carmen Iacopino . 19 Luglio 2019
25 anni dopo, Simba, Nala, Pumba e gli altri tornano al cinema! Si tratterà di un “Re Leone” di nuova generazione, poiché il cartone animato del 1994 lascia il posto ad un film concepito con sole immagini di sintesi. Gli effetti speciali sono di un r...
Silvana Grippi . 18 Luglio 2019
Un grande saluto a Luciano De Cescenzo, flosofo del nostro tempo  che ci ha lasciato.all'età dii novanta anni. "Parola uguale sinifcato" questo è quello che ci ha insegnato "riflettere prima di parlare e con iil sorriso e l'ironia affrontare og...
Carmen Iacopino . 18 Luglio 2019
Dopo la morte del musicista Johny Clegg aumentano in Sud Africa gli omaggi resi al «Zulu bianco». Aveva rivoluzionato la musica mescolando i ritmi zulu col pop occidentale: il cantante sud-africano Johnny Clegg, fervente oppositore dell'apartheid, è...
Marco Ranaldi . 17 Luglio 2019
E' evidente che scrivere di Camilleri oggi è come scrivere di qualche cosa che fa male e non poco. Perchè da persona di affetti quale era lui, perdere la sua presenza affettuosa è grave e rende la vita più triste. Non è casuale che Andrea Camilleri p...
Silvio Terenzi . 17 Luglio 2019
AGNELLO“IL MINOTAURO” “Il Minotauro” - Official VIDEO Avevamo raccontato il lentopede degli Agnello in occasione della pubblicazione del bellissimo singolo “Sulla sdraio”che vedeva anche la featuring. di Nicolò Carnesi: quel pop dalle tonalità su...

Galleria DEA su YouTube