DEApress

Monday
Dec 05th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Archeofilm a Firenze

E-mail Stampa PDF

MEDIATECA TOSCANA 

presenta

Archeofilm

Incontri con Firenze 

Il festival di Archeologia Arte Ambiente presenta gli highlights dell'edizione 2022 e il tour estivo

Apre l’incontro la proiezione del corto Il busto di Nefertiti: nascita di un’icona

Mediateca Toscana, lunedì 2 maggio, ore 16.45

alla presenza della giornalista della rivista “Archeologia Viva”, Giulia Pruneti

Ai partecipanti all’incontro, in omaggio una copia della rivista “Archeologia Viva”

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

(consigliata la prenotazione a segreteria@fst.it)

www.mediatecatoscana.it

Proseguono, in Mediateca Toscana (via San Gallo, 25, Firenze) gli eventi di cultura cinematografica, il lunedì pomeriggio, per il ciclo La valigia dei sogni.

Lunedì 2 maggio (ore 16.45), si terrà un incontro per conoscere più da vicino “Firenze Archeofilm. Festival di Archeologia Arte Ambiente”, organizzato dalla rivista Archeologia Viva (Giunti Editore) e arrivato alla IV edizione. Un unicum nel panorama culturale e cinematografico italiano, che porta ogni anno gli spettatori in un incredibile viaggio nelle varie epoche della storia dell’umanità, attraverso le testimonianze del passato,e apre una prospettiva per un futuro sostenibile del pianeta.

Durantel’incontro si ripercorreranno gli highlights dell’edizione 2022 e sarà presentato il tour estivo di quello che oggi è un vero e proprio “festival diffuso”, che farà tappa nei principali siti archeologici italiani: a Grosseto, Perugia, Vieste, Centùripe, Aquileia, Varese e Napoli.

Ad aprire l’incontrosarà la proiezione del film pluripremiato Il busto di Nefertiti: nascita di un'icona (17’), di Jean-Dominique Ferrucci: un’esclusiva di Firenze Archeofilm. Il volto antico di Nefertiti, scoperto in Egitto nel 1912 dall’archeologo tedesco ad El-Amarna, è ancora oggi un canone della bellezza. La storica dell’arte Bénédicte Savoy racconta nel film come gli oggetti archeologici possano mettere in moto l'immaginazione nelle società occidentali, che nel presente si rifanno ai canoni estetici del passato.


Per i partecipanti all’incontro, in omaggio una copia della rivista “Archeologia Viva”.

Il cinema archeologico sotto le stelle, nel tour di Firenze Archeofilm

Quest’anno il tour del festival parte a giugno, dalla Maremma, per la precisione da Grosseto, per fare tappa successivamente a Perugia, Vieste, Centuripe, Aquileia, Varese, Napoli. Da Nord a Sud ogni tappa del festival avrà una programmazione ad hoc così come varieranno gli ospiti che interverranno tra una proiezione e l’altra, tra questi i giornalisti e noti conduttori tv,Paolo Mieli e Alberto Angela.

Tra i temi al centro delle pellicole: le ultimissime scoperte di nuove specie di dinosauri e mostri marini; la storia degli Incas alla luce dei recenti scavi in Perù; il ricco patrimonio sommerso della nostra penisola; il segreto del volto di Nefertiti intramontabile icona di bellezza; i 2000 anni del capolavoro architettonico del Vaticano; Pompei in 3D; la verità su Stonehenge, i misteri (risolti e irrisolti) delle piramidi; le novità più eclatanti sulla preistoria e i nostri antenati e molto altro. Al termine delle proiezioni di ogni evento del “festival diffuso” il pubblico, in veste di giura popolare, darà un voto alle pellicole proposte contribuendo così all’assegnazione del “Premio Archeofilm”.

Per partecipare alla manifestazione cinematografica basta consultare il programma sul sito www.firenzearcheofilm.it e recarsi presso le location indicate. L’ingresso è sempre libero e gratuito. “Firenze Archeofilm” e il suo “Festival diffuso” sono organizzati da Archeologia Viva (Giunti editore).

L’evento “Incontro con Firenze Archeofilm” di lunedì 2 maggio, in Mediateca Toscana è ad ingresso libero, fino ad esaurimento posti, con possibilità di prenotazione all’indirizzo: segreteria@fst.it.

Tutte le info su www.mediatecatoscana.it.

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

DEAPRESS . 03 Dicembre 2022
STATUTO D.E.A. Didattica-Espressione-Ambiente   ART.1E' costituita l'Associazione denominata "D.E.A.". ART.2L'associazione ha sede in Firenze, Via Alfani 16/r ART.3L'associazione ha durata illimitata, lo scioglimento, in caso di impossibili...
DEAPRESS . 03 Dicembre 2022
Oggi il Rapporto annuale del Censis dipinge il quadro di un'Italia sempre più malinconica e impaurita, schiacciata sotto il peso delle "quattro crisi sovrapposte dell'ultimo triennio: la pandemia perdurante, la guerra cruenta alle porte dell'Europa, ...
Ni Weijun . 02 Dicembre 2022
Sciopero generale: manifestazione a Firenze. Fotoreportage. I volti di alcun* manifestanti sono stati oscurati per rispetto alla privacy.                              ...
Silvana Grippi . 02 Dicembre 2022
30 novembre – 3 dicembre | Teatro della Pergola – Saloncino ‘Paolo Poli’ (mercoledì, venerdì, sabato, ore 21; giovedì, ore 19) Prima Assoluta LA COLONIA di Marivaux traduzione Beppe Navello scene e costumi Luigi Perego musiche&n...
Silvana Grippi . 02 Dicembre 2022
Galleria DEA onlus in Via Alfani 16/r Firenze  Mercatino di Solidarietà per finanziare Edizioni DEA   4 dicembre 2022 - 4  gennaio 2023 Info: redazione@deapress.com
DEAPRESS . 01 Dicembre 2022
Si è aperta la campagna di tesseramento di D.E.A. e DEApress 2023. L'iscrizione al gruppo da diritto ai servizi offerti con un contributo di 20 euro e permette di scrivere articoli su DEApress, con possibilità di accredito e di lavoro di stampa pr...
simone fierucci . 30 Novembre 2022
Proteste in Cina Paolo Beffa per la Redazione di Contropiano L’incendio di Urumqi Il 24 Novembre è scoppiato un incendio in un condominio di Urumqi, la capitale della provincia dello Xinjiang. 10 persone sono morte nell’incendio. Rapi...
Fabrizio Cucchi . 30 Novembre 2022
L'Agenzia DEApress, su decisione dell' Assemblea della Redazione DEA e DEApress, sostituisce il Capo Redattore dott. Samuele Petrocchi con la dott.ssa Silvana Grippi. "Accetto questa carica in attesa di un nuovo caporedattore che sappia guidarci" -...
Silvana Grippi . 29 Novembre 2022
I tatuaggi vanno di moda ma spesso reinterpretano quelli del passato. Come i geroglifici molte interpretazioni sono da ricercarsi come archeologia del passato. Eccovi una credenza utile tradotta da un antropologo di cui non ricordo il nome: Le parol...

Galleria DEA su YouTube