DEApress

Thursday
Jul 16th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Gli anni ottanta e la musica

E-mail Stampa PDF

Cosa sono per me gli anni 80?

Un periodo ricco di cambiamenti e di tanta bella musica. A Firenze sono gli anni d'oro di Controradio(quando ancora aveva la sede in via dell'Orto), dove mio padre Fabio Guidi lavorava e del Tenax che, di lì a poco, sarebbe diventato uno dei più attivi punti di riferimento della night life fiorentina. Ma per me sono soprattutto un periodo di grande musica, grandi artisti e grandi generi musicali: dal pop al rock, dal post-punk alla new wave. In particolare, vi parlerò di qualcuno dei brani e degli artisti per me significativi e importanti di quel fantastico periodo:

Partiamo dai Depeche Mode, una delle band piú importanti della scena synth pop inglese, e dalle canzoni "Just Can't Get Enough"(1981) che ci fa capire quanto, quando si é innamorati, non riusciamo mai ad averne abbastanza dell'amore, "People are People"(1984) che parla di come sia incomprensibile l'odio tra persone diverse che non si conoscono nemmeno e di come non debbano esistere pregiudizi di alcun tipo e "Personal Jesus"(canzone del 198 9e in seguito arrangiata da Marylin Manson, Johnny Cash e dall'orchestra di ukulele Sinfonico Honolulu) che ci fa andare alla ricerca di un "Dio personale", qualcuno che ci dia importanza e speranza; si parla anche di storie d'amore che finiscono come nel caso della canzone elettronica e piena di ritmo "Don't You Want Me" dei The Human League, pionieri della musica elettronica e del synth pop; ma l'amore non sempre si riesce a mantenere per via delle difficoltà, anche di tipo economico, come nella canzone dei Bon Jovi "Livin On A Prayer"(1986), difficoltá che possiamo superare solo restando uniti e "aggrappandoci a ciò che abbiamo".

La musica degli anni 80 é anche in grado di toccare nel profondo trasformandosi in una vera e propria hit da ascoltare all'infinito come nel caso di "It's My Life" (1984) dei Talk Talk, gruppo considerato come uno degli antesignani del post-rock, con la fantastica voce del cantante Mark Hollis, scomparso il 25 febbraio 2019 all'etá di 64 anni; un'altra canzone in grado di colpire nel profondo dell'animo umano é "The Power of Love"(1984) dei Frankie Goes to Hollywood: canzone dal ritmo potente e romantico che ci dice di fare dell'amore il nostro obiettivo nella vita . Un'altra canzone dal ritmo malinconico é "Carrie" (1987), power ballad del gruppo hard rock Europe che ci dice quanto nella vita le cose possono cambiare, a volte anche in peggio.

Gli anni 80 sono anche un periodo di grandi voci come quella di Annie Lennox, cantante degli Eurythmics (gruppo synth pop britannico), dotata di grande vocalità e grinta dimostrata soprattutto in canzoni come "Sweet Dreams(Are Made of This)" del 1983 caratterizzata da un significato ambiguo e da un video di grande impatto visivo, "Here Comes The Rain Again"(1984), canzone malinconica che paragona l'amore non corrisposto con la pioggia che cade, "Sisters Are Doin' It For Themselves"(1985), un inno moderno al femminismo cantato in duetto con Aretha Franklin e "Missionary Man" (1987), canzone caratterizzata da un grande ritmo e da uno straordinario mix di chitarre, sintetizzatori e l'uso dell'armonica. In che altro modo vivo gli anni 80? Ballando e cantando, ovviamente!

Gli anni 80 per me sono anche la disco music e tanta, tanta voglia di ballare al ritmo di canzoni come "Once in a Lifetime"(1981) e "Psychokiller"(1977) dei Talking Heads(uno dei primi gruppi del genere della new wave) e della splendida voce di David Byrne oppure "You Spin Me Round(Like a Record)" dei Dead or Alive del 1984 ma sono anche tanta voglia di cantare con canzoni come Take on Me degli A-ha (1985) e "This Is Not A Love Song" dei Public Image Limited, band post-punk con contaminazioni psichedeliche e con la voce dell'ex membro dei Sex Pistols John Lydon(meglio conosciuto come Johnny Rotten). Un'altra grande band post-punk sono i Joy Division che con il loro grande brano "Love Will Tear Us Apart"(1980), con un testo basato sulle relazioni che finiscono per perdere la passione e creare problemi(come quelli del cantante Ian Curtis con la moglie), ebbero un grande successo; dopo il suicidio di Curtis gli ex membri hanno creato i New Order, una band che ha combinato il post-punk, la new wave e che, con il loro brano "Blue Monday" del 1983, si sono avvicinati ad un nuovo stile e all'uso di sintetizzatori e batterie elettroniche. Le canzoni degli anni 80 sono anche legati a fatti storici o a dichiarazioni contro aspetti della società: ad esempio, la canzone "Let's Dance" del "duca bianco del rock" David Bowie (1983) é una "dichiarazione contro il razzismo e la repressione" dove le "scarpe rosse" sono il simbolo dell'oppressione imperialista; una canzone che ricorda un fatto storico é "Enola Gay" del 1980, canzone che parla dell'omonimo bombardiere statunitense che sganció la bomba atomica su Hiroshima nel 1945.

Inoltre ci sono anche canzoni dai ritmi dark come "A Forest"(1980) dei The Cure, gruppo alternative rock, con la voce del cantante Robert Smith, che parla della ricerca di una ragazza dentro un bosco. Un altro gruppo importante degli anni 80 sono i Pink Floyd, un gruppo musicale britannico rock progressive che riescono a raccontare una storia e a parlare di importanti tematiche sociali attraverso ritmi ipnotici e di grande impatto in grado anche di suscitare grandi emozioni, in particolare con la canzone "Another Brick In The Wall"(1979), un brano di protesta contro la rigida istruzione e gli insegnanti troppo severi visti nell'album come metafora del muro psicologico del protagonista Pink; ancora più importanti il gruppo dei Police con la canzone d'amore "Every Breath You Take" del 1983, scritta da Sting, legata all'essere sempre presente qualsiasi cosa succeda. Un'altro nome legato al genere della new wave anni ottanta sono i Simple Minds con la canzone romantica e melodica "Don't You(Forget About Me)" del 1985 oppure gli Ultravox, gruppo britannico che è riuscito a mischiare la new wave con l'elettronica creando delle composizioni emozionanti come nel caso della canzone "The Voice"(1981) e di "Dancing With Tears In My Eyes"(1984), canzone melodrammatica e dalla melodia nostalgica di grande suggestione che narra gli ultimi momenti d'intimità di una coppia prima che un'esplosione nucleare spazzi via ogni cosa, bruciando anche il film dei ricordi.

Un'altra grande voce degli anni 80 é sicuramente Michael Jackson, definito il re del pop, che con la sua canzone "Thriller" del 1982 dal ritmo funk e dance ha creato una vera e propria hit da ballare e cantare, il video della canzone fu il primo ad avere una trama(molto horror e con la narrazione e la risata finale dell'attore Vincent Price) e una coreografia(eseguita da Michael Jackson e dagli zombie) cambiando così il concetto di video musicale, prima legato solo ad un collage di immagini di accompagnamento. Un altro grande artista, che si allontana completamente dalla figura di Michael Jackson, é Prince, un eclettico e straordinario cantautore americano che combina diversi generi musicali come con la sua celebre canzone "Purple Rain" del 1984 nella quale unisce il rock, il pop, il gospel e la musica da orchestra creando così una meravigliosa melodia; ma le canzoni di Prince ci hanno fatto anche ballare come nel caso di "Partyman" del 1989, colonna sonora del film Batman dello stesso anno, dove nel video Prince interpreta un Joker che ha voglia di fare festa ovunque e di far ballare il mondo intero senza preoccuparsi assolutamente di norme e regole di alcun tipo. Un'altra grande icona degli anni 80 é il cantante Billy Idol, di genere soft rock e new wave, con la celebre canzone "Eyes Without A Face" del 1984 che parla di un uomo deluso dalle bugie della sua donna e stanco di sperare che possa avere una bella storia con lei e gli "occhi senza una faccia" di cui si parla nella canzone possono essere riferiti ad una bella ragazza senza anima.

Un altro grande contributo alla musica degli anni 80 lo ha dato anche l'Italia: tra gli artisti più importanti c'é Franco Battiato, artista italiano che ha combinato molti stili in modo versatile e personale passando dal pop fino alla musica leggera, in particolare con la canzone "Centro di gravità permanente" riferito al senso di smarrimento provato dal cantautore che spera di trovare una propria stabilità dove é in perfetto equilibrio con le sue idee e non in balia di quelle degli altri. La lista di nomi e di canzoni sarebbe infinita......ci sono tanti nomi che hanno fatto la storia degli anni 80 e la mia conoscenza musicale é molto vasta e aperta alla conoscenza di nuovi generi. Ma se c'è una cosa che posso confermare con esattezza é che gli anni 80 per me, anche non avendoli vissuti in prima persona, sono uno splendido e fantastico periodo pieno di cambiamenti, divertimenti e tanta bella musica. Pur non avendoli vissuti in prima persona ma da una nuvoletta, visto che sono nata nel 1997!

L' articolo è apparso in questo libro di Daniele Locchi - Edizione Apice

L'immagine può contenere: 11 persone, persone che sorridono, testo

Share

Ultimo aggiornamento ( Sabato 13 Giugno 2020 17:12 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Cosimo Biliotti . 16 Luglio 2020
Bici a noleggio, cibo a chilometro zero, birra artigianale e assistenti vocali, sono i settori in cui operano le startup innovative che mercoledì 15 luglio si sono presentate all’evento organizzato presso il giardino dello Chalet Fontana da BAN F...
Silvana Grippi . 16 Luglio 2020
Angelo Basone Angelo Basone è nato il 14 luglio 1948, giorno dell'attentato a Togliati ed è morto il 7 gennaio 2012. Operaio comunista, si era trasferito a Torino per lavorare alla Fiat negli anni caldi della lotta di classe, si iscrisse al Sindac...
Silvana Grippi . 16 Luglio 2020
Bobo Rondelli protesta, per la presenza di Susanna Ceccardi in campagna elettorale a Livorno, cantando la canzone Imagine.  
Silvana Grippi . 16 Luglio 2020
Silvana Grippi . 16 Luglio 2020
Continua il dramma delle inondazioni nelle regioni della Cina - Provincia di Anhui - Distruzione di varie case e nuovi disagi per la popolazione che si ritrova senza tetto. In allegato il video: https://youtu.be/HnZtyvX8pV8
Silvana Grippi . 16 Luglio 2020
Possibile che una bomba d'acqua possa creare un simile danno in una città come Palermo?  Si è possibile in qulunque città d'Italia, dato che non esistono previsioni vere e non c'è una protezione civile efficiente e veloce. Le città vanno...
Silvana Grippi . 15 Luglio 2020
    https://youtu.be/AJsG56mt8eo
Fabrizio Cucchi . 15 Luglio 2020
L'agenzia di stampa Ansa (1) riporta la notizia di un nuovo decesso nel CPR (Centro di Permanenza per il Rimpatrio) di Gradisca d'Isonzo (Gorizia). Si tratta di un cittadino albanese di 28 anni, che era soggetto a quarantena per la prevenzione del Co...
Fabio Nocentini . 15 Luglio 2020
. SOTTO LE STELLE NEL GIARDINO DI GIO' . Eventi e corsi estivi in un giardino privato in Via Bolognese, circondati dal verde delle colline di Firenze. Verranno rispettate le distanze di sicurezza e le vigenti norme anticontagio. I corsi sono ...

Galleria DEA su YouTube