DEApress

Tuesday
Mar 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Recensione "Da lontano sembrano mosche" di Kike Ferrari

E-mail Stampa PDF

9788807032721_quarta.jpg

Il titolo proposto per questa settimana è il lavoro di Kike Ferrari "Da lontano sembrano mosche" edito da Feltrinelli.

L’Argentina non finisce di stupirci nel proporre autori che non può non far piacere leggere quanto scrivono.

Kike Ferrari con il suo “Da lontano sembrano mosche” rientra tra questi. Ci troviamo nell’Argentina post dittatura ed anche post crisi economica, ma che di quei periodi si porta dietro tutto il negativo. Ostentare il proprio potere economico attraverso una vita fatta di cocaina, viagra, nell’umiliare e tradire la propria moglie, nell’avere donne da usare per i propri “bisogni” sessuali, nell’avere come guardiaspalle un ex poliziotto torturatore, per il quale anche l’omicidio è un servizio come tanti altri, nel piegare le volontà altrui alla propria ed una BMW da 200.000 dollari per far si che negli altri, solo definibili pezzenti, si produca non solo stupore ma piuttosto invidia.

Ma il Sign Machi, un nuovo ricco coinvolto nelle sparizioni dei sovversivi dalla sua fabbrica tessile, deve fare i conti con la realtà ed una realtà ben diversa da quella vissuta e che nel momento in cui una ruota della sua bmw si buca la normalità quotidiana, considerata ridicola, si vendica, ed il suo stile di vita, per cui gli uomini d’affari, onesti o sporchi che siano, hanno rivali e non nemici, che benedice le regole dell’economia di mercato, cambia drasticamente. Rivali, sudditi e tutti gli altri che stanno ai margini divengono potenziali nemici.

Nel baule della macchina un cadavere, parola che il Sign non riesce a pronunciare al cui posto dice “quello”, e quattro interrogativi senza risposte accettabili: dove, chi, come, perché. Causalità o complotto? Ogni risposta solleva nuove domande annullando di conseguenza le precedenti.

Quando, a fatica, ritiene di aver sistemato quanto pareva andare a rotoli, l’incubo ricomincia.

Un noir che, se in questo caso non ha colpevoli identificabili ed identificati, ha un colpevole ben chiaro: lo status quo strafottente ed arrogante. Il marciume di una società che scivola verso il baratro, una società che precipita in un piano inclinato, un precipizio senza fine.

Share

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 28 Novembre 2018 16:44 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

DEApress . 19 Marzo 2019
  dal 26 al 31 marzo 2019 a Le Murate. Progetti Arte Contemporanea e all'Abbazia di San Miniato a Monte DIFFRAZIONI FIRENZE MULTIMEDIA FESTIVAL Un progetto culturale che fonda le proprie basi nella sperimentazione artistica in più ambiti: ...
DEApress . 19 Marzo 2019
MANA 'Seven Steps Behind, il debut album di MANA, ovvero il producer e musicista italiano Daniele Mana, uscirà il 5 aprile per l'influente Hyperdub, anticipato dal video e primo singolo 'Solo'. Il video di 'Solo' trae ispirazione dalla famosa ser...
Silvana Grippi . 18 Marzo 2019
Lorenzo Orsetti (nome di battaglia Tekoşer) presente!     " ...mi sono avvicinato alla causa curda perché mi convincevano gli ideali che la ispirano, vogliono costruire una società più giusta più equa. L’emancipazione dell...
Silvana Grippi . 18 Marzo 2019
     
Silvana Grippi . 18 Marzo 2019
DEApress è utile per informare, formare e comunicare. Questi sono gli elementi che la differenziano e le danno un valore aggiunto! . "L'Agenzia di stampa DEApress - organo dell'Associazione D.E.A.onlus (Didattica-Espressione-Ambi...
Silvana Grippi . 18 Marzo 2019
  La 10ª edizione di Middle East Now porta in scena a Firenze dal 2 al 7 aprile 2019 il Medio Oriente contemporaneo con un ricco programma di cinema, documentari, arte, musica, teatro, incontri, progett...
DEApress . 18 Marzo 2019
Ufficio Stampa DEApress comunica: Martedì 2 Aprile ore 17.30 Giardino dei Ciliegi Riccardo Torregiani Antirazzista, resistente, uomo di pace. a cura di Emanuela Giugni e Moreno Biagioni Edizioni Piagge ConLuisa Petrucci, LiberetutteDebora Pi...
Silvana Grippi . 16 Marzo 2019
Silvana Grippi . 15 Marzo 2019
Il Centro Studi DEA dopo aver presentato nel mese di febbraio il libro "Le scarpe dei suicidi" delle Edizioni libertarie di Torino ora intervisterà Stefano Raspa del giornale "Umanità Nova"     «Umanità Nova è il titolo del Quotidiano an...

Galleria DEA su YouTube