DEApress

Monday
Jun 24th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Recensione "Da lontano sembrano mosche" di Kike Ferrari

E-mail Stampa PDF

9788807032721_quarta.jpg

Il titolo proposto per questa settimana è il lavoro di Kike Ferrari "Da lontano sembrano mosche" edito da Feltrinelli.

L’Argentina non finisce di stupirci nel proporre autori che non può non far piacere leggere quanto scrivono.

Kike Ferrari con il suo “Da lontano sembrano mosche” rientra tra questi. Ci troviamo nell’Argentina post dittatura ed anche post crisi economica, ma che di quei periodi si porta dietro tutto il negativo. Ostentare il proprio potere economico attraverso una vita fatta di cocaina, viagra, nell’umiliare e tradire la propria moglie, nell’avere donne da usare per i propri “bisogni” sessuali, nell’avere come guardiaspalle un ex poliziotto torturatore, per il quale anche l’omicidio è un servizio come tanti altri, nel piegare le volontà altrui alla propria ed una BMW da 200.000 dollari per far si che negli altri, solo definibili pezzenti, si produca non solo stupore ma piuttosto invidia.

Ma il Sign Machi, un nuovo ricco coinvolto nelle sparizioni dei sovversivi dalla sua fabbrica tessile, deve fare i conti con la realtà ed una realtà ben diversa da quella vissuta e che nel momento in cui una ruota della sua bmw si buca la normalità quotidiana, considerata ridicola, si vendica, ed il suo stile di vita, per cui gli uomini d’affari, onesti o sporchi che siano, hanno rivali e non nemici, che benedice le regole dell’economia di mercato, cambia drasticamente. Rivali, sudditi e tutti gli altri che stanno ai margini divengono potenziali nemici.

Nel baule della macchina un cadavere, parola che il Sign non riesce a pronunciare al cui posto dice “quello”, e quattro interrogativi senza risposte accettabili: dove, chi, come, perché. Causalità o complotto? Ogni risposta solleva nuove domande annullando di conseguenza le precedenti.

Quando, a fatica, ritiene di aver sistemato quanto pareva andare a rotoli, l’incubo ricomincia.

Un noir che, se in questo caso non ha colpevoli identificabili ed identificati, ha un colpevole ben chiaro: lo status quo strafottente ed arrogante. Il marciume di una società che scivola verso il baratro, una società che precipita in un piano inclinato, un precipizio senza fine.

Share

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 28 Novembre 2018 16:44 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvio Terenzi . 24 Giugno 2019
SOS - SAVE OUR SOULS“ESSE O ESSE” ASCOLTALO on SoundCloud Essere o non essere. Ed è così che si può leggere il nuovo album degli SOS - SAVE OUR SOULS dal titolo “Esse o esse”, disco di quel rock made in Italy che ha accompagnato la generazione di...
Silvana Grippi . 23 Giugno 2019
TANTISSIMA GENTE VENUTA DA TANTI LUOGHI PER ONORARE LORENZO ORSETTI MORTO PER LA LIBERTA' DEI POPOLI. AD ATTENDERLO LA NONNA INSIEME AD UNA FOLLA IMMENSA  
Silvana Grippi . 23 Giugno 2019
CARO LORENZO HAI DONATO LA TUA VITA PER LA LIBERTA' E IDIRITTI DEI POPOLI.GRAZIE FOTO DISILVANA GRIPPI
Silvana Grippi . 22 Giugno 2019
Elezioni in Mauritania - Oggi voteranno oltre un milione di persone  per le prime elezioni democratiche dall'indipendenza del Paese avvenuta nel 1960. Per la successione di Mohamed Ould Abdel Aziz, salito al potere con un colpo di stato nel...
Silvana Grippi . 22 Giugno 2019
 Agenzia di stampa - DEAonlus Informazione -  Formazione - Comunicazione sociale DEApress crea opportunità di dialogo e scambi Presente alle iniziative per l'ambiente e il sociale organizza forum, eventi e dibattiti  su imm...
DEApress . 21 Giugno 2019
DEApress . 21 Giugno 2019
Innovazione, l’Università di Firenze presenta cinque brevetti al Techshare Day L’appuntamento è in programma a Torino martedì 25 giugno nell’ambito dell’Italian Tech Week   La ricerca dell’Università di Firenze alla ribalta nazionale al&n...
DEApress . 21 Giugno 2019
    PISTOIA BLUES FESTIVAL 2019 5-10 LUGLiO 2019 - 40esima edizione   BLACK STONE CHERRY (ad ingresso libero) THIRTY SECONDS TO MARS, ROBBEN FORD, ERIC GALES,  NOEL GALLAGHER, BEN HARPER e ...
DEApress . 21 Giugno 2019
Il ricordo di Zeffirelli apre l’edizione 2019 dei 'Fochi' di San Giovanni   Il titolare della ditta Mazzone, ‘’Sarà un spettacolo ancora più coreografico per celebrare i nostri 40 anni a Firenze’’   Si aprirà con il r...

Galleria DEA su YouTube