DEApress

Monday
Apr 22nd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Le baruffe chiozzotte di Goldoni al Metastasio

E-mail Stampa PDF

51592121_10215850646971581_8677273623842521088_n.jpg

Da giovedì 7 a domenica 10 febbraio al Teatro Metastasio va in scena la rilettura del regista

Paolo Valerio

LE BARUFFE CHIOZZOTTE

di Goldoni,

opera corale e dialettale ambientata in una piccola calle di Chioggia, tra le reti dei pescatori e i merletti delle donne (feriali ore 20.45, sabato ore 19.30, domenica ore 16.30).

Si tratta di un realistico affresco della vita degli strati sociali più bassi, con gli indigenti e genuini pescatori colti tra le ansie, i pettegolezzi, i litigi, le riappacificazioni e, naturalmente, le schermaglie amorose della vita quotidiana. Un vivido spaccato di vita, dove si parla forte, ci si arrabbia tanto e si sta allegri, mentre regna sovrano il linguaggio colorito e frizzante della laguna nella sua più comica sfumatura chiozzotta.

La storia inizia con un giovane don giovanni che civetta con tre donne in cerca di marito scatenando tra loro un grande litigio. I loro animi non riescono a placarsi, soprattutto dopo il ritorno dei pescatori, tra i quali vi sono i pretendenti di due delle tre donne: il carosello di accuse e liti continua anche in aula di giustizia, finché un Coadiutore (Piergiorgio Fasolo) riesce a porre fine alla vicenda, la pace viene ristabilita e, in un clima festoso, vengono celebrati tre matrimoni.

Per tutto lo spettacolo, la parola è protagonista assoluta, la dialettica, tra lirismo e popolaresco, segna il ritmo della narrazione, verace e schietta, scaturita da un modello di vita positivo che esalta la libertà linguistica, la spontaneità del sentimento e la naturalezza del comportamento.

La scenografia, inoltre, abolisce le sottili pareti delle case e mette in primo piano lo spazio esterno, luogo di ritrovo dei popolani, delle promesse d’amore, delle gelosie e delle baruffe, il luogo neutro in cui il lieto fine è possibile. È lo spiazzo tra le abitazioni di due famiglie, quella di Padron Toni (Giancarlo Previati), e quella di Patron Fortunato(Valerio Mazzucato). Sono loro i padri nobili delle due contrapposte fazioni di donne: Lucietta e Madonna Pasqua (Marta Richeldi e Michela Martini), Madonna Libera, Orsetta e Checca (rispettivamente Stefania Felicioli, Francesca Botti e Margherita Mannino). Sono loro a manovrare, attraverso insinuazioni, pettegolezzi e sensualità popolana, la schiera degli amorosi pescatori e faccendieri Titta Nane-Francesco Wolf, Beppo-Riccardo Gamba e Toffolo-Luca Altavilla.

Per la replica di domenica 10 febbraio sarà attivo il SERVIZIO BABYSITTING per bambini di età compresa tra i 4 e i 10 anni, offerto gratuitamente alle famiglie con biglietto o abbonamento per lo spettacolo. La prenotazione anticipata è obbligatoria entro martedì 5 febbraio: cometa@metastasio.it o 0574/27683 (dal lunedì al venerdì in orario 9.30/13.00).

 

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 20 Aprile 2019
Buone Feste a tutt i nostri lettori, donne e uomini, per l'occasione vi regalo  un disegno fotografato su un muro di Firenze. Grazie Artisti di strada ! Progetto: Alla ricerca dei creativi di strada - foto di silvana grippi
Piero Fantechi . 19 Aprile 2019
Fine anni 90 - DEApress Archivio - foto di silvana grippi Un ricordo di Caterina Bueno mentre canta in occasione di una iniziativa, nel quartiiere dell'isolotto Il Bandino, in favore della sensibilizzazione verso la popolazione Rom. Ph. Silvana G...
Fabrizio Cucchi . 18 Aprile 2019
Di tanto in tanto, su Facebook e negli altri social media, sentiamo parlare del cosiddetto glifosato. Andiamo a scoprire, brevemente, cosa è. Il glifosato (formula chimica C3H8NO5P) è un diserbante "non selettivo" ossia tende ad uccidere ogni pianta...
Antonella Burberi . 18 Aprile 2019
riceviamo e pubblichiamo Helmut Newton. San Gimignano 18 aprile – 1° settembre 2019 Galleria d’arte Moderna e Contemporanea di San Gimignano Sarà inaugurata mercoledì 17 aprile alle ore 18, presso la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea d...
Antonella Burberi . 18 Aprile 2019
GLI UFFIZI PER NOTRE DAME, L’AUTORITRATTO DI CHAGALL CON LA RAFFIGURAZIONE DELLA CATTEDRALE ESPOSTO IN PALAZZO PITTI L’artista stesso lo donò al museo nel 1976. Il direttore Schmidt: “abbraccio simbolico della Galleria alla ‘Nostra Signora” ...
Silvana Grippi . 18 Aprile 2019
Il corso è rinnovato fino a maggio 2018  
Silvana Grippi . 18 Aprile 2019
  Il corso è rinnovato fino a maggio 2018
DEApress . 18 Aprile 2019
Salve dalla fine del novecento ci occupiamo di cultura e sociale abbiamo una proposta interessante Avete idee e progetti? Volete collaborare con DEApress per diventare giornalista, fotografo/reporter o videomaker? scrivete a redazion...

Galleria DEA su YouTube