DEApress

Sunday
Dec 15th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il musicista contro l'apartheid Johnny Clegg

E-mail Stampa PDF

Dopo la morte del musicista Johny Clegg aumentano in Sud Africa gli omaggi resi al «Zulu bianco».

Aveva rivoluzionato la musica mescolando i ritmi zulu col pop occidentale: il cantante sud-africano Johnny Clegg, fervente oppositore dell'apartheid, è morto martedì 16 luglio all'età di 66 anni.

«Johnny ci ha lasciato serenamente, circondato dall'affetto dei cari a Johannesburg, dopo aver combattuto per 40 anni contro il cancro», ha dichiarato il manager del musicista Roddy Quin in diretta sul canale televisivo sudafricano SABC 1.

«Ci ha mostrato ciò che significa abbracciare altre culture senza perdere la propria identità. Con il suo stile musicale unico ha superato le barriere culturali, come pochi hanno fatto», ha aggiunto in un comunicato stampa.

Soprannominato il «Zulu bianco», Johnny Clegg ha tratto ispirazione dalla cultura zulu per scrivere una musica rivoluzionaria dove i ritmi africani selvaggi convivono con chitarra, tastiera elettrica e fisarmonica.

Dal vivo, i suoi concerti rivelavano prodezza fisica, al ritmo delle canzoni e delle danze sfrenate tipiche della cultura zulu.

L'artista, che ha venduto più di 5 milioni di album in tutto il mondo, era amico di Nelson Mandela, l'eroe della lotta all'apartheid, e gli aveva dedicato una canzone, a un tempo censurata in Africa del Sud dal governo razzista bianco e divenuta un simbolo della Nazione Arcobaleno una volta crollato il regime dell'apartheid nel 1990.

Share

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 18 Luglio 2019 11:44 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 14 Dicembre 2019
 - Agenzia di stampa DEAonlus -  Informazione -  Formazione - Comunicazione sociale DEApress è una redazione socialmente utile  Crea iniziative, opportunità di dialogo e scambi  Presenta nuovi autori...
Antonella Burberi . 13 Dicembre 2019
Comunicato Stampa Feste di Natale al museo. Per i 150 anni del Museo di San Marco proseguono anche per le festività natalizie le visite guidate gratuite. 14, 21 e 22 dicembre 2019, 4 e 6 gennaio 2020 Le iniziative per l’anniversario dei 150 ann...
Silvana Grippi . 12 Dicembre 2019
 
Antonella Burberi . 11 Dicembre 2019
 AGLI UFFIZI I CIELI DEL RINASCIMENTO, PER LA PRIMA VOLTA, PROTAGONISTI DI UNA MOSTRA I disegni per soffitti di Michelangelo, i Sangallo e Vasari raccontanola genesi e l’ornamento di importanti edifici e chiese. Esposto, per la prima volta al pubbl...
Silvana Grippi . 11 Dicembre 2019
DEApress . 10 Dicembre 2019
L'8 Novembre è arrivato a Firenze il flashmob di "Un Violador en tu Camnino" ideato dal collettivo Lasteris. La manifestazione organizzata da Non una di meno si è svolta attraversando quattro piazze cittadine: piazza Santissima Annunziata, Duomo...
Silvana Grippi . 10 Dicembre 2019
Per Natale e Anno Nuovo regala un calendaio personalalizzato   Porta le foto che vuoi regalare opppure vieni a farle c/o Studio DEApress   Alla riscoperta della testimonianza. Originalita e Talento per il 2020   Ti aspetti...
Fabrizio Cucchi . 10 Dicembre 2019
Cerchiamo persone interessate al giornalismo VOLONTARI per  ARTICOLI E VARIE RUBRICHE SCRIVETE A  REDAZIONE@DEAPRESS.COM 
Fabrizio Cucchi . 09 Dicembre 2019
Lo scandalo delle "fake news" ha svelato la credulità "delle masse", purtroppo dobbiamo ricordare che esse non sono nate con l'avvento di internet. Neppure l'arte della truffa è nata su internet, ma con internet le truffe hanno raggiunto dimensioni p...

Galleria DEA su YouTube