DEApress

Sunday
Aug 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La terra dei Kurdi

E-mail Stampa PDF

Geografia umana e territoriale del "Kurdistan"

La terra dei Kurdi è un'area estesa di circa 450.000 kmq, in larga parte montagnosa; abitata da una popolazione autoctona divisa tra Turchia, Iraq, Siria, Iran, Armenia e Azerbaijan. Il popolo kurdo ha radici antiche: già tremila anni fa, venivano citati nel Vecchio Testamento col nome di "Medi". La religione è in maggioranza musulmana sunnita di rito shafiita, ma vi sono anche alcuni adepti della dottrina di Zarathustra che probabilmente era di origine curda.

La lingua appartiene dal ceppo delle lingue iraniche, che discendono dalle lingue indoeuropee ed è parlata da circa 25 milioni di personeCalcolare esattamente la consistenza numerica totale del popolo kurdo è difficile, in quanto gli Stati fra cui è suddiviso non effettuano censimenti, vivono in diaspora a causa di conflitti territoriali. Secondo le promesse del trattato di Sèvres (1920), questo territorio sarebbe dovuto diventare uno Stato autonomo, ma la politica di genocidio e di annientamento territoriale ne hanno impedito la formazione. L'identità nazionale e la cultura popolare vengono ignorate nelle scuole pubbliche. Un grosso problema è l'analfabetismo che nelle aree urbane supera il 70% e nelle campagne addirittura il 90%.

Le varie cause fenomenologiche dell'emigrazione sono: la voluta permanenza dello stato di conflitti, miseria e arretratezza. Le comunità kurde sono presenti in varie nazioni occidentali: dalla Germania alla Francia, dall'Italia alla Scandinavia, dall'Inghilterra al Nord America.

Nonostante l'identità storico-culturale e le lotte per l'indipendenza comuni, il trattamento dei rifugiati è differente a seconda delle zone di provenienza, non solo a causa della disgregazione politica ma anche per gli interessi economici legati alla peculiarità geologica delle regioni in questione, che rappresentano per i paesi dominanti una ricchezza da sfruttare. Il territorio del Kurdistan è infatti ricco di risorse naturali come il cromo, il rame e il petrolio. Quest'ultimo in particolare è presente nella zona del Kirkuk, dove viene prodotta la maggior prodotta del greggio iracheno.

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 19 Luglio 2019 19:04 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 15 Agosto 2019
Rassegna Stampa - Bianca Petrisor - 13 agosto alle ore 23:56 - A Brasilia la marcia di oltre 3.000 donne indigene, rappresentanti di circa 100 popoli, contro lo sterminio dei popoli nativi e la distruzione d...
Silvana Grippi . 14 Agosto 2019
Ferragosto al Museo Novecento di Firenze Il museo di piazza Santa Maria Novellarimane aperto al pubblico anche il 15 agosto dalle 11 alle 14 Firenze, 14 agosto 2019 comunicato stampa La cultura non va in vacanza, nemmeno il 15 di agosto. Per...
Silvana Grippi . 13 Agosto 2019
Oggi ricordiamo Simone Camilli - Reporter Agenzia Associated Press  (nato nel 1979 è morto il 13.08.2014) vittima di un conflitto ingiusto!   Simone stava documentando la situazione palesinese con la telecamera, quando è stato inves...
DEApress . 13 Agosto 2019
  FOTO D'ARCHIVIO - Gramsci e i primi confinati arrivati ad Ustica nel 1926   La Mostra sul confino politico a Ustica: un’occasione per un utile esercizio sulla Memoria   Già presentata a Ustica nel 2015, riproposta nel 2016 nel...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
Il silenzio deve essere rotto dalla commozione per l'Ignobile uccisione di gente che non poteva difendersi. Colpevoli: fascisti e nazisti.  Erano 560 anime - uomini, donne di cui bambini, giovani e anziani. Una strage di cui la memoria deve esse...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
Rebecca West, pseudonimo di Cicely Isabel Fairfield  nata a Londra nel 1892 e morta nel 1983, era di origine scozzese con un misto irlandese. E' stata una scrittrice e giornalista del XX secolo conosciuta soprattutto per i su...
Silvana Grippi . 12 Agosto 2019
      La strada, la lotta, l'amore Letizia Battaglia, Tano D'Amico, Uliano Lucas Tre grandi temi e tre grandi fotografi in mostra a Castelnuovo Magra, dal 13 luglio al 13 ottobre 2019.-Orario di apertura-luglio e agosto:...
DEApress . 12 Agosto 2019
Volete collaborare con DEApress per diventare giornalista, fotografo/reporter o videomaker? Ci occupiamo di cultura e sociale fin dalla fine del novecento. Se avete idee e progetti scrivete a redazione@deapress.com  oppure...
DEApress . 12 Agosto 2019
  L'esercito marocchino invia carri armati e veicoli blindati nel sud del Sahara occidentale per provocare il Fronte Polisario. Notizie Wesatimes L'esercito marocchino reale ha inviato decine di carri armat...

Galleria DEA su YouTube