DEApress

Monday
Jan 27th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La terra dei Kurdi

E-mail Stampa PDF

Geografia umana e territoriale del "Kurdistan"

La terra dei Kurdi è un'area estesa di circa 450.000 kmq, in larga parte montagnosa; abitata da una popolazione autoctona divisa tra Turchia, Iraq, Siria, Iran, Armenia e Azerbaijan. Il popolo kurdo ha radici antiche: già tremila anni fa, venivano citati nel Vecchio Testamento col nome di "Medi". La religione è in maggioranza musulmana sunnita di rito shafiita, ma vi sono anche alcuni adepti della dottrina di Zarathustra che probabilmente era di origine curda.

La lingua appartiene dal ceppo delle lingue iraniche, che discendono dalle lingue indoeuropee ed è parlata da circa 25 milioni di personeCalcolare esattamente la consistenza numerica totale del popolo kurdo è difficile, in quanto gli Stati fra cui è suddiviso non effettuano censimenti, vivono in diaspora a causa di conflitti territoriali. Secondo le promesse del trattato di Sèvres (1920), questo territorio sarebbe dovuto diventare uno Stato autonomo, ma la politica di genocidio e di annientamento territoriale ne hanno impedito la formazione. L'identità nazionale e la cultura popolare vengono ignorate nelle scuole pubbliche. Un grosso problema è l'analfabetismo che nelle aree urbane supera il 70% e nelle campagne addirittura il 90%.

Le varie cause fenomenologiche dell'emigrazione sono: la voluta permanenza dello stato di conflitti, miseria e arretratezza. Le comunità kurde sono presenti in varie nazioni occidentali: dalla Germania alla Francia, dall'Italia alla Scandinavia, dall'Inghilterra al Nord America.

Nonostante l'identità storico-culturale e le lotte per l'indipendenza comuni, il trattamento dei rifugiati è differente a seconda delle zone di provenienza, non solo a causa della disgregazione politica ma anche per gli interessi economici legati alla peculiarità geologica delle regioni in questione, che rappresentano per i paesi dominanti una ricchezza da sfruttare. Il territorio del Kurdistan è infatti ricco di risorse naturali come il cromo, il rame e il petrolio. Quest'ultimo in particolare è presente nella zona del Kirkuk, dove viene prodotta la maggior prodotta del greggio iracheno.

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 19 Luglio 2019 19:04 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 27 Gennaio 2020
Il Giardino dei Ciliegi Via dell'agnolo 5 - 50018 Firenze   organizza un Incontro con Chiara Ingrao il 28 gennaio 2020 dalle ore 17.30 alle 19.30      
Fabrizio Cucchi . 27 Gennaio 2020
Cerchiamo volontari  interessati a creare un laboratorio di videogiornalismo   SCRIVETE A  REDAZIONE@DEAPRESS.COM 
Silvana Grippi . 27 Gennaio 2020
Lina Ben Mhenni, Voce di una generazione e di un popolo che si era sollevato per rivendicare la libertà, la "Tunisian girl" che, nel 2011, sul suo blog aveva raccontato l'inizio della rivoluzione in Tunisia, è morta a soli 36 anni.  L'av...
Silvana Grippi . 27 Gennaio 2020
PIAZZA BRUNELLESCHI : UN PO’ DI STORIA   Il comitato per piazza Brunelleschi nasce nel lontano 2012 per opporsi al progetto di realizzarvi un parcheggio interrato e per chiedere una reale ed effettiva riqualificazione della piazza. Da allor...
Silvana Grippi . 26 Gennaio 2020
Donna dogon che mi ha svelato i segreti delle stelle nel cielo  foto silvana grippi   
DEApress . 25 Gennaio 2020
Segnaliamo l'articolo di Sara Munari sulla prossima biennale di fotografia femminile a Mantova. 16 GENNAIO 2020 / SARAMUNARI L’Associazione culturale La Papessa organizza la Biennale della Fotografia Femminile dal 5...
DEApress . 24 Gennaio 2020
TEATRO DI RIFREDI da martedì 28 gennaio a domenica 2 febbraio(feriali ore 21 – domenica ore 16:30) Tedavi ‘98 CAMERINI scritto e diretto da    Alessandro Riccio con  Miriam Bardini, Maravillas Barroso, Cele...
DEApress . 24 Gennaio 2020
Invito al prossimo incontro per la       ‘Piccola opera nella valle del torrente Terzolle’    giovedì 30 gennaio alle 17 all’SMS di Serpiolle.     Segnaliamo anche questa opportunità di escu...
DEApress . 24 Gennaio 2020
RONINIL “BRUTO MINORE TOUR” FA TAPPA A ROMASABATO 25 GENNAIO IN CONCERTO AL “FANFULLA 5/a”ore 22.00 – ingresso con tessera Arci   Sabato 25 gennaio il “BRUTO MINORE TOUR” dei RONIN farà tappa a ROMA. La band, infatti, suonerà al Circolo Fanf...

Galleria DEA su YouTube