DEApress

Sunday
Apr 21st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Occupazione inferiore a media Ue

E-mail Stampa PDF
Il tasso di occupazione in Italia (58,7%) è inferiore alla media dei paesi dell’Unione Europea (65,4%) e resta lontano dagli obiettivi di Lisbona, anche se per i prossimi quattro anni le stime occupazionali segnalano un aumento di 1,2 milioni di unità. E' quanto emerge dal Rapporto 2008 dell'Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori.
Secondo il Rapporto Isfol 2008 restano numerosi i gap del mercato del lavoro italiano e il loro recupero non può che "passare attraverso politiche mirate e un approccio multidimensionale". Inoltre permane consistente la quota del lavoro sommerso e irregolare.
Il basso tasso di occupazione dell'Italia è dovuto all'insufficiente apporto delle regioni meridionali, dove il valore è pari al 46,5%, mentre il Nord-Est e il Nord-Ovest presentano tassi superiori alla media europea (67,6% e 66% rispettivamente).
Per quanto riguarda il rapporto fra donne e mercato del lavoro, l'Italia dista più di 10 punti dall'obiettivo di Lisbona che prevede un’occupazione femminile al 60%. La bassa quota di lavoro femminile deriva in larga misura da una limitata partecipazione nel Mezzogiorno, cui si associano una scarsa presenza di donne a livelli decisionali e una dotazione insufficiente di servizi di supporto e di cura. Il risultato è una forte atipicità sul fronte contrattuale, un'accentuata discontinuità occupazionale legata soprattutto alla maternità e l'inattività, fenomeno che investe le donne in misura doppia rispetto agli uomini.
Dal Rapporto Isfol emerge inoltre che per la prima volta in Italia i lavoratori diplomati raggiungono il 60% della forza lavoro complessiva. Sono in aumento anche i lavoratori in possesso di un titolo universitario (15,7%). Tuttavia, cresce il numero degli adolescenti italiani ''dispersi'' - sono 150-155mila - cioè non inseriti in nessun percorso formativo.

Valentina Casini - DEApress

Share

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 19 Novembre 2008 21:41 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 20 Aprile 2024
Una donazione per contnuare a informare e formare in modo libero indipendente e senza pregiudizi   Attraverso la dichiarazione dei redditi è possibile devolvere una quota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) senza oner...
Silvana Grippi . 19 Aprile 2024
    TEATRO DANTE "CARLO MONNI"     comunica   PIERO PELU' - nominato consulente artistico del Teatro Carlo Monni di Campi Bisenzio      
Luca Vitali Rosati . 19 Aprile 2024
Il termine solidarietà ha un'accezione piuttosto ampia: dal singolare essa abbraccia il generale, essendo principio cardine della società odierna. A confermare questa molteplicità di significati, si può partire da quello che afferma la Costituzione ...
Nima Shafiei . 19 Aprile 2024
Al cinema Astra di Firenze, il 26 aprile, in occasione delle commemorazioni della liberazione dall'occupazione nazifascista, verrà proiettato un documentario sulla vita di Flora Monti, la più giovane staffetta partigiana. Per l'occasione la prese...
Nima Shafiei . 18 Aprile 2024
L'associazione Novoli Bene Comune e l'unità di ricerca PPcP del Dipartimento di Architettura organizzano il 20 Aprile un convegno per discutere del futuro dell'area Mercafir all'interno della riqualificazione del quartiere di Novoli di Firenze. Al co...
DEAPRESS . 18 Aprile 2024
Oggi, in un momento di forte tensione dell' umanità per le due guerre non più locali ma regionali, ( Ucraina e Medio oriente) dirottero' su argomenti di distrazione. I famosi Detti Fiorentini. Firenze è forse la città italiana con i Detti popolari co...
DEAPRESS . 18 Aprile 2024
Costantino 313 dc. Adrianopoli 476. Conosco bene la storia fino a Marco Aurelio (fino 200 circa dc.) dopo solo i fatti salienti ma non in profondità.  Oggi ho voglia di scrivere come è nata Firenze (Florente, Fiorenza). Quello che non tutti...
Silvana Grippi . 17 Aprile 2024
San Suu Kyi (Birmana) da oggi è fuori dal carcere: è stata trasferita ai domiciliari ma non si sa se è una misura cautelare o un fine pena. Si ricorda che San Suu Kyi ha settantanove anni e ha anche vinto un premio Nobel   
DEAPRESS . 17 Aprile 2024
Oggi scrivo la seconda parte della storia del Forte Belvedere.    Come avevo già anticipato, il Forte Belvedere quel anno era stato completamente riservato per oltre 30 giorni alla futura famosa holding casa di moda Hugo Bos...

Galleria DEA su YouTube