DEApress

Tuesday
Nov 24th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

"Quasi amici": quando le barriere sociali non sono un ostacolo

E-mail Stampa PDF

Bianco e nero, due colori, l’antitesi cromatica per eccellenza nella tavolozza del pittore, contrasto sociale nella storia della civiltà umana. La parola integrazione fa ancora fatica a farsi comprendere da tutti, è entrata a far parte del linguaggio comune per effetto di retaggi storici e di quel pregiudizio culturale che ancora aleggia sulle nostre teste.

Ma la storia di Philippe e Driss ci mostra ben altro; è la storia di un’amicizia, la storia di due persone che trovano l’uno nell’altro la chiave per far muovere l’ingranaggio delle loro vite.

La prima, rinchiusa in un corpo paraplegico a cui è stata sottratta ogni funzione fisica in seguito ad un incidente in parapendio; l’altra, quella di Driss porta con sé i colori del Senegal e le difficoltà  di una famiglia della banlieu parigina.

Due storie diverse che, apparentemente, viaggiano su due linee parallele ma che, per effetto di quella variabile incognita che è il caso, si incontrano su di un unico binario.

Una commedia che fa vibrare le corde sensibili del cuore, dei sentimenti umani che attraversano le barriere delle diversità fisiche e che non trovano né nel colore della pelle né in un corpo immobile su di una sedia a rotelle un ostacolo insuperabile.

Driss, giovane di periferia, abituato alla vita di strada viene assunto, tra tanti signorotti in camice bianco e valigetta, come badante da Philippe, ricco aristocratico, amante della musica classica e dell’arte.

Un’insolita accoppiata che vedrà i due personaggi protagonisti di divertenti scene in cui la peculiarità di ciascuno risulterà funzionale all’altro per riscattare la propria condizione. La vivacità di Driss, il suo essere così spontaneo e genuino, lontano dai costumi dell’aristocrazia parigina, risveglierà in Philippe quell’energia che sembrava non voler più uscire da quel corpo immobile, restituendogli quel tocco di semplicità per affrontare la quotidianità di una vita che dal giorno di quell’incidente non era più la stessa.

Ispirato ad una storia vera, "Quasi amici", è un film che diverte e commuove per la sua carica reale, per l’autenticità di quei sentimenti legati all’amicizia che trovano nel legame tra due persone la loro massima declinazione. La coppia di registi e sceneggiatori Olivier Nakache e Eric Toledano ci restituiscono una pellicola che non delude in cui le emozioni si liberano da eventuali preconcetti sociali.

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 06 Aprile 2012 12:58 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Ni Weijun . 24 Novembre 2020
Un nuova conquista del governo cinese: è partito un satellite dalla Cina per un nuovo viaggio verso la Luna, con la Missione Chang'e- 5. L'obiettivo è quello di raccogliere delle rocce lunari per portarle a terra e studiarle. Un viaggio importante ...
Silvana Grippi . 24 Novembre 2020
Silvana Grippi . 23 Novembre 2020
E’ ripresa la guerra nel Sahara Occidentale: si fronteggiano il  Fronte Polisario (movimento politico e militare del popolo saharawi) e il regno del Marocco. C'è in ballo un referendum spostato in continuazione e una delusione continua di spera...
DEApress . 22 Novembre 2020
IL POTERE DELLA CONTESTAZIONE IN PERU’ Grazie alla forza della protesta il golpe parlamentare sembra essere stato sventato, all’interno di un sistema politico corrotto e di una crisi di rappresentanza che dura da anni. In conseguenza alla mobilitaz...
Ni Weijun . 21 Novembre 2020
Oggi sono andata alla manifestazione alla stazione di S.M Novella. Ho fatto un'intervista a Antonella Bundu e foto.  
Fabrizio Cucchi . 21 Novembre 2020
  Questa seconda ondata di infezioni da coronavirus stà mettendo in luce vecchi problemi della società e della sanità italiana (e mondiale) oltre a creare dei nuovi problemi. Per dare una risposta "dal basso" a tutto ciò, quest'oggi, in circa...
Ni Weijun . 20 Novembre 2020
Il teatro cinese - Opera di Pechino Interessante recupero storico del teatro cinese e dell'Opera di Pechino famoso in tutto il mondo. Nell’antica Cina il teatro si avvaleva del canto, la danza e l’arte mimica. Le prime testimonianze di ...
Fabrizio Cucchi . 19 Novembre 2020
Mentre il paese mediorentale stà affrontando, oltre alla pandemia, agli strascichi della guerra civile e alla crisi economica, anche una grave serie di incendi (1) che stanno distruggendo il già scarso e già provato patrimonio forestale dello stato, ...
Silvana Grippi . 19 Novembre 2020
Tensione al confine con la Mauritania tra l’esercito del Marocco e il Fronte del Polisario.   Sulla linea di Guerguarat, piccolo insediamento che segna un confine del Maghreb, si sta giocando il futuro del popolo saharawi. Alle prime luci de...

Galleria DEA su YouTube