DEApress

Monday
Nov 30th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La democrazia è poetica?

E-mail Stampa PDF

Claudio Magris, autore di romanzi come Un altro mare e Alla cieca, raffinato germanista nel Mito absburgico e nell’Anello di Clarisse, è stato anche Senatore della Repubblica nei difficili anni (tra il 1994 e il 1996) segnati dall’avvento del berlusconismo. E gli ultimi libri pubblicati, a partire da quel «minimo manuale di resistenza» che è Livelli di guardia (Garzanti, 2011), esplorano proprio questo “lato civile” della sua scrittura.

Claudio Magris © Dontworry

Nel volume a quattro mani Letteratura e ideologia (Bompiani, 2012), scritto in un ideale dialogo a distanza con il Premio Nobel Gao Xingjian, Magris riflette sulla natura “politica” della scrittura letteraria (che «entra nella vita, nei pensieri, nei sentimenti della polis», LI, p. 45), da non confondere con alcun rigido disciplinamento ideologico:

Non credo che la letteratura del Novecento sia stata così succube dell’ideologia, come scrive Gao Xingjian. La più grande letteratura del Novecento è stata scritta da ribelli alle regole, da innovatori che hanno frantumato le forme e le strutture della narrativa e della poesia, che si sono confrontati col naufragio di tutta un’epoca e col nulla della vita senza alcun rassicurante parapetto ideologico (LI, pp. 46-47).

Simili ragioni guidano anche il più lungo e sfaccettato colloquio con un altro Premio Nobel, Mario Vargas Llosa, svoltosi a Lima nel 2009, e pubblicato da Mondadori, sempre nel 2012, con il titolo La letteratura è la mia vendetta. Il confronto della letteratura con la realtà, con i suoi orrori e le sue ingiustizie, sfocia per il narratore in una questione di carattere primariamente stilistico:

Quando ricostruiamo e narriamo storicamente i fatti, la tentata e comunque necessaria ricostruzione della verità, deve obbedire a un ordine, a una razionalità anche linguistica. Quando cerchiamo di raccontare, di immaginare come gli uomini abbiano vissuto la dittatura di Trujillo o il terrore staliniano, lo spaventoso disordine e la spaventosa irrazionalità di quelle vicende devono tradursi, per poter essere davvero capite e comunicate, nel disordine e nell’irrazionalità dello stile e del linguaggio, perché solo in questo modo si può far toccare con mano come gli uomini abbiano vissuto quelle vicende terribili. […] In tutti gli eventi c’è una profonda verità e dunque anche un profondo ordine, che però, per essere colto, deve passare attraverso il delirio (LMV, 16-17).

Magris rievoca il lavoro di stesura del romanzo Alla cieca, nel quale «il “cosa” deve essere analogo o identico al “come”» (LMV, p. 18); si sofferma sul ruolo della letteratura, che (citando Vargas Llosa) deve raccontarci la «enfermedad incurable» del mondo attuale (LMV, p. 20), offrendoci infine una ragione di salvezza, anche nella sconfitta, grazie alla sua capacità di farci «sentire, toccare con mano, questa necessità avventurosa di creare ogni volta un mondo nuovo» (LMV, p. 12). In un rovesciamento dello stereotipo romantico dell’artista “ispirato”, Magris assimila infine la scrittura creativa all’impegno etico del freddo legislatore, che, andando spesso contro i propri stessi interessi, sceglie in primo luogo di occuparsi del “bene comune”: «La democrazia, in questo senso, è poetica, è affine all’arte perché capace di mettersi nella pelle degli altri, di sconosciuti cittadini, come nella pelle di Anna Karenina» (LMV, pp. 57-58).

E se nello schiamazzo sempre più confuso di questa campagna elettorale, qualcuno dei nostri candidati fosse riuscito a testimoniare anche solo un barlume di questa sensibilità, forse l’esercizio del voto non ci riuscirebbe una pratica così penosamente “prosastica”.

Per DEApress, Simone Rebora

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

DEApress . 28 Novembre 2020
Dalla Cronaca alla Memoria: quando dalla Libia non arrivavano con i barchini ma da deportati… il 29 ottobre 1911, furono sbarcati, ad Ustica, 920 prigionieri arabi arrestati nella repressione seguita alla rivolta di Sciara Sciat contro il corpo di...
simone fierucci . 27 Novembre 2020
Segnaliamo questo importante convegno sulle condizioni dei migranti  che attraversano i Balcani.   Per capire che cosa sta accadendo sulla rotta balcanica, per denunciare le gravi violazioni commesse dai diversi paesi coin...
Silvana Grippi . 27 Novembre 2020
Associazione socio-culturale D.E.A.onlus (dal 1987) Agenzia di Stampa DEApress (dal 1997) Centro di Documentazione - Edizioni - Archivio (dal 2000)   DONAZIONI PER LA LIBERTÀ DI STAMPA Archivio Storico Documenti, foto, video, pitture, libri...
Silvana Grippi . 27 Novembre 2020
IL COLORE E IL MONDOincontrare colori e immagini per attivare gioia e resilienza   Incontro gratuito aperto a tutte le persone che lo desiderano a cura di Maria Grazia Giaume     SABATO 15 DICEMBRE 2020 Dalle ore 17 alle ore 19 ...
Silvio Terenzi . 27 Novembre 2020
GEDDO"FRATELLI" "Su la testa" - Official Video Torniamo a parlare di Davide Geddo che pubblica di recente un nuovo disco di inediti personali dando a questa parola un alto riferimento umano e spirituale. Si intitola "Fratelli", lavoro di grande c...
Silvana Grippi . 27 Novembre 2020
DEApress organizza un corso di FOTO SOCIALE anche on-line  al termine del corso verranno organizzate 2 mostre di fotografia che fanno parte di studi e ricerche su "spazio-uomo-forma": - scorci di vita vissuta  - ricerca sulla...
Silvana Grippi . 27 Novembre 2020
Cerchiamo volontari!   “Osservare e descrivere il mondo che si evolve è un compito che richiede energie sempre nuove. Nessun uomo è un’ isola, diceva un famoso poeta, anche attraverso l’osservazione e la descrizione, la società e il mondo camb...
Ni Weijun . 26 Novembre 2020
E' stato trovato un dito umano in una confezione di involtini proveniente dalla Spagna. E' successo in provincia di Ravenna. I carabinieri hanno controllato il supermercato in cui era stato comprato, però non hanno trovato niente. Chissà che incubo c...
DEApress . 26 Novembre 2020
Riceviamo e pubblichiamo:"Da Kosuth a Kounellis, da Nunzio a Staccioli… L’arte ambientale di San Gimignano e Volterra attraverso gli scatti Rolleiflex della fotografa Carlotta Bertelli Mostra online, vernissage sabato 28 novembre Carlotta Bertelli...

Galleria DEA su YouTube