DEApress

Monday
Nov 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ancora tempo di Pari Opportunità?

E-mail Stampa PDF

Come profetizzava la Presidentessa del Comitato per le Pari Opportunità Rossana Trifiletti dell’Università di Firenze, nel suo articolo del marzo 2011, è calato il silenzio sulle problematiche di genere, dopo la sostituzione del precedente comitato e la creazione di un nuovo Comitato Unico di Garanzia (CUG), come in ogni Ente Amministrativo. Il CUG, nasce come “organismo di contrasto ad ogni forma di discriminazione e di prevaricazione ai danni di quanti lavorano all’interno dell’Università di Firenze.” Il nuovo organo, dovrebbe unificare sia le pari opportunità sia la tutela dal mobbing sul lavoro, ma probabilmente ha portato ad uno snaturamento del concetto etico che, aveva come scopo primario, il rapporto umano sviluppato nelle opportunità pari per tutti.

Come ricorda la Prof.ssa Trifiletti, l’Università, per quanto luogo di educazione e di ricerca, conserva discriminazioni di tipo verticale e orizzontale per quanto riguarda le mansioni svolte dalle donne le quali infatti, rimangono prettamente relegate a ruoli amministrativi e sempre meno presenti nelle docenze, nelle ricerche e ancora meno nelle presidenze e nei rettorati. Questi dati contribuiscono a collocare l’Italia al 74esimo posto nel Global Gender Gap, sotto Vietnam, Ghana, Malawi e Romania.

Abbiamo ascoltato l’ex Presidentessa Maria Grazia Giaume sul ruolo del precedente Comitato, la quale ha consigliato di riportare uno stralcio di un suo precedente intervento, durante un’iniziativa  sul linguaggio di genere. “Il nostro obbiettivo è quello di suscitare e realizzare un nuovo modo di realizzare e guardare alla vita sociale. Sollecitare uno sguardo diverso verso il mondo- lo scopo dell’ottica di genere è quello di sensibilizzare tutte le politiche per il raggiungimento delle parità; le scelte devono tenere conto degli effetti sulle persone dal momento della pianificazione a quello dell’attuazione dei programmi, comprese le ricadute differente tra uomini e donne che lavorano (orari, mobilità, chiusure, potenziamenti asili nido..)”.

Difficile commentare  la differenza tra un precedente comitato elettivo che andava a accrescere sia competenze che qualità nell’affrontare le problematiche: il linguaggio di genere, la diversità, la situazione sul lavoro...

Il CUG oggi ha un differente ruolo e secondo vari punti di vista si può dire che il terreno conquistato nelle parità di diritto femminili, è stato ampiamente trascurato.

Ci auguriamo che le “pari opportunità” tornino a essere primarie rispetto al concetto di benessere.

Nora Mulè

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 30 Settembre 2014 12:38 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 22 Novembre 2020
E’ ripresa la guerra nel Sahara Occidentale: si fronteggiano il  Fronte Polisario (movimento politico e militare del popolo saharawi) e il regno del Marocco. C'è in ballo un referendum spostato in continuazione e una delusione continua di spera...
DEApress . 22 Novembre 2020
IL POTERE DELLA CONTESTAZIONE IN PERU’ Grazie alla forza della protesta il golpe parlamentare sembra essere stato sventato, all’interno di un sistema politico corrotto e di una crisi di rappresentanza che dura da anni. In conseguenza alla mobilitaz...
Ni Weijun . 21 Novembre 2020
Oggi sono andata alla manifestazione alla stazione di S.M Novella. Ho fatto un'intervista a Antonella Bundu e foto.  
Fabrizio Cucchi . 21 Novembre 2020
  Questa seconda ondata di infezioni da coronavirus stà mettendo in luce vecchi problemi della società e della sanità italiana (e mondiale) oltre a creare dei nuovi problemi. Per dare una risposta "dal basso" a tutto ciò, quest'oggi, in circa...
Ni Weijun . 20 Novembre 2020
Il teatro cinese - Opera di Pechino Interessante recupero storico del teatro cinese e dell'Opera di Pechino famoso in tutto il mondo. Nell’antica Cina il teatro si avvaleva del canto, la danza e l’arte mimica. Le prime testimonianze di ...
Fabrizio Cucchi . 19 Novembre 2020
Mentre il paese mediorentale stà affrontando, oltre alla pandemia, agli strascichi della guerra civile e alla crisi economica, anche una grave serie di incendi (1) che stanno distruggendo il già scarso e già provato patrimonio forestale dello stato, ...
Silvana Grippi . 19 Novembre 2020
Tensione al confine con la Mauritania tra l’esercito del Marocco e il Fronte del Polisario.   Sulla linea di Guerguarat, piccolo insediamento che segna un confine del Maghreb, si sta giocando il futuro del popolo saharawi. Alle prime luci de...
DEApress . 19 Novembre 2020
Recensione del "Il Manifesto"
DEApress . 19 Novembre 2020
Zona di Guerra propone il seguente articolo https://zonadiguerra.ch/2020/11/19/siria-nuovo-attacco-di-isis/

Galleria DEA su YouTube