DEApress

Monday
Nov 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La prima Conferenza regionale dell'infanzia e dell'adoloscenza in Toscana

E-mail Stampa PDF

alt

Il 20 novembre è la data in cui ricorre la firma della Convenzione internazionale sui diritti del fanciullo. In occasione di questo evento sarà indetta la prima Conferenza regionale dell’infanzia e dell’adolescenza dal titolo “La Toscana dei bambini e dei ragazzi: accoglienza, educazione, opportunità” organizzata dalla Regione in collaborazione con il Garante regionale e l’Istituto degli Innocenti. Il vicepresidente della Regione Stefania Saccardi conferma:” Abbiamo deciso di organizzarla in una data simbolica. Un appuntamento che servirà ad analizzare a 360° le politiche varate a sostegno di bambini e ragazzi, ma anche a fare il punto sull’universo minorile insieme a tutti i soggetti che se ne occupano a vario titolo: associazioni, comunità, autorità giudiziaria.”

Quello presso il salone del Brunelleschi all’Istituto degli Innocenti, sarà un incontro volto a diffondere una sensibilità corretta circa le problematiche che investono due momenti fondamentali nella vita di un essere umano, l’infanzia e l’adolescenza. Attualmente la popolazione minorile toscana compresa tra gli 0 e i 17 anni rappresenta il 15,3% della popolazione residente e, alla luce di questi dati, è importante sollecitare le istituzioni ad occuparsi della crescita e del benessere delle nuove generazioni. Abbattendo disuguaglianze e svantaggi e investendo sui giovani si compie, infatti, anche un investimento sul futuro sviluppo socio-economico del nostro paese.

Come si evince dal titolo le tematiche preponderanti della conferenza saranno principalmente 3: accogliere i ragazzi in difficoltà presso le numerose famiglie disponibili alle adozioni in modo che nessuno sia lasciato solo. Stimolare le nuove generazioni all’educazione tramite un’offerta formativa migliore e più coinvolgente per abbattere il tasso di abbandono scolastico che è ancora troppo alto e, infine, garantire a tutti, compresi i più disagiati, le opportunità per coltivare i propri talenti.

In questa giornata non mancherà, inoltre, un ampio spazio dedicato al lavoro di monitoraggio e ricerca realizzato dall’Istituto degli Innocenti in quanto gestore del Centro Regionale e Osservatorio sociale sui minori. I dati raccolti forniscono un quadro completo della situazione minorile in Toscana. “La condizione dei minori è migliore rispetto a molte altre aree del paese- sottolinea Anna Maria Bertazzoni, direttore generale dell’Istituto degli Innocenti- Gli indicatori per valutare il “benessere” dei bambini e ragazzi che sono stati presi in esame riguardano tre ambiti: la socialità, la povertà e la salute. Nonostante sia emerso dai dati un quadro complessivamente positivo, questo non deve bastare, è necessario continuare ad investire nelle politiche per l’infanzia per contrastare lo svantaggio sociale”.

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 22 Novembre 2020
E’ ripresa la guerra nel Sahara Occidentale: si fronteggiano il  Fronte Polisario (movimento politico e militare del popolo saharawi) e il regno del Marocco. C'è in ballo un referendum spostato in continuazione e una delusione continua di spera...
DEApress . 22 Novembre 2020
IL POTERE DELLA CONTESTAZIONE IN PERU’ Grazie alla forza della protesta il golpe parlamentare sembra essere stato sventato, all’interno di un sistema politico corrotto e di una crisi di rappresentanza che dura da anni. In conseguenza alla mobilitaz...
Ni Weijun . 21 Novembre 2020
Oggi sono andata alla manifestazione alla stazione di S.M Novella. Ho fatto un'intervista a Antonella Bundu e foto.  
Fabrizio Cucchi . 21 Novembre 2020
  Questa seconda ondata di infezioni da coronavirus stà mettendo in luce vecchi problemi della società e della sanità italiana (e mondiale) oltre a creare dei nuovi problemi. Per dare una risposta "dal basso" a tutto ciò, quest'oggi, in circa...
Ni Weijun . 20 Novembre 2020
Il teatro cinese - Opera di Pechino Interessante recupero storico del teatro cinese e dell'Opera di Pechino famoso in tutto il mondo. Nell’antica Cina il teatro si avvaleva del canto, la danza e l’arte mimica. Le prime testimonianze di ...
Fabrizio Cucchi . 19 Novembre 2020
Mentre il paese mediorentale stà affrontando, oltre alla pandemia, agli strascichi della guerra civile e alla crisi economica, anche una grave serie di incendi (1) che stanno distruggendo il già scarso e già provato patrimonio forestale dello stato, ...
Silvana Grippi . 19 Novembre 2020
Tensione al confine con la Mauritania tra l’esercito del Marocco e il Fronte del Polisario.   Sulla linea di Guerguarat, piccolo insediamento che segna un confine del Maghreb, si sta giocando il futuro del popolo saharawi. Alle prime luci de...
DEApress . 19 Novembre 2020
Recensione del "Il Manifesto"
DEApress . 19 Novembre 2020
Zona di Guerra propone il seguente articolo https://zonadiguerra.ch/2020/11/19/siria-nuovo-attacco-di-isis/

Galleria DEA su YouTube