DEApress

Wednesday
Oct 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Dall'India a Firenze: W la religione!

E-mail Stampa PDF

le-religioni-del-mondo-hanno-unito-il-simbolo-del-fiore-di-pace-62343194.jpg

 

Dall'impero del grande Asoka alla Firenze del terzo Millennio:

tolleranza e pluralismo religioso

Asoka fu uno dei più importanti sovrani dell’India antica, salì al trono tra il 270-265 a.C., e governò per circa trent’anni un territorio che si estendeva per quasi tutto il subcontinente indiano. Dopo essersi dedicato all’espansione del suo regno, l’imperatore si rese conto della violenza e delle stragi compiute dai suoi soldati durante la conquista del Kalinga, e dal quel momento in poi si autoproclamò membro laico della comunità buddhista.

Il suo obbiettivo principale diventò estendere la tolleranza religiosa a tutte le comunità presenti sul territorio, che cercò di far coesistere pacificamente. Il suo fu un dhamma di pochi precetti elementari, con alla base il principio di non violenza nei confronti di tutti gli esseri.

La vecchia politica bellicosa e dedita ai piaceri mutò in una politica di tolleranza, e il suo regno si basò sul pluralismo religioso, sulla rinuncia totale a guerre e conquiste e sul limitare le uccisioni di animali (anche per scopi alimentari). Fece costruire fontane, case-asilo e luoghi per la cura delle malattie: il suo intento era "dimostrare di avere le capacità di creare il benessere per tutti" (editto VI).

Tutte queste informazioni sulla vita e il governo si Asoka ci sono pervenute attraverso epigrafi e iscrizioni rupestri (editti). Sulle rocce egli “diceva”: <<Il re Piyadassi caro agli dèi onora tutte le confessioni, quelle di coloro che se ne sono andati e quelle di coloro che stanno a casa, con doni e onori di vario tipo.[…]>>. L’editto invita anche a rispettare tutti gli appartenenti ad altre sette, a non biasimare le altre confessioni per esaltare la propria.

Per sottolineare l’importanza che ha avuto questo uomo nell’India del III sec. a.C. propongo una citazione: "Dal Volga al Giappone il suo nome è onorato ancora oggi. La Cina, il Tibet e l'India, che pur ha abbandonato la sua dottrina, conservano la tradizione della sua grandezza. Sono più numerosi gli uomini che oggi hanno cara la sua memoria di quelli che mai hanno sentito parlare di Costantino e Carlo Magno. " H.G. Wells.

Qualcosa di molto simile -trattando di tolleranza religiosa- è successo a Firenze nella giornata del 3 Febbraio 2019. Circa duemila persone si sono riunite per prendere parte alla camminata “Firenze Comunità in cammino: incontrarsi, conoscersi e accogliersi”, e con loro anche 22 ordini spirituali diversi, ognuno con la propria comunità.

La camminata, svoltasi durante la settimana mondiale per l'armonia religiosa indetta dall'Onu, partendo dall'abbazia di San Miniato in Monte fino ad arrivare in Piazza della Signoria, ha toccato tutti i luoghi più o meno simbolo di ogni comunità partecipante. Ebrei, cattolici, musulmani, buddisti, evangelici, induisti, nativi americani, sono solo alcune delle fedi religiose protagoniste.

Presente, al termine della passeggiata, il sindaco Dario Nardella, che ha dichiarato di ritenersi orgoglioso della sua città, in quanto comunità aperta e coesa, simbolo di pace ed accoglienza. Dall'India del II secolo a.C. alla Firenze odierna, la tolleranza religiosa è un tema -purtroppo- ancora attuale.

La camminata è stato un piccolo passo verso la pace e la convivenza religiosa; c'è ancora molta strada da fare, ma non ci sono dubbi che quello di Firenze sia stato un gande esempio non solo per la città ma – speriamo – anche per tutta l'Italia.

Share

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 11 Febbraio 2019 10:40 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvio Terenzi . 23 Ottobre 2019
CISCO"INDIANI & COWBOY" "L'ERBA CATTIVA" - Official HD Torna in scena, discografica si'intenda, il grande Stefano "CISCO" Bellotti, storica voce dei Modena City Ramblers... una storia importantissima per quelli che come me hanno vissuto un'intera...
Antonella Burberi . 23 Ottobre 2019
Jim Dine - White gloves 4 Wheels 2007 smalto a base olio e carboncino su legno 207x148x61 cm Firenze, Villa Bardini - Dal 22 ottobre al 22 marzo, oltre 50 opere tra sculture in legno, ferro e cartapesta, dipinti, bronzi ma anche foto e video. P...
Silvana Grippi . 22 Ottobre 2019
«Le guerre sono le attività umane più stupide e costose; il mio Paese, gli Stati uniti, ne ha fatte molte, violando il diritto internazionale e la Carta delle Nazioni Unite; le guerre sono un atto volontario, una scelta che è dunque possibile evitare...
DEApress . 21 Ottobre 2019
Riceviamo e pubblichiamo da Medici per i diritti umani : "LA CATTIVA STAGIONERapporto sulle condizioni di vita e di lavoro dei braccianti nella Capitanata Foggia, 21 ottobre 2019 – Medici per i Diritti Umani (MEDU) ha presentato oggi, presso l’Audi...
Silvana Grippi . 21 Ottobre 2019
CALENDARIO Teatro della Pergola 24 ottobre – 3 novembre | (ore 20:45, domenica ore 15:45; riposo lunedì 28 ottobre) Fondazione Teatro della Toscana in coproduzione con Teatro Stabile di Torino, Teatro Biondo di Palermo Gabriele Lavia...
Silvana Grippi . 21 Ottobre 2019
Presentazione dei  Festival dei Popoli a Firenze foto di silvNa grippi      
DEApress . 21 Ottobre 2019
Il Festival dei Popoli, Festival Internazionale del Film documentario riapre i battenti. Dal 2 al 9 novembre va in scena la 60esima edizione della rassegna cinematografica che racconta diversi popoli e culture. teaqtro dell'evento sarà prin...
Silvio Terenzi . 21 Ottobre 2019
VALENTINA GULLACE"La mia stanza segreta" "La responsabilità di te" - OFFICIAL HD L'abbiamo conosciuta sul grande schermo, in teatro e tanto altro... ma oggi la storia di Valentina Gullace passa per la musica dallo spiccato taglio Jazz, mescolando...
Silvana Grippi . 21 Ottobre 2019
Comune di Firenze -  Consiglio di Quartiere 2 e Centro socioculturale D.E.A. presentano la XIII Edizione FESTIVAL MEDIAMIX  "In viaggio" - Arte e Ambiente Letteratura - Arte - Cortometraggi & Fotoreportage   Il pr...

Galleria DEA su YouTube