DEApress

Saturday
May 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

4 anni seviziato

E-mail Stampa PDF
Nella giornata di ieri personale dei Servizi Sociali e della Polizia Municipale di Pontassieve è intervenuto, a seguito di segnalazione, presso le case popolari di Via Redi in Pontassieve, per verificare se un bimbo di 4 anni, figlio di una cittadina rumena fosse effettivamente oggetto di maltrattamenti. Le prime indagini mediche hanno evidenziato la presenza di numerosi graffi e lesioni in tutte le parti del corpo. A tal punto il minore è stato accompagnato presso l’ospedale Meyer di Firenze, ove si trova tuttora ricoverato. Accertamenti più approfonditi hanno permesso di accertare la presenza di ematomi, microfratture e ferite di vario genere procurategli verosimilmente anche con dei morsi. Solo alcune delle lesioni gli sarebbero state procurate di recente. Secondo la ricostruzione dei fatti, operata dai militari del Nucleo Radiomobile di Firenze coadiuvati da personale della Stazione Carabinieri di Pontassieve, tutta la vicenda ruoterebbe intorno alla figura di un pregiudicato di origine campana T. M. cl. 1979 ed alla compagna 21enne, di origine romena, residente in provincia di Arezzo. Il bimbo, frutto di una relazione della donna con un altro uomo, è stato affidato dalla madre al proprio convivente in quanto la giovane donna, che ha recentemente dato alla luce un figlio riconosciuto come proprio dal T. M., si è dovuta ricoverare insieme al neonato per gravi problemi di salute di quest’ultimo. Il T.M. ha condotto il piccolo presso la famiglia della sua ex compagna – con la quale ha avuto tre figli – dimorante in Via Redi presso le Case popolari di Pontassieve, ed in tale contesto sarebbero maturati i maltrattamenti che hanno  indotto i servizi sociali di Pontassieve ad intervenire. Il T. M. con  pregiudizi penali per reati di contro la persona ed il patrimonio è stato quindi deferito alla Procura della Repubblica di Firenze per maltrattamenti verso fanciulli. La Procura della Repubblica dovrà quindi valutare quali provvedimenti adottare nei confronti del patrigno violento, ma soprattutto a tutela dell’infante.
 
 
Nicoletta Consumi - DEApress 

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 17 Maggio 2024
Comune di Firenze – Quartiere 2                             Centro socioculturale D.E.A XVIII Festival Mediamix ...
DEAPRESS . 17 Maggio 2024
Riceviamo e pubblichiamo da Associazione Idra (http://www.idraonlus.it):Informazione Tav a Firenze? Non chiedetela a Rfi!All’incontro pubblico proposto dalle Ferrovie in viale Lavagnini Idra contesta, argomenta, documenta, interrogaUna sorta di ring ...
Silvana Grippi . 17 Maggio 2024
In Piazza San Marco a Firenze per la Palestina. I giovani e gli studenti con le tende. Foto della piazza.
DEAPRESS . 17 Maggio 2024
  XVIII Festival Mediamix Regolamento del concorso “Senza Confini” Requisiti di partecipazione: · Copia CD, Pendrive, posta o email · Scheda di partecipazione compilata in stampatello e firmata dall’autore. · Scheda tecnica dell’opera...
Antonella Burberi . 17 Maggio 2024
Pittura e poesia. Ungaretti e l’arte del vedere 17 maggio - 12 luglio 2024 Firenze, Lungarno Benvenuto Cellini 3   Tornabuoni Arte inaugura giovedì 16 maggio, alle ore 17, nella sua sede di Firenze, Pittura e poesia. Ungaretti e l’arte del vedere...
Antonella Burberi . 17 Maggio 2024
riceviamo e pubblichiamo   Segnaliamo la Notte Europea dei Musei con l'apertura straordinaria serale di sabato 18 maggio alla Galleria dell'Accademia di Firenze. Dalle 19 il biglietto avrà un costo simbolico di 1 euro, la Galleria sarà aperta fino ...
Silvana Grippi . 16 Maggio 2024
STUDENTI IN PIAZZA Eccoli i nostri giovani pieni di energie e speranze per cambiare il mondo                              
Silvana Grippi . 15 Maggio 2024
Marco Eracli: Un dono al Centro DEA per il suo impegno verso la comunicazione e la correttezza sugli immigrati.  
Silvana Grippi . 15 Maggio 2024
Cannes 77 apre con tanti applausi alla settantenne Meryl Streep, Palma d'oro d'onore. "Grazie a tutti per non avermi dimenticata" - queste le prime parole di una grande donna.

Galleria DEA su YouTube