DEApress

Wednesday
Feb 08th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Rinaldini denuncia: "omicidi sul lavoro"

E-mail Stampa PDF
Il sito www.rassegna.it riporta le denunce della Fiom circa le condizioni di lavoro della centrale Enel di Torre Valdaliga, dove anche recentemente si è verificato un'incidente mortale. Ieri, in una conferenza stampa, il segretario generale della suddetta organizzazione sindacale, G.Rinaldini ha denunciato come causa  il “meccanismo di appalti e subappalti costruito sul criterio della riduzione dei costi”. Inoltre ha definito il caso "una vicenda esemplare come lo è stata la Thyssen. [...]Questa mattina sono state presentate le pratiche in tribunale per costituirci parte civile e per costituirci parte lesa. La richiesta esplicita è di risalire nella catena delle responsabilità, ossia fino ai vertici Enel che hanno una responsabilità di gestione”. Altri dirigenti sindacali (come G.Cremaschi) hanno puntato il dito contro il terribile sfruttamento dei lavoratori citando i turni di oltre dodici ore,  la miseria dei salari, ed il persistere del fenomeno del caporalato. Lo stesso Cremaschi ha esplicitamente parlato di  “clima di intimidazione paramafioso nei confronti dei lavoratori” (sto citando sempre le dichiarazioni riportate dal sito da me nominato all'inizio). La piaga dei subapppalti incide sulle condizioni di sicurezza fino al punto che  “Ci sono aziende che fanno firmare ai lavoratori l’avvenuta ricezione dei dispositivi di sicurezza, e poi non gli danno nulla”. Anche l'ultimo decesso è stato quello di un lavoratore di una ditta appaltante. Rinaldini ha chiesto: “Perché il governo non apre un’indagine di accertamento sull’Enel?”. Domanda a mio avviso quantomai legittima, dato che ad es. questa centrale ha avuto tre morti in due anni e mezzo....
Fabrizio Cucchi, DEApress

Il sito www.rassegna.it riporta le denunce della Fiom circa le condizioni di lavoro della centrale Enel di Torre Valdaliga, dove anche recentemente si è verificato un'incidente mortale. Ieri, in una conferenza stampa, il segretario generale della suddetta organizzazione sindacale, G.Rinaldini ha denunciato come causa  il “meccanismo di appalti e subappalti costruito sul criterio della riduzione dei costi”, e ha definito i decessi come quello avvenuto nell'ultimo incidente: "omicidi sul lavoro, perchè non si può più parlare di morti bianche". Inoltre ha definito il caso "una vicenda esemplare come lo è stata la Thyssen. [...]Questa mattina sono state presentate le pratiche in tribunale per costituirci parte civile e per costituirci parte lesa. La richiesta esplicita è di risalire nella catena delle responsabilità, ossia fino ai vertici Enel che hanno una responsabilità di gestione”. Altri dirigenti sindacali (come G.Cremaschi) hanno puntato il dito contro il terribile sfruttamento dei lavoratori citando i turni di oltre dodici ore,  la miseria dei salari, ed il persistere del fenomeno del caporalato. Lo stesso Cremaschi ha esplicitamente parlato di  “clima di intimidazione paramafioso nei confronti dei lavoratori” (sto citando sempre le dichiarazioni riportate dal sito da me nominato all'inizio). La piaga dei subapppalti incide sulle condizioni di sicurezza fino al punto che  “Ci sono aziende che fanno firmare ai lavoratori l’avvenuta ricezione dei dispositivi di sicurezza, e poi non gli danno nulla”. Anche l'ultimo decesso è stato quello di un lavoratore di una ditta appaltante. Rinaldini ha chiesto: “Perché il governo non apre un’indagine di accertamento sull’Enel?”. Domanda a mio avviso quantomai legittima, dato che ad es. questa centrale ha avuto tre morti in due anni e mezzo....

 

Fabrizio Cucchi, DEApress

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 09 Aprile 2010 13:07 )  

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

simone fierucci . 07 Febbraio 2023
  Appello urgente di aiuto per le vittime del terremoto nel Kurdistan settentrionale e occidentale, in Turchia e in Siria Nelle prime ore di questa mattina, un forte terremoto ha colpito il nord del Kurdistan (Turchia) e il Rojav...
simone fierucci . 07 Febbraio 2023
Pubblichiamo un rapporto del Colletivo di economisti "Coniare Rivolta" sulla recessione salariale e l'aumento esponenziale dei profitti.   A sentire le dichiarazioni degli esponenti del Governo Meloni e i principali telegiornali nazionali, la ...
Silvana Grippi . 06 Febbraio 2023
Perché una Seconda Edizione D.E.A. del libro "IO E CENCIO -  il movimento degli arditi del popolo "? Grazie alle numerose richieste pervenute, si è reso necessario ripubblicare il libro IO E CENCIO. . All’inizio non conoscevo la storia...
Silvana Grippi . 06 Febbraio 2023
VIDEO INTERVISTA  - ARTISTA  LIONELLA LISI https://www.facebook.com/silvana.elena.grippi/videos/469519315391722   Le opere di Lionella Lise sono veri e propri esperimenti in cui si tenta di trasporre le emozioni in colore, fondendo ...
DEAPRESS . 03 Febbraio 2023
Riceviamo e pubblichiamo:"NON CI FACCIAMO RICONOSCERE, al Teatro Garibaldi di Enna l’arguta ironia di MARCO FALAGUASTATerzo appuntamento al Teatro Garibaldi con la 9ª edizione di Voci di Sicilia. Una rassegna organizzata da Eventi Olimpo con la direz...
Silvio Terenzi . 03 Febbraio 2023
Simone Maccabiani"Cambiamento climatico" Guarda il VIDEO su YouTube Decisamente un canto che alla protesta sostituisce la bellissima sensazione di romantica emancipazione. Una canzone semplice, com'è semplice la sua clip che troviamo in rete. Il ...
simone fierucci . 31 Gennaio 2023
PROGETTO GEMINI NETWORK Radio Sonar Radio Sherwood Lautoradio Radio No Border Radio Roarr Radio Città Aperta Radio Senza Muri Radio Ciroma GEMINI. PER UN NETWORK DELLE RADIO INDIPENDENTI Qualunque azione compiate non ammonterà m...
Silvio Terenzi . 31 Gennaio 2023
LOLOTTA"SCIOCCHE PAROLE" ASCOLTA "SCIOCCHE PAROLE" on SPOTIFY Una giovane artista ma con le idee chiare e tanta voglia di fare musica in modo autentico e professionale, senza troppi fronzoli. La consapevolezza che l’umiltà e il sacrifico contano ...
simone fierucci . 31 Gennaio 2023
Palestina: un  testo indispensabile per affrontare la ‘guerra delle narrazioni’     Le Parole Divise, Israele/Palestina: Narrazioni, a Confronto. Di Amedeo Rossi, Edizioni Q, Roma, 2022 In “Le Parole Divise, Israele/Palestina: ...

Galleria DEA su YouTube