DEApress

Monday
Nov 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Facebook e la Apple e la maternità posticipata

E-mail Stampa PDF

La proposta lanciata in questi giorni dai due colossi Facebook e Apple consiste nel pagare per il trattamento di congelamento degli ovuli delle proprie impiegate, la procedura infatti, ha costi molto alti e l’intento delle due aziende è quello di “facilitare le donne nel conciliare la loro carriera lavorativa e la via familiare” permettendo di risparmiare e donare la possibilità di una scelta.

Il promuovere lo stand-by di una donna, come se fosse una macchina per poi riavviarla all’occorrenza, ha un che di inquietante. Se l’intento è quello di amplificare il raggio di scelte possibili per una donna in carriera, non credo che questo si esplichi nel consigliare di rimandare un avvenimento così importante, come si fa quando si reimposta una sveglia.

Allo stesso tempo però, è necessario spezzare una lancia a favore delle due aziende, menzionando l’impegno che hanno messo nel promuovere facilitazioni in ambito familiare che entrambe hanno attuato: offrono da anni un ventaglio di aiuti alle famiglie, compresi un contributo alle spese di gestione dei neonati e un sostegno economico nei casi di adozioni.

Dal mio punto di vista, il problema non è la proposta in sé per sé, ma il messaggio che finisce per comunicare: causato o no dalla risonanza mediatica che ha avuto la notizia, ha suscitato polemiche comprensibili considerando l’entità dei due colossi aziendali.

Quello che si rischia è che una politica del genere appaia come una strategia per demotivare le proprie dipendenti a fare un figlio, a rimandarlo il più possibile, magari a quando saranno cinquantenni o sessantenni, perché l’eccessivo impegno lavorativo impedisce di farlo prima.

Eticamente, non penso sia offensivo fare una proposta del genere, anzi, è giusto offrire un’opportunità in più alle donne che desiderano usufruirne, ma considerando le aziende coinvolte (rinomatamente maschiliste e influenti) e il delicato tema, le polemiche sono ovviamente dietro l’angolo.

Nora Mulè/tirocinante Deapress

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

Silvana Grippi . 22 Novembre 2020
E’ ripresa la guerra nel Sahara Occidentale: si fronteggiano il  Fronte Polisario (movimento politico e militare del popolo saharawi) e il regno del Marocco. C'è in ballo un referendum spostato in continuazione e una delusione continua di spera...
DEApress . 22 Novembre 2020
IL POTERE DELLA CONTESTAZIONE IN PERU’ Grazie alla forza della protesta il golpe parlamentare sembra essere stato sventato, all’interno di un sistema politico corrotto e di una crisi di rappresentanza che dura da anni. In conseguenza alla mobilitaz...
Ni Weijun . 21 Novembre 2020
Oggi sono andata alla manifestazione alla stazione di S.M Novella. Ho fatto un'intervista a Antonella Bundu e foto.  
Fabrizio Cucchi . 21 Novembre 2020
  Questa seconda ondata di infezioni da coronavirus stà mettendo in luce vecchi problemi della società e della sanità italiana (e mondiale) oltre a creare dei nuovi problemi. Per dare una risposta "dal basso" a tutto ciò, quest'oggi, in circa...
Ni Weijun . 20 Novembre 2020
Il teatro cinese - Opera di Pechino Interessante recupero storico del teatro cinese e dell'Opera di Pechino famoso in tutto il mondo. Nell’antica Cina il teatro si avvaleva del canto, la danza e l’arte mimica. Le prime testimonianze di ...
Fabrizio Cucchi . 19 Novembre 2020
Mentre il paese mediorentale stà affrontando, oltre alla pandemia, agli strascichi della guerra civile e alla crisi economica, anche una grave serie di incendi (1) che stanno distruggendo il già scarso e già provato patrimonio forestale dello stato, ...
Silvana Grippi . 19 Novembre 2020
Tensione al confine con la Mauritania tra l’esercito del Marocco e il Fronte del Polisario.   Sulla linea di Guerguarat, piccolo insediamento che segna un confine del Maghreb, si sta giocando il futuro del popolo saharawi. Alle prime luci de...
DEApress . 19 Novembre 2020
Recensione del "Il Manifesto"
DEApress . 19 Novembre 2020
Zona di Guerra propone il seguente articolo https://zonadiguerra.ch/2020/11/19/siria-nuovo-attacco-di-isis/

Galleria DEA su YouTube